Cerca: Saperi PA, Editoriale, politiche del lavoro e welfare

3 risultati

Risultati

Mio figlio ha occupato il suo Liceo

Mio figlio, quasi diciottenne, ha occupato il suo Liceo a Roma assieme ad un gruppo di studenti. Alla mia richiesta di spiegarmi le sue ragioni mi ha risposto che sono molto arrabbiati con il Governo, ma non sanno bene perché, tranne che gli sembra di non avere futuro, che gli abbiano “espropriato i sogni”. Io anche sono molto arrabbiato, ma a differenza sua il perché lo so, anche se sono dubbioso che l’occupazione sia la miglior cosa da fare. So infatti che, come diceva il mio compianto amico Paolo Zocchi, “l’Italia non è un Paese per i giovani”. Qualche dato, perché è bene partire dai fatti.

Leggi tutto

Articolo 18 per gli statali: tanta confusione a chi giova?

Credo che sull’applicazione della riforma dell’art.18 dello Statuto dei lavoratori al pubblico impiego ci sia da fare chiarezza, ma nello stesso tempo domandarci perché c’è stata tanta confusione e a chi può giovare. Partiamo da un fatto indiscusso: l’art. 18 si applica già al pubblico impiego da almeno 10 anni e, a meno di deroghe esplicite, continuerà ad applicarsi nella forma che esso avrà dopo le modifiche della “Riforma del mercato del lavoro” approvata ieri in Consiglio dei Ministri. Insomma si applicava l’articolo di prima, si applicherà quello riformato.

Leggi tutto

Politica o burocrazia, chi ha ucciso Sher Kan?

Abbiamo parlato tanto spesso della distinzione tra politica ed amministrazione che ci sembra di sapere tutto. Poi muore per strada un immigrato, diventato clandestino perché il permesso di soggiorno, che per legge doveva essere rinnovato in venti giorni, ci mette invece mesi ad arrivare, e improvvisamente questo confine diventa drammaticamente incerto.
Di chi è la colpa? Per mettervi in condizione di rispondere da soli raccontiamo brevemente i fatti.

Leggi tutto