Cerca: Saperi PA, Articolo, PA digitale, Accountability, open government data

10 risultati

Risultati

On line Guida per lo scambio dati con catalogo DATI.GOV: opportunità per le PA e la comunità openGov

Per le pubbliche amministrazioni dialogare con il portale dati.gov.it da oggi è più facile. Il Dipartimento della Funzione Pubblica rilascia una Guida sintetica per lo scambio dati con l’intento di supportare le PA nella creazione di cataloghi open data interoperabili. Un documento work in progress, pubblicato sul portale nazionale in formato aperto per accogliere i contributi della comunità open government.

Leggi tutto

Un'amministrazione nuova e migliore: con GitHub la fanno i cittadini

Se le amministrazioni vogliono parlare alle comunità di innovatori e coinvolgerle in progetti di rinnovo della macchina pubblica o della città devono imparare ad usare i loro strumenti. E’ così che alcune amministrazioni (prima in USA, poi in tutto il mondo) hanno iniziato ad usare GitHub, il più grande strumento di scrittura collaborativa di software, per “creare” progetti insieme a cittadini e imprese. È nato così Governemnt.GitHub che ora è anche una banca dati di best practice davvero interessante.

Leggi tutto

Anche la Camera dei Deputati sposa l'open data: dati.camera.it

E' on line il portale dati.camera.it, progetto nato per rendere pienamente fruibile il patrimonio informativo della Camera dei Deputati.

Leggi tutto

Linee guida per la stesura di convenzioni per la fruibilità di dati delle pubbliche amministrazioni

Stando a quanto contenuto nel Codice della PA Digitale (CAD) le amministrazioni devono stipulare - attenendosi alle linee guida emanate da DigitPA - delle convenzioni per consentire l’accesso alle banche dati di cui sono titolari. In realtà già la versione precedente del CAD prevedeva qualcosa di simile, ma ciò che cambia è l’esistenza di linee guida specifiche a cui le amministrazioni devono adeguarsi.

Leggi tutto

Presentato APPSFORITALY: tirate fuori un dataset entro settembre per partecipare

Nel corso del convegno “Open data: dalle parole ai fatti”, il 10 maggio a FORUM PA è stato presentato APPSFORITALY, il concorso su dati pubblici, organizzato da Associazione Italiana per l’Open Government, IWA e TopIX.

Come gli organizzatori avevano anticipato, APPSFORITALY si propone di premiare l’utilizzo creativo di dati pubblici liberati in formato open...continuando così ad avanzare sulla strada della realizzazione dell’open data italiano "dal basso".

Leggi tutto

Un guida su come fare Open Data

La dottrina dell’Open Government presuppone che le attività dei governi e delle amministrazioni dello stato debbano essere aperte e disponibili per favorire azioni efficaci e garantire un controllo pubblico sull’operato dei governi stessi. Come applicare questi principi? Quali licenze sono necessarie per rendere disponibili i dati pubblici? Quali sono le soluzioni migliori per fare concretamente open data nella PA?

Leggi tutto

Il Manifesto per l’Open Government: la presentazione all’IGF Italia

Il 30 Novembre, presso il Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale della Sapienza, Università di Roma, verrà presentato il Manifesto per l’Open Government. Contestualmente alla presentazione del Manifesto, nel corso dell’incontro saranno illustrati i programmi futuri dell’Associazione Italiana per l’Open Government, che da esso vuole partire per sviluppare una linea di attività volta alla promozione e sensibilizzazione verso cittadini ed amministrazione sul tema dell’Open Government e sulle opportunità che esso offre.

Leggi tutto

Un'anomalia tutta italiana

E’ evidente che il percorso che abbiamo individuato per il  Manifesto per l’Open Government è conseguenza di un’anomalia tutta italiana. Negli altri paesi le proposte di open government nascono su iniziativa governativa come logica conseguenza di una cultura di governo basata su principi quali la trasparenza e la partecipazione. Da noi non è così...

Leggi tutto

Con MiaPA arriva una licenza per l’Open Data italiano

Anche sotto il profilo delle licenze l’Operazione MiaPA -  prima consapevole ed organica iniziativa statale di Open Data - segna una svolta.
Infatti, nella pagina in cui è disponibile il file con i dati “liberati” è espressamente indicato che è incoraggiata la libera e gratuita consultazione, estrazione, riproduzione e riutilizzo dei dati e delle informazioni e che, a tale scopo, i contenuti sono resi disponibili secondo i termini e le condizioni di un’apposita licenza: la Italian Open Data Licence (IODL) v1.0 beta.

Leggi tutto

Grazie ai dati pubblici ecco la classifica dei politici lavoratori e fannulloni.

In occasione della presentazione del primo rapporto Camere aperte, realizzato in collaborazione con le associazioni Cittadinanzattiva e Controllo Cittadino, l’associazione openpolis ha presentato la sua nuova “creatura”: Openparlamento.it il sito interamente dedicato al monitoraggio parlamentare.

Leggi tutto