Cerca: Saperi PA, accessibilità

Risultati 1 - 10 di 84

Risultati

Accessibilità: pubblicato il decreto del MIUR

I siti web della PA devono essere accessibili in ogni loro parte. Nessuna tecnologia o programma deve inficiarne la fruizione da parte di cittadini portatori di qualsiasi disabilità. Questa impostazione emerge dal decreto del MIUR del 20 marzo 2013 (pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 16 settembre 2013) che modifica l'allegato A del decreto del Ministero per l’Innovazione e le Tecnologie, D.M. 8 luglio 2005. L'analisi delle novità nell'articolo di Debora Montagna, realizzato nell'ambito della collaborazione con Studio Legale Lisi.

Leggi tutto

Assegnati i Premi FIABA 2012. Anche FORUM PA tra i vincitori

Si è tenuta questa mattina presso la Sala delle Colonne della Camera dei Deputati la cerimonia di premiazione dei vincitori del Premio FIABA 2012, giunto quest’anno alla sesta edizione con il messaggio: “Il futuro è nella Total Quality”.

Leggi tutto

Accessibilità dei siti web della PA: la recente circolare dell’Agenzia per l’Italia Digitale

A fine marzo scorso, l'Agenzia per l'Italia Digitale, con una sua circolare, ha fornito uno strumento alla stesura degli obiettivi di accessibilità dei siti web della pa secondo quanto previsto dal Decreto Crescita 2.0. Nell'ambito della collaborazione con lo Studio Legale Lisi presentiamo un articolo che illustra nel dettaglio cosa cambia e quali sono i nuovi obblighi.

Leggi tutto

Innovazione, siti internet della PA a prova di disabilità. Aggiornati dopo 8 anni i requisiti "Stanca"

Siti internet della Pubblica Amministrazione a prova di disabilità. Il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con delega all’Innovazione della PA, Francesco Profumo, ha firmato oggi il decreto che aggiorna i requisiti per l’accessibilità dei siti web delle PA, allineandoli ai migliori standard internazionali.

Leggi tutto

Miur: al via la consultazione pubblica sul valore legale della laurea

Sono quindici le domande rivolte a tutti i cittadini sul valore della laurea nell’accesso alle professioni o nei concorsi pubblici. Lo strumento consultivo tramite web viene così usato per la prima volta in Italia su un tema complesso che divide l’opinione pubblica. Obiettivo: renderlo una buona pratica in direzione di un’azione di Governo trasparente, accessibile e allineata ai valori europei, adottando così i presupposti dell’Open Government, tema al centro della prossima edizione di FORUM PA.

Leggi tutto

VODIE Mobile

vodieNome applicazione - VODIE Mobile

Amministrazione proponente - Istituto per le Tecnologie Didattiche del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Palermo

Leggi tutto

La fine del Protocollo Informatico

Il workshop presenta aDOC, la soluzione Open Source creata dalla partnership fra AgileTec e Gestioni Elettroniche, che rivisita in una inedita modalità user-friendly i dettami normativi, trasformandoli in punti di forza di un approccio che vede il documento al centro dell’interesse di chiunque, a qualsiasi titolo, sia coinvolto nei processi amministrativi ed aziendali. Il protocollo non è morto, ma viene considerato come uno dei tanti eventi nella complessa vita di un documento.

Leggi tutto

La città intelligente è facile da usare e a misura del cittadino-cliente.

Secondo Mario Marini, senza soldi non si fa innovazione, ma il punto è che non è vero che le risorse economiche non ci siano, il problema è dove i Comuni scelgono di allocarle. E' inoltre necessaria la volontà e lungimiranza di impegnarle su processi che abbiano obiettivi a medio e lungo termine.

Leggi tutto

Necessario far emergere l'intelligenza propria di ogni città.

Nel primo intervento Ezio Micelli tocca il tema della città intelligente, nel senso di una intelligenza propria di ogni città, che gli amministratori hanno il compito di far emergere, attraverso un lavoro di scavo e tecnologie ad hoc. Si tratta di un'intelligenza che non si dà da sola, ma attraverso dei percorsi partecipati prima viene messa in luce e poi condivisa, e quindi trasformata in orgoglio e capitale sociale, in un orizzonte di senso collettivo.

Leggi tutto

Trasparenza = accessibilità totale = open data

Nonostante si pensi che gli open data siano qualcosa di lontano – dice Belisario – noi siamo già un Paese in cui le norme prevedono che l’amministrazione ne garantisca l’utilizzo. Il sillogismo riportato nel titolo del suo intervento viene spiegato da Belisario fondandosi principalmente sugli ultimi due interventi legislativi in materia: il principio dell’accessibilità totale contenuta art. 11 del D.lgs. 150/09 e la filosofia open data che emerge dall’art.52 comma 1 bis del nuovo Codice dell’Amministrazione Digitale.