Cerca: Saperi PA, Lavoro e welfare, Atti FORUM PA 2011, politiche del lavoro e welfare

4 risultati

Risultati

Contributo scritto per il convegno "La rete per il lavoro"

Da qualunque settore si provenga un minimo reddito deve permettere sopravvivenza durante buchi occupazionali ma a condizione che durante questo periodo la disponibilità personale sia effettiva e la rete per il lavoro avvii giornalmente ad attività anche formative ma non solo: molti settori del volontariato hanno necessità di qualche ora di impegno quotidiano.

Leggi tutto

Il mercato della somministrazione: collaborazione proficua tra pubblico e privato.

Agostino Di Maio sottolinea che nell'ultimo anno Assolavoro e il sistema delle agenzie per il lavoro hanno avviato un'interlocuzione proficua sul territorio, concludendo accordi con alcune Province e Regioni. Dal lavoro compiuto è emerso che la collaborazione è possibile se si lavora sul merito, in modo che settore privato e pubblico diventino sinergici e realizzino assetti ottimali secondo le necessità territoriali. La possibilità di cooperare è un'occasione storica, tanto più che negli ultimi 6 mesi il mercato della somministrazione ha conosciuto una ripresa.

Leggi tutto

Mercato del lavoro e riforme: sostegno passivo, formazione e politiche attive e regime sanzionatorio.

Il tema occupazione-occupabilità ha assunto enorme rilevanza dal 2009, con l'avvento della crisi economica, ma già negli anni precedenti si sentiva la necessità di un profondo rinnovamento, per cui è stata adottata una lunga serie di provvedimenti in materia di mercato del lavoro e sistema del welfare. Così Matilde Mancini apre il suo intervento, offrendo un'ampia panoramica sulle principali norme attivate, in tema di sostegno passivo, formazione e politiche attive, nonché regime sanzionatorio, per approdare oggi al decreto legislativo sull'apprendistato.

Leggi tutto

Le politiche attive del lavoro per l’adeguatezza pensionistica

Nel suo intervento Domenico Proietti ricorda il ruolo del sindacato all’epoca delle riforme del sistema previdenziale del ’95 sottolineando come la condivisione delle scelte è un metodo che non va smarrito e anzi rafforzato, visto i risultati che dà. Nel momento si è assicurata la stabilità del sistema economico è il momento di passare ad una riflessione sull’adeguatezza delle prestazioni, che non può prescindere, però da uno sforzo dell’azione politica in direzione di una crescita economica dell’intero Paese.

Leggi tutto