Cerca: Saperi PA, Altro, Atti FORUM PA 2007

Risultati 51 - 60 di 316

Risultati

Un nuovo modo di pensare alle politiche sull’immigrazione

Per Nichi Vendola i temi dell’immigrazione sono stati affrontati dal mondo politico e dell’informazione con crescente sensazionalismo, senza elementi di comparazione, di analisi e di approfondimento del fenomeno. Il Relatore racconta come, una delle prime iniziative prese da Presidente della Regione Puglia, sia stata una campagna contro i Centri di Permanenza Temporanea, e contro l’idea che l’immigrazione sia una questione prevalentemente di ordine pubblico.Leggi tutto

Le politiche di inclusione degli immigrati ed il problema della clandestinità

Per Mario Morcone è necessario approfondire il dato tra i reati commessi dagli immigrati regolari e quelli commessi dagli irregolari. Il problema principale, infatti, è la clandestinità ed il Dipartimento Libertà Civili e Immigrazione del Ministero dell’Interno sta lavorando per ridurre il fenomeno. L’auspicio è che il Governo dia il suo contributo per realizzare il principio del disegno di legge delega sullo scambio regolare di forza lavoro. Il Relatore chiude il proprio intervento segnalando le forti difficoltà degli sportelli unici a gestire gli enormi flussi di immigrati.

I progetti finanziati dalla fondazione: le eccellenze, prospettive di sviluppo, possibilità di trasferimento

Sebastiano Trigila presenta l’esperienza della Fondazione Ugo Bordoni relativamente ai vari progetti di TV Digitale analizzando prevalentemente le caratteristiche dei progetti cofinanziati, dei servizi in onda e del monitoraggio dei progetti in sperimentazione con gli utenti presi a campione.Leggi tutto

Presentazione del mandato informatico della Regione Sicilia

Gloria Giglio presenta il mandato informatico, un progetto realizzato nell’ambito della Piattaforma Telematica Integrata che rappresenta il primo passo per dare un impulso notevole all’innovazione tecnologica nell’ambito del quadro di riferimento dello sviluppo della Società dell’Informazione. L’iniziativa offre una serie di servizi a favore di cittadini ed imprese con lo scopo di migliorare il rapporto tra PA e cittadini per uno sviluppo organico, omogeneo e integrato dell’economia siciliana.Leggi tutto

Divide di genere: una questione aperta

Marisa Ferrari Occhionero spiega cosa si intende per divide di genere o gender divide. Illustra come il gender, a differenza del sesso, sia una costruzione sociale che si manifesta in tutti gli ambiti della società. Ferrari sottolinea come il mercato del lavoro sia ancora poco orientato a rispondere alle esigenze delle donne ed evidenzia alcuni dei fattori che ne penalizzano l’ inserimento. Descrive i modesti segnali di cambiamento rispetto a questo trend. Aggiunge che le donne sembrano rifiutare i paradigmi maschile del potere, ad esso preferiscono altri valori.

Leggi tutto

L’impatto del web 2.0 sulla gestione della conoscenza, l’organizzazione della PA e i servizi ai cittadini

Raffaele Mastrolonardo spiega cosa si intende per web 2.0 e cita alcuni dati, raccolti da società di ricerca e motori di ricerca, che danno conto della dimensione e della tipologia di contenuti presenti su questa rete evoluta. Come possono essere usate queste tecnologie per produrre e gestire la conoscenza nella Pa? Nel secondo intervento esamina le caratteristiche/obiettivo del web 2.0. Nel terzo accenna ai rischi per la PA derivanti dall’identificazione dell’identità e di apertura in modalità “wiki”.Leggi tutto

Il ruolo di Telecom Italia: innovazione tecnologica e protezione del cittadino

Tonussi illustra come la Telecom, mediante accordi Roaming con praticamente tutti i paesi del mondo, sia in grado di erogare servizi VAS in situazione di crisi. In particolare viene spiegato il funzionamento dell’ICC Telecom in caso di segnalazione di crisi da parte delle istituzioni e di come, attraverso la estrazione delle utenze telefoniche mobili presenti in una data area geografica dalla Rete delle liste di clienti Tim si possano fornire in tempo utile informazioni atte a provvedere con notevole riduzione dei tempi alla predisposizione di un efficace servizio di alerting.

Specificità, cultura e tecnologia per un Paese competitivo.

Andrea Pontremoli fornisce tre punti attraverso i quali capire come innovazione, cultura e sviluppo si intersecano: la globalizzazione come esaltazione delle specificità di un Paese su cui puntare per una maggiore competitività in un mercato globale; le conoscenze, il know how, il sapere e la cultura di un Paese e di un popolo come elementi differenzianti; le tecnologie come strumento per realizzare, in modo trasversale, i propri obiettivi tenendo in considerazione il carattere open di una tecnologia.Leggi tutto

La Cittadinanza attiva: una risorsa per il sistema Paese

Gregorio Arena evidenzia la rivoluzione storica in atto nel mutamento del paradigma bipolare (amministratori e amministrati) verso una concezione del cittadino come risorsa. Questo influisce su tutto l’assetto giuridico e amministrativo. Arena individua quattro diversi modelli di amministrazione presenti nel nostro sistema: bipolare tradizionale, bipolare temperato, policentrico condiviso; paritario pluralista. In ognuno di questi quattro modelli il cittadino si configura, in modi diversi, come una risorsa fondamentale per lo Stato.Leggi tutto

Il Bilancio di genere: uno strumento utile per la riduzione della forbice tra diritti formali e diritti riconosciuti

Donatella Linguiti ritiene che la coscienza di identità di genere, come prodotto socio-culturale, sia in continua evoluzione, per questo motivo occorre mettere in discussione i modelli che storicamente si sono stratificati nella produzione di modalità differenti di rapporto. Aggiunge che uno degli aspetti centrali è la gestione del tempo e la valutazione che se ne fa in ambito lavorativo. Ribadisce e motiva la necessità di disporre del Bilancio di genere e creare sinergie tra le donne.

Leggi tutto