Cerca: Saperi PA, Atti FORUM PA 2007, formazione

Risultati 61 - 70 di 83

Risultati

L’esperienza di Microsoft Italia nella promozione della cultura tecnologica

Stiamo assistendo, oggi, ad una profonda trasformazione dal punto di vista sociale che ha come denominatore comune la tecnologia. Se pensiamo alla comunicazione con strumenti di messanging, al processo di pubblicazioni di idee tramite blog possiamo vedere come il fenomeno stia cambiando le attività sociali. La scuola, in qualità di sottosistema, si è ambientata in questa realtà sociale, anche se, ancora oggi, non si è diffusa quella tecnologia che permette di supportare la conoscenza nelle forme più avanzate a disposizione.Leggi tutto

Contro il declino…promuovere la cultura scientifica e tecnica

Gli esiti della ricerca OCSE del 2003 dimostrano che in Italia il mancato raggiungimento di un’alta cultura scientifica va rintracciato all’interno delle scuole e delle Amministrazioni. Il calo di attenzione verso le materie scientifiche in Italia scaturisce da una serie di fattori tra i quali spiccano la non adeguata preparazione del corpo docente, una non positiva immagine dello scienziato e del matematico e le scarse prospettive professionali.Leggi tutto

Ricerca e formazione per la valorizzazione dei beni archeologici

Marcello Guaitoli ribadisce la necessità di lavorare con sistemi rigorosi ed interoperabili che consentano la migliore concoscenza della esistenza e ubicazione del reperto archeologico. Occorre raccogliere dati in maniera precisa, ma soprattutto non dimenticarsi di quel contenitore di dati, il terreno, che contiene la maggior parte dei dati, ma che è ancora inesplorato. Proprio per questo, risulta fondamentale indirizzare la formazione verso le attività pratiche e l’intervento sul campo, per una migliore conoscenza, conservazione e valorizzazione dei beni archeologici e culturali.

L’esperienza della Romania

L’intervento di Radu è volto anzitutto a sottolineare l’importanza, il successo e i benefici tratti dalla Romania dalla collaborazione, attraverso il Formez ai progetti di Twinnings portati avanti negli ultimi anni. Sono stati, infatti, creati training center che hanno dato un grande contributo alla riforma della Pubblica Amministrazione.Leggi tutto

Compiti ed obiettivi dei Laboratori Francovic

I laboratori Francovic, istituiti presso il Dipartimento Archeologia e Storia delle Arti dell’Università di Siena, nascono con la strategia comune di studiare, in modo più omnicomprensivo, il dato archeologico, nel suo contesto e paesaggio di riferimento. Campana ribadisce, pertanto, l’importanza che riveste la conoscenza del dato archeologico e l’esigenza di sviluppare metodologie unificate per la sua ricerca, identificazione e localizzazione nel terreno.Leggi tutto

La nuova frontiera della farmacogenetica

Secondo Giuseppe Novelli in Italia si registrano forti ritardi in alcuni settori del Biotech; tuttavia il nostro Paese si presenta particolarmente competitivo per quanto concerne la farmacogenetica sia nell’ottica del risparmio economico che del miglioramento della salute dell’uomo. È necessario quindi creare un network tra mondo scientifico e mondo industriale nel quale avvenga uno scambio di conoscenze. È importante quindi puntare su una formazione ad alto livello degli studenti e nell’impegno delle stesse aziende farmaceutiche ad investire nel Biotech.

Organizzazione e gestione delle emergenze nei luoghi di lavoro della Pubblica Amministrazione

Maccarone affronta il tema della gestione delle prove d’evacuazione effettuate nella Provincia di Brescia, con l’intento di dimostrare come gli obblighi previsti dalla legge 626 possano essere ben ottemperati attraverso il coinvolgimento totale degli interessati. Una buona gestione delle emergenze può aversi soltanto attraverso l’adozione di corrette misure gestionali che garantiscano i processi di pianificazione che nascono anche attraverso le esercitazioni antincendio che simulano il possibile scenario di crisi.

La promozione scientifica nella Regione Lazio

Ogni disciplina ed ogni contenuto della metodologia con la quale si trasmettono le conoscenze, sostiene l’Assessore Costa, deve superare il dualismo cultura umanistica/cultura scientifica in vista, invece, di una contaminazione reciproca. A livello regionale, è già ormai praticata, da parte di molti docenti, un metodo di approccio alla didattica che fa delle opportunità contestuali del territorio, una grande occasione di conoscenza e sperimentazione.Leggi tutto

Il servizio 626

Guariniello rintraccia le cause ed i motivi che determinano, ancora oggi nel nostro Paese i numerosi casi di infortunio sul lavoro e di malattie professionali. La chiave di volta per il successo della prevenzione consiste nell’obbligo delle imprese di informare e formare i lavoratori, non più visti come oggetti della prevenzione, ma soggetti attivi e partecipativi. In secondo luogo, viene effettuata una riflessione sulla visita di idoneità alla mansione e alla possibilità, per il datore di lavoro, di delegare parte delle proprie responsabilità.

Problematicità e criticità della promozione della cultura scientifica nelle scuole

La crisi delle vocazioni scientifiche e la diminuzione delle iscrizioni nelle scuole secondarie e nell’università non è un fenomeno che investe solo l’Italia, ma un po’ tutto il mondo occidentale. Il Comitato per la promozione scientifica nasce proprio dall’esigenza di non lasciare sole le scuole, perché è importante mettere a fuoco elementi che permettono di consolidare la nostra cultura sociale.Leggi tutto