Cerca: Saperi PA, Lavoro e welfare

Risultati 101 - 110 di 464

Risultati

Premio amico della famiglia - Vincitore

Premio amico della famiglia-Menzionato

I dipendenti pubblici in Italia sono troppi?

copertina della pubblicazioneQuesta indagine, basandosi sui dati ufficiali italiani confrontati con le analisi ufficiali sul settore del pubblico impiego realizzate in Francia e Gran Bretagna, tende a dimostrare una tesi: che gli impiegati pubblici in Italia non sono troppi, né costano in assoluto troppo, ma che tutto il pubblico impiego soffra di disfunzioni croniche che nessuna riforma è riuscita ad intaccare. Così sono troppo vecchi, meno qualificati, mal distribuiti, pagati in modo troppo difforme e con troppi dirigenti.

Leggi tutto

CASA DEL WELFARE

Il Ministero del lavoro e delle politiche sociali si occupa per conto dello Stato di politica del lavoro e sviluppo dell’occupazione, di tutela del lavoro e dell’adeguatezza del sistema previdenziale e di politiche sociali, con particolare riferimento alla prevenzione e riduzione delle condizioni di bisogno e disagio delle persone e delle famiglie.

Leggi tutto

FONDO SCUOLA ESPERO A FORUM PA 2013

Fondo Scuola Espero a FORUM PA per dare ai suoi aderenti, ai potenziali tali e a tutti gli interessati informazioni, materiali e conoscenze utili al fine di operare scelte pensionistiche consapevoli.

Stand 15F

Leggi tutto

L’implementazione del Compact all’interno della pubblica amministrazione centrale

"Approvato nel novembre del 1998, il Compact rappresenta la realizzazione dell’impegno assunto da Tony Blair nel corso della campagna elettorale dell’anno precedente: coinvolgere attivamente il terzo settore nella realizzazione delle politiche sociali del Regno Unito. Per diversi anni, infatti, pur ricoprendo un ruolo socialmente ed economicamente importante, le organizzazioni del terzo settore (OTS) non hanno goduto di alcun riconoscimento formale da parte delle istituzioni pubbliche, rimanendo quasi sempre escluse dai tavoli decisionali legati allo sviluppo e implementazione delle public policies del Paese. Proviamo a comprendere come gli apparati del governo centraleabbiano progressivamente fatto propri i principi del Compact, sviluppando misure capaci di migliorare i rapporti istituzionali con le OTS e atti a sviluppare forme di collaborazione sempre più intense con tali realtà".
Continua l'approfondimento sul modello britannico a cura di Lorenzo Bandera, ricercatore dell'Osservatorio Secondo Welfare.

Leggi tutto

Formazione, lavoro e tecnologia al femminile sulla “Nuvola Rosa”

Una piattaforma on line a sostegno della formazione delle ragazze. È la “Nuvola Rosa” ideata da Futuro al femminile, il ramo social di Microsoft Italia, che sarà presentata a Firenze dal 16 al 18 maggio con un convegno e un ciclo di incontri formativi organizzati insieme all’Amministrazione comunale.

Leggi tutto

FONDO PENSIONE SIRIO

Fondo Pensione SIRIO, il Fondo Pensione Complementare dei dipendenti dei Ministeri, degli Enti Pubblici non Economici, della Presidenza del Consiglio dei Ministri , del Cnel, dell’Enac, delle Università, della Ricerca e Sperimentazione, delle Agenzie Fiscali, del Demanio, del Coni.
E’ un Fondo Negoziale pensato e riservato solo ai destinatari dei relativi Contratti di Lavoro.
Permette di creare una Pensione Complementare per integrare quella pubblica; funziona a Contribuzione definita e Capitalizzazione individuale.

Leggi tutto

FONDO SCUOLA ESPERO

Fondo espero è uno dei più importanti Fondi pensione negoziali italiani con circa 100.000 aderenti. E’ un’associazione senza fini di lucro, riservata ai destinatari del contratto di lavoro della Scuola.
Aderendo ad Espero puoi avere questi vantaggi:

Leggi tutto

Il Compact britannico, un esempio positivo di secondo welfare

Come in molti altri Paesi europei, anche in Italia il sistema di welfare si trova oggi soggetto a due grosse pressioni. Da un lato i vincoli di bilancio impediscono incrementi di spesa e impongono importanti misure di contenimento dei costi. Dall’altro lato la continua trasformazione dei bisogni socialirichiede risposte molto complesse e diversificate. In questo senso appare particolarmente interessante un accordo che nel Regno Unito, da oltre 15 anni, regola i rapporti intercorrenti tra la pubblica amministrazione inglese e il terzo settore: il progetto Compact. In questo Dossier a più "puntate", Lorenzo Bandera, junior researcher presso Percorsi di secondo welfare ci guiderà in un’analisi sulla trasferibilità del modello nella realtà italiana.

Leggi tutto