Cerca: Saperi PA, Lavoro e welfare

Risultati 461 - 464 di 464

Risultati

La Carta delle Autonomie, asse prioritario del Dipartimento per gli Affari Regionali

Ferruccio Sepe sottolinea come la Carta delle Autonomie sia uno degli assi portanti dell’azione del Dipartimento per gli Affari Regionali nell’arco di questa legislatura. La Carta delle Autonomie, la riforma dei servizi pubblici locali ed il disegno di legge sulla riforma delle Conferenze completano il percorso che il Ministro sta portando avanti, in un quadro di condivisione e di cooperazione tra i diversi livelli di governo. Lo scopo è quello di costruire un sistema Paese più snello che, pur nelle sue differenze ed articolazioni, possa offrire servizi più efficienti ai cittadini.

Nuova Strategia di Programmazione Territoriale e Progettazione Integrata in Sardegna

Con la revisione intermedia del Complemento di Programmazione del POR, avvenuta nel dicembre 2004, sono state apportate importanti innovazioni al metodo della programmazione economica territoriale in Sardegna e si è aperta una nuova fase di rilancio della Progettazione Integrata.

Piano Strategico Caltagirone 2004-2010

Attraverso questo Piano Strategico l'amministrazione comunale è interessata ad avviare percorsi di sviluppo che possano determinare un incremento visibile delle opportunità di occupazione dei giovani e di crescita imprenditoriale, attraverso una politica di medio - lungo periodo volta ad innescare meccanismi di promozione dell'economia urbana e di valorizzazione delle risorse ambientali e storico architettoniche di cui la città e il territorio sono molto ricchi.

Piano Strategico del Comune di Cagliari

Due sono i presupposti che caratterizzano la metodologia proposta di elaborazione del piano strategico: il primo attiene alla esigenza di valorizzare e rafforzare la nuova visione della città di Cagliari che ha preso le mosse dal programma di governo che caratterizza il mandato amministrativo in corso; il secondo muove dal convincimento che una visione programmatica che continui ad essere ristretta alla sola dimensione comunale non possa dare alla strategia lo spazio necessario al suo successo e le decisioni comunali devono essere concordate ad un livello più generale (area vasta).