Cerca: Saperi PA, global service

Risultati 31 - 37 di 37

Risultati

Il Facility Management per la gestione del patrimonio immobiliare e urbano del Comune di NapoliNapoli

Per Fernando Balzamo, l’esperienza portata avanti in questi anni da Napoli Servizi ha soddisfatto due esigenze diverse tra loro. Da un lato l’esigenza sociale del Comune di collocare i lavoratori socialmente utili, dall’altro la risposta in maniera professionale ad una richiesta di servizi in global service. L’attività dell’Azienda si svolge sull’intero territorio cittadino e riguarda un complesso di sedi e servizi differenti tra loro per uso e tipologia. I compiti primari sono il miglioramento delle prestazioni in base a criteri di efficacia ed efficienza.

Il Global Service per la gestione, la manutenzione ed il monitoraggio del patrimonio stradale del Comune di Pisa

Gilda Greco racconta come l’esigenza di un appalto pluriennale di manutenzione stradale sia nata all’interno degli uffici tecnici del Comune di Pisa. Nel marzo 2004 è stato pubblicato il bando di gara e nel mese di agosto l’appalto è stato assegnato con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Nel 2006 l’Amministrazione ha ceduto la gestione del contratto di global service a Pisa Mobilità, società in house istituita per la gestione degli interventi e dei servizi inerenti la mobilità.Leggi tutto

Riflessioni sul processo di gestione e valorizzazione dei patrimoni immobiliari urbani e pubblici

Silvano Curcio presenta la seconda sessione del Primo Forum Nazionale sui patrimoni immobiliari urbani e pubblici. Nelle note di commento ai vari interventi, il Relatore sottolinea come nei progetti di gestione e valorizzazione dei patrimoni immobiliari, la fase della conoscenza dei beni sia fondamentale ed acquisti valore anche grazie all’ausilio di strumenti informatici.

Leggi tutto

La gestione in global service del patrimonio ospedaliero ed extraospedaliero della ASL 1 di Brindisi

Vincenzo Corso presenta il progetto di global service per la gestione del patrimoni ospedaliero ed extraospedaliero e, in particolare, per gli impianti del patrimonio immobiliare della ASL 1 di Brindisi. Il progetto, appaltato ad una ATI composta dalle società Manutencoop Facility Management, Cofathec e Consorzio Nazionale Servizi, ha una durata di tre anni e, per un importo complessivo di 38 milioni di euro, comprende: un servizio di gestione integrata dell’energia, interventi di manutenzione straordinaria e lavori di adeguamento e riqualificazione tecnologica degli impianti.

Le nuove esigenze della PA nella gestione dei patrimoni immobiliari e urbani pubblici

Per Silvano Curcio, lo slogan di Forum PA ’07, “Innovare per crescere” ben si adatta al Primo Forum Nazionale sui patrimoni immobiliari e urbani pubblici; non è un caso che, in 18 edizioni di Forum PA, sia la prima volta che questo tema viene posto come uno dei focus centrali.

Leggi tutto

I cambiamenti in atto nella gestione dei patrimoni immobiliari e nel settore degli appalti pubblici

Ivan Cicconi presenta Itaca, l’Associazione federale delle Regioni e delle Provincie Autonome, che ha da poco avviato un gruppo di lavoro per approfondire il tema della gestione dei patrimoni immobiliari pubblici e per analizzare i cambiamenti in atto nel settore degli appalti pubblici. Le novità riguardano anche il settore privato, all’interno del quale sono nate tipologie di imprese, che sollecitano affidamenti in global service dei beni immobiliari da parte della Pubblica Amministrazione.Leggi tutto

La gestione integrata dei patrimoni scolastici comunali: l’esperienza del Comune di Reggio Emilia

Sandra Piccinini presenta l’esperienza di Reggio Emilia che nel 2003 ha affidato il sistema educativo da zero a sei anni all’Istituzione Scuole e Nidi d’Infanzia, uno strumento previsto dalla legge per la gestione dei servizi pubblici non a rilevanza imprenditoriale. Si è trattato del primo processo di innovazione gestionale poiché all’Istituzione, che ha un proprio bilancio di 25 milioni di euro, sono state affidate 32 tra scuole e asili nido ed un patrimonio immobiliare formato da 62 immobili che accolgono più di 5000 bambini.Leggi tutto