Cerca: Saperi PA, Energia e ambiente, Atti FORUM PA 2010

Risultati 11 - 20 di 87

Risultati

Rifiuti ed ecomafie: la tracciabilità dei rifiuti e il controllo dei traffici illeciti

"Sono circa 28 milioni di tonnellate i rifiuti che ogni anno spariscono". E' con questo dato che Uricchio Vito apre il suo intervento per parlare della questione dell'ecomafia e dei rifiuti. La gestione dei rifiuti è un tema che ha assunto sempre più rilevanza, soprattutto per i rifiuti pericolosi che spesso sono oggetto di traffici illeciti e che causano gravi danni non solo all'ambiente ma anche alla salute.

Leggi tutto

La green vision di ENI

Fabio Fabiani parla della green vision di ENI e di quali sono le sue scelte strategiche. ENI sta lavorando per ridurre l'impatto ambientale dovuto all'utilizzo di combustibili fossili. Le sfide da affrontare sono molteplici tra cui l'accesso sempre più limitato a nuove risorse minerarie, lo sfruttamento in condizioni estreme, la crescente sensibilità verso l'ambiente ed il cambiamento climatico. Tutto ciò ha posto numerosi interrogativi sulla sostenibilità del core business dell'ENI che riguarda l'olio ed il gas.

Leggi tutto

Il piano di comunicazione ambientale: tecniche e strumenti

"La comunicazione è sicuramente vitale per ogni organizzazione tanto più per la pubblica amministrazione, dove assume un ruolo particolare e strategico nella gestione stessa dell'organizzazione. La PA deve realizzare l'obiettivo di governare l'interelazione in una molteplicità di soggetti e di oggetti finalizzando lo sviluppo sociale ed economico del territorio".

Leggi tutto

I dati del Censis sulla torsione verde e la green economy

Il Censis fin dagli anni '80 si è occupato di industria verde, oggi la green economy è qualcosa di diverso: è l'economia tradizionale che prova a incorporare la variabile ambiente nei vari settori (agricoltura, industria, energia...), quindi la trasversalità è uno dei punti di forza della green economy.

Leggi tutto

Approccio sistematico alla gestione di interventi per la biodiversità

Antonio Pollutri illustra la metodologia che propone un approccio sistematico alla gestione dei piani di conservazione della biodiversità, che siano habitat, specie, ecosistemi o aree protette, fondato sul principio della gestione adattativa. Questo approccio, che cerca di essere standardizzato a livello internazionale, è oggi sperimentato in diversi contesti nazionali ed è anche utilizzato dal WWF a
livello mondiale. L'obiettivo è progettare ed implementare azioni di conservazione strategiche, con effetti duraturi, gestite in maniera sistematica e orientate al risultato.

Introduzione al convegno "Politiche locali in salsa verde. Sostenibilità, biodiversità, comunicazione: istruzioni per l'uso"

Arturo Siniscalchi presenta il convegno "Politiche in salsa verde" attraverso una breve panoramica dell'iniziativa dedicata alle tematiche quali le comunità sostenibili, la biodiversità, i rifiuti e le ecomafie e la comunicazione, elemento principale per permettere la diffusione di questi concetti.

Le Provincie e la torsione verde

Piero Antonelli descrive la posizione delle Provincie rispetto alla torsione verde. Vi sono due problemi che vanno evidenziati:

  1. L'integrazione delle politiche pubbliche rispetto le indicazioni fornite dall'Unione Europea.
  2. L'utilizzazione e il coordinamento delle risorse finanziarie.

Quali azioni le Provincie hanno messo in campo?

Leggi tutto

Piano d'azione regionale per la biodiversità: l'esperienza della Regione Toscana

Edoardo Fornaciari presenta l'iniziativa della Regione Toscana che nasce da una collaborazione con il WWF finalizzata alla redazione di un piano d'azione per la conservazione della biodiversità a scala regionale, coerente con gli obiettivi della strategia UE (“Arrestare la perdita di biodiversità entro il 2010 e oltre”) e comprendente azioni specifiche per la tutela della biodiversità regionale da integrare opportunamente nelle diverse politiche settoriali.

Strategie per la tutela e la valorizzazione della Biodiversità e delle Aree Naturali Protette

Carlo Fortunato introduce le tematiche legate alla biodiversità e illustra le strategie e le iniziative del Ministero dell'Ambiente per la valorizzazione della biodiversità e delle aree naturali protette.

Intervento al convegno "La torsione verde: opportunità imprenditoriali e occupazionali della green economy"

Secondo Carlo Galuppi è necessaria una torsione nel modo di vedere le cose e di fare economia. Riguardo la green economy vi è un gap tra gli studi effettuati e la vera consapevolezza politico-culturale che deve portare alla torsione.

Il territorio è alla base di qualunque attività e l'attuale economia sembra non coglierne l'importanza e lo ha abbandonato. Galuppi si sofferma sulle potenzialità del territorio montano e del bosco: il sistema montagna è una ricchezza che va riconsiderata alla luce della green economy.