Cerca: Saperi PA, Energia e ambiente, Atti FORUM PA 2010

Risultati 31 - 40 di 87

Risultati

L’impatto energetico dell’ICT in chiave cloud computing.

I datacenter e tutto l' Ict in genere, consumano molta energia e contribuiscono alle emissioni di CO2”. Negli ultimi anni la gestione energetica delle infrastrutture informatiche è migliorata notevolmente, con riduzioni dei consumi che non si osservano in nessun altro settore industriale.

Leggi tutto

Il ruolo della PA per una rivoluzione tecnologica verde.

Le ICT rappresentano un’eccellente opportunità per risolvere le questioni ambientali, ma a loro volta sono dei fattori che contribuiscono alla creazione di problemi ambientali.

Leggi tutto

Il sistema informativo SecurArt per la sicurezza del patrimonio culturale. Nuovi obiettivi: l’indagine sull'efficienza energetica nei siti culturali.

Il patrimonio immobiliare del MiBAC possiede consistenza rilevante, e conseguente grande fabbisogno di energia. L’attuale quadro normativo e le esigenze ambientali ed economiche determinano nuove necessità di conoscenza delle caratteristiche energetiche di tale patrimonio, per la programmazione degli azioni di efficientamento.

Leggi tutto

L’impegno della CONSIP per lo sviluppo sostenibile

 

Danilo Broggi spiega come attraverso le Convenzioni, le gare e il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione CONSIP introduca criteri verdi anche come strumento di politica industriale per stimolare una domanda pubblica che porti le imprese ad investire su quell’innovazione green, che può rappresentare – soprattutto per le PMI – un fattore di competitività importante. Dal lato della PA, continua Broggi, la sostenibilità rappresenta un elemento sostanziale per portare a casa i risparmi che si impongono all’interno dei bilanci pubblici. 

Intervento al convegno "La sostenibilità ambientale in una pubblica amministrazione virtuosa"

Il Green Public Procurement (acquisti verdi della Pubblica amministrazione) conosciuto con la sigla GPP è  un importante strumento a disposizione della Pubblica Amministrazione per razionalizzare e ridurre la spesa pubblica e per ridurre gli impatti ambientali. Il GPP, inoltre, può diventare un volano straordinario per trasformare il sistema produttivo italiano, favorendo piccole, medie e grandi imprese disposte ad investire sulla sostenibilità ambientale.

Leggi tutto

Dalle pubbliche amministrazioni un modello di sostenibilità ambientale

Marco De Giorgi, assumendo il punto di vista del Ministero dell’Ambiente, analizza i diversi passaggi attraverso cui le Pubbliche Amministrazioni possono svolgere il doppio ruolo di promotrici dei modelli di sostenibilità ambientale verso l’esterno e di enti essi stessi sostenibili attraverso il Green Public Procurement.

Leggi tutto

Intervento al convegno "La sostenibilità ambientale in una pubblica amministrazione virtuosa"

Il Green Public Procurement (acquisti verdi della Pubblica amministrazione) conosciuto con la sigla GPP è  un importante strumento a disposizione della Pubblica Amministrazione per razionalizzare e ridurre la spesa pubblica e per ridurre gli impatti ambientali. Il GPP, inoltre, può diventare un volano straordinario per trasformare il sistema produttivo italiano, favorendo piccole, medie e grandi imprese disposte ad investire sulla sostenibilità ambientale.

Leggi tutto

Il ruolo centrale del GPP nelle strategie di Intercent-ER

 

La legge regionale 28/09 ha introdotto criteri di sostenibilità ambientale per gli acquisti della PA in Emilia Romagna e ha attribuito un ruolo fondamentale in questo campo alla Centrale di Committenza Intercent-ER, che già gestiva l’e-procurement regionale da cinque anni. Intercenter partecipa al Piano Nazionale GPP e applica i Criteri Ambientali Minimi nelle sue gare, che coinvolgono oltre seicento amministrazioni, sono sempre più verdi e hanno portato ad una riduzione delle emissioni pari a quelle di un Comune di mille abitanti in un anno.

Intervento al convegno "La sostenibilità ambientale in una pubblica amministrazione virtuosa"

Il Green Public Procurement (acquisti verdi della Pubblica amministrazione) conosciuto con la sigla GPP è  un importante strumento a disposizione della Pubblica Amministrazione per razionalizzare e ridurre la spesa pubblica e per ridurre gli impatti ambientali. Il GPP, inoltre, può diventare un volano straordinario per trasformare il sistema produttivo italiano, favorendo piccole, medie e grandi imprese disposte ad investire sulla sostenibilità ambientale.

Leggi tutto

Le sollecitazione della UE per una Pubblica amministrazione verde

La Commissione Europea ha definito gli appalti verdi (Green Public Procurement) come gli acquisti di beni, lavoro e servizi con un minore impatto sull’ambiente e sull’intero ciclo di vita rispetto agli acquisti tradizionali. Maria Teresa Pisani ripercorre l’evoluzione politica e legislativa dell’UE sull’argomento, analizza lo stato d’implementazione negli Stati Membri e illustra gli strumenti messi in atto per incentivare l’adozione del GPP.

Leggi tutto