Cerca: Saperi PA, Scuola, istruzione e ricerca, Atti FORUM PA 2010

Risultati 51 - 60 di 60

Risultati

La PTNM: un’esperienza di soft-governance nel coordinamento degli interventi di ricerca e innovazione

Il settore marittimo riveste una grande importanza per il nostro sistema economico, andando a costituire una buna parte del PIL nazionale. Come molti altri, anche questo settore è stato particolarmente colpito dalla crisi economica dalla quale cerca di uscire investendo in ricerca, innovazione e formazione; creando delle sinergie con gli attori nazionali e internazionali di cui un esempio è l’attività svolta dalla PTMN – Piattaforma Tecnologica Marittima Nazionale – con cui l’Italia cerca di assumere un ruolo di riferimento nel Mediterraneo.

Leggi tutto

Innovazione e ricerca marittima: alcuni risultati dell’intesa inter-istituzionale

Mario Dogliani fa il punto dei risultati raggiunti nel settore marittimo: la firma del protocollo di intesa tra il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, CNR, e alcune regioni,  che testimoniano la volontà di procedere all’implementazione dei progetti della Piattaforma Tecnologica Nazionale Marittima,  e l’approvazione dell’agenda strategica della Piattaforma Mediterraneo - Mar Nero.

Il mare come risorsa economica-professionale: l’azione informativa di I.P.SE.MA

I.P.SE.MA., Istituto per la Previdenza del Settore Marittimo, nasce nel 1995 dall’unione delle casse marittime. Si occupa della salute e della sicurezza del lavoratore marittimo, fornendo tutela e assistenza in caso di incidente a bordo e a terra, secondo quanto previsto dalle norme vigenti. In quanto istituto previdenziale, IPSEMA si sta impegnando, in particolar modo negli ultimi anni, di prevenzione degli incidenti del lavoratore marittimo.

Leggi tutto

Il ruolo del sistema di ricerca a supporto della competitività nazionale: lo scenario del mare

Il Mediterraneo rappresenta un’area di attenzione speciale nell’UE per l’impatto ambientale che hanno le numerose azioni antropiche: il commercio marittimo, l’impatto dei porti e la pesca sono solo alcune attività che si realizzano sulle coste mediterranee. Recentemente la politica europea è ritornata ad avere una attenzione particolare sul Mediterraneo sollecitando i governi ad assumere una politica integrata per una migliore governance del mare, adottando programmi condivisi e integrati  per la salvaguardia dell’ambiente.

Leggi tutto

La formazione nel settore marittimo: il Ministero dei Trasporti

 

Leggi tutto

Superare la crisi del settore marittimo: ricerca, innovazione e formazione

Il settore cantieristico sta vivendo oggi una delle peggiori crisi che abbia mai attraversato: la domanda ha subito un crollo che vede la contrazione del 64% degli investimenti con un passaggio da 263 miliardi di dollari registrati nel 2007, ai 18 miliardi registrati nel 2009. Anche il settore nautico, settore a maggiore intensità di occupazione e tra i maggiori contribuenti alla formazione del PIL nazionale, soffre di problemi analoghi: si registra qui una contrazione del 35%.

Leggi tutto

Industria 2015: progetti di innovazione industriale e le tecnologie marittime

Competitività, innovazione e ricerca sono i principi adottati dall’azione delle amministrazioni in linea con la politica europea che, con il documento Europa 2020, indica come fondamentali tre obiettivi: il perseguimento di un’Europa più intelligente, più verde e più inclusiva. Lavorare sulla competitività significa provocare un impatto su queste tre aree e indirettamente agire sulla formazione per fare si che le risorse umane siano preparate alle nuove esigenze di innovazione dei mercati e delle imprese.

Leggi tutto

Dal polo formativo alla fondazione di partecipazione: un canale di formazione alternativo

L’istruzione tecnico superiore è un sistema in fase di organizzazione. Il Dpcm del 2008 permette la costituzione di istituti tecnici superiori che assumono una  configurazione particolare, un modello organizzativo di tipo privatistico: la fondazione di partecipazione. Con la realizzazione della fondazione di partecipazione si vuole consentire ai soggetti pubblici e privati di poter partecipare ad una organizzazione senza scopo di lucro che abbia come finalità la formazione e l’innovazione dei giovani.

Leggi tutto

Il valore economico del settore marittimo e la necessità di un governo forte

Il settore marittimo è uno dei settori a maggiore intensità di occupazione e tra i maggiori contribuenti alla formazione del PIL nazionale. Claudio Lombardi, dopo aver descritto il livello di produttività e il grado di occupazione e l’importanza economica del settore marittimo, denuncia un la mancanza di un’azione di monitoraggio e di governo forte da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Un quadro di riferimento comune per garantire una adeguata formazione marittima

Beniamino Leone sottolinea nel suo intervento l’importanza di disporre di un quadro comune che sia in grado di dare dati certi sulle professionalità del mare  per poter garantire l’adeguata formazione.