Cerca: Saperi PA, Riforma PA, Qualità della vita, donnepa

Risultati 1 - 10 di 30

Risultati

Corte dei Conti: inadeguata presenza femminile in posizioni di vertice nella PA

''Normativa e giurisprudenza in materia di Parita' di genere: il ruolo della magistratura contabile nell'attuazione dell'art. 51 della Costituzione''. Questo il tema di un incontro di studio dei magistrati della Corte dei Conti, svoltosi la settimana scorsa.

Leggi tutto

Quote rosa: dialogo tra un'impegnata e un "non so"…

Cronaca di un dialogo nel mio ufficio.

[Impegnata:] Grande vittoria: il Senato finalmente ha approvato le quote di genere nei consigli di amministrazione. Dal 2015 le aziende quotate e quelle pubbliche devono avere il 25% di donne nei CdA. L’Italia si allinea alle principali Paesi europei.
[Non so:] Non so perché, ma quella delle “quote rosa” è una notizia che non mi appassiona. Quando viene sancito per legge quel che dovrebbe essere frutto di convincimento e di sensibilità, sento un prurito …quasi una specie di allergia.[continua...]

Leggi tutto

I nidi aziendali nella PA, un’incompiuta bloccata… sul nascere

In tempi di crisi i soldi mancano sempre, eppure anche quando le risorse ci sono... non vengono sfruttate.
E' il caso del progetto per gli asili aziendali nelle pubbliche amministrazioni che nonostante uno stanziamento di 18 milioni (quasi un anno e mezzo fa) ha portato solo il 4% delle amministrazioni pubbliche a dotarsi di un nido aziendale. Solo il 10% dei possibili beneficiari dall’iniziativa sta progettando o ha mostrato interesse per aprire un nuovo asilo. I bambini che usufruiscono delle strutture sono circa 3500, in luogo degli 80mila previsti entro dieci anni dall’avvio del progetto, a fronte di un numero di figli di dipendenti pubblici interessati alla fascia in questione che supera le 100mila unità. Un ritardo francamente incomprensibile.

Leggi tutto

In un libro la dura realtà del mobbing, una tragedia che forse cominciamo ad affrontare

È in libreria “mobbing storia di una donna che non si arrende”, l’incredibile storia autobiografica di una dirigente della Pubblica Amministrazione che nemmeno una sentenza di reintegro ha saputo restituire alla “normalità” professionale. Dopo una serie di iniziative istituzionali che non erano riuscite a fronteggiare il grave problema nei suoi aspetti più concreti, la recente istituzione dei comitati unici di garanzia contro tutte le forme di discriminazione sembra dare finalmente una speranza ai tantissimi mobbizzati presenti nel nostro Paese.

Leggi tutto

E con le donne come va? Male, grazie

Quante sono le donne nei posti chiave delle Regioni e degli Enti locali? Le abbiamo contate ed ecco risultati e classifiche, assieme ad una proposta per valorizzare le eccellenze.

Leggi tutto

"Le tecnologie a supporto di forme flessibili di lavoro". Un nuovo "call" dall'Osservatorio DONNE nella PA

Per il 2010 l'Osservatorio DONNE nella PA - promosso da FORUM PA in partnership con futuro@lfemminile e INAIL - promuove un call aperto a tutte le Pubbliche Amministrazioni finalizzato a raccogliere, valorizzare e divulgare azioni concrete volte da un lato a favorire, al proprio interno, attraverso strumenti di flessibilità, lo sviluppo professionale delle donne; dall’altro a sostenere, verso l’esterno, attraverso strumenti di semplificazione burocratica, la conciliazione tra tempi di lavoro e tempi di vita.

Leggi tutto

Il Progetto globale per le pari opportunità dell’INAIL

Nella presentazione, l’esperienza di un'amministrazione pubblica che ha scelto di investire in pari opportunità e valorizzazione delle differenze e di attuare un'azione di sistema a sostegno di un cambiamento organizzativo e culturale. Il progetto dell'INAIL prevede piani triennali di interventi finalizzati a incidere su sei aree: formazione, conciliazione, dignità/autostima, comunicazione, salute e sicurezza, carriere.Leggi tutto

Un lavoro di sistema per le Pari Opportunità

Alessandra Servidori analizza come la situazione degli Organismi che presidiano le politiche di pari opportunità sia eccessivamente polverizzata ed afferma la necessità di serrare le fila, riorganizzare ed unificare. A questo proposito il lavoro da fare sulla riforma del pubblico impiego è quello – dice la Servidori – di inserire strumenti di riconoscimento del lavoro di cura come valore sociale.Leggi tutto

Pari opportunità, diritti garantiti e diritti esercitati: un gap da eliminare

Per la grande presenza di personale femminile la Pubblica Amministrazione rappresenta una metafora delle contraddizioni insolute rispetto alla questione del genere, per questo le pratiche di parità e pari opportunità applicate al suo interno diventano paradigmatiche. Isabella Rauti analizza gli strumenti e gli effetti della Direttiva sulle Pari Opportunità anche in relazione al Decreto Legislativo di riforma del lavoro pubblico in attuazione della legge 15/2009.Leggi tutto

Le Pari opportunità nella Pubblica amministrazione come strumento per il superamento dei divari di conoscenza

Presentazione di un progetto di formazione, realizzato attraverso moduli di e-learning, che ha coinvolto Regione Liguria, Università degli Studi di Genova, ARPAL (Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente Ligure) e DATASIEL come ente esecutore.Leggi tutto