Cerca: Saperi PA, PA digitale, Atti FORUM PA 2007

Risultati 31 - 40 di 113

Risultati

Le applicazioni ICT nell’ambito del traffico e della mobilità

Giovanni Roso parla delle applicazioni ICT nell’ambito della mobilità. L’agenda di Lisbona indicava il problema del traffico come uno dei principali problemi europei, ma anche come una possibile fonte di reddito; purtroppo i risultati degli investimenti in questo settore, da parte dell’UE, si sono rivelati modesti. Per compiere il salto in avanti nel governo della mobilità è necessario mettere insieme gli attori eccellenti, che operano in settori diversi, e far convergere le competenze per produrre soluzioni che, ancora oggi, non esistono.

Leggi tutto

Evoluzione del modello conservativo nel contesto digitale

Maria Grazia Pastura introduce il tema della dematerializzazione degli archivi e della conservazione del materiale archivistico a partire dalle normative emanate, nel corso degli anni, in materia di trasparenza dell’azione amministrativa, di riservatezza e di protocollo informatico. Individua nella organizzazione della documentazione e nella conservazione di archivi permanenti una prospettiva verso cui muoversi per il futuro e questo è possibile mediante una reingegnerizzazione delle procedure e l’utilizzo della tecnologia informatica.

Conservare il digitale: un confronto internazionale

Mario Durignon presenta il convegno internazionale, tenutosi ad Asolo il 29 settembre 2006, dal titolo “Conservare il digitale: un confronto internazionale” riportando sommariamente i temi e le questioni affrontate dai vari relatori intervenuti offrendo un panorama vasto in materia di conservazione dei dati e sull’utilizzo di tecnologie digitali nei vari settori.

Il Portale della Guardia Costiera

Il Comando Generale della Capitaneria di Porto, spiega Cristiano Aliperta, ha intrapreso il proprio percorso per comunicare con il cittadino già nel 1998, privilegiando i cd. new media e in particolare il web. Le 300 sedi della Guardia Costiera dislocate sul territorio nazionale sono infatti facilmente raggiungibili solo durante la stagione estiva, ed era quindi necessario trovare uno strumento che consentisse di comunicare con il pubblico anche in inverno. Il portale della Guardia Costiera è estremamente accessibile e consente raggiungere con un link i siti di tutte le capitanerie.Leggi tutto

Depositi accreditati per i documenti digitali

Guercio illustra alcuni punti chiave delle riflessioni e delle applicazioni dei progetti di qualità in corso a livello internazionale relativi ai nodi della conservazione digitale di cui tenere conto. In particolare sofferma l’attenzione sulla necessità di creare strutture condivise come i depositi digitali accreditati, in grado di avviare pratiche di qualità, coerenti e sostenibili di conservazione.

Leggi tutto

L’azione Digital Preservation Europe in una rete di best practice

Secondo Maurizio Lunghi, riprendendo i concetti espressi precedentemente da Alfredo Ronchi, nonostante il digitale abbia un enorme potenziale di utilizzo, presenta tutt’oggi elevate limitazioni nella conservazione dei dati. Quando il mondo si è affacciato al digitale, si pensava che la tecnologia fosse in grado di conservare e mantenere tutto; in realtà, a parte i costi elevati di gestione, è d’obbligo tenere in considerazione le scadenze temporali del digitale.

Leggi tutto

L’azione Digital Preservation Europe in una rete di best practice

Chiara Cirinnà presenta il progetto Digital Preservation Europe indicando gli obiettivi principali prefissati da questa rete di coordinamento internazionale: creare una piattaforma polifunzionale, stimolare la diffusione dei servizi per la conservazione dei contenuti digitali e aumentare la consapevolezza, le capacità e le risorse disponibili. Particolare importanza ricopre la formazione e la specializzazione nel settore della digital preservation (repository con materiale per corsi, sviluppo di programmi formativi ecc…).

La conservazione digitale

Boari effettua un approfondimento su alcuni aspetti di carattere tecnico e tecnologico relativi alle soluzioni finora approcciate per la conservazione e archiviazione dei documenti. La problematica verte sulla autenticità di lungo termine di documenti pubblici prodotti, trasmessi o memorizzati in forma elettronica ed investe anche le relazioni che legano tra loro i documenti e le unità archivistiche che li contengono.

Leggi tutto

Scenari di sviluppo della gestione documentale digitale

Afredo Ronchi introduce il convegno “Best practice nelle Reti di ricerca e Sistemi di servizio della gestione documentale digitale” soffermandosi in particolare su un punto: come garantire la conservazione dei contenuti e dei servizi attraverso l’utilizzo della tecnologia digitale. È necessario tuttavia affrontare due problematiche importanti che pongono dei limiti all’uso del digitale: la speranza di vita e la scadenza degli archivi digitali e i rischi su come mantenere i dati con particolare attenzione alla tipologia dei dati da trattare.

Leggi tutto

L’esperienza del Comune di Livorno: il progetto AIDA

AIDA è una piattaforma digitale, creata dal Comune di Livorno, atta a gestire l’intero ciclo di vita dei servizi burocratici online. Scopo principale del progetto è stato quello di omogeneizzare ed estendere la infrastruttura che gestisce i flussi finanziari attivati da imprese e cittadini con i rapporti con l’amministrazione e i rapporti con il tesoriere, intervendo anche sui cicli di riscossione del Comune.

Leggi tutto