Cerca: Saperi PA, PA digitale, Atti FORUM PA 2007

Risultati 41 - 50 di 113

Risultati

Le applicazioni ICT nell’ambito del traffico e della mobilità

Giovanni Roso parla delle applicazioni ICT nell’ambito della mobilità. L’agenda di Lisbona indicava il problema del traffico come uno dei principali problemi europei, ma anche come una possibile fonte di reddito; purtroppo i risultati degli investimenti in questo settore, da parte dell’UE, si sono rivelati modesti. Per compiere il salto in avanti nel governo della mobilità è necessario mettere insieme gli attori eccellenti, che operano in settori diversi, e far convergere le competenze per produrre soluzioni che, ancora oggi, non esistono.

Leggi tutto

Evoluzione del modello conservativo nel contesto digitale

Maria Grazia Pastura introduce il tema della dematerializzazione degli archivi e della conservazione del materiale archivistico a partire dalle normative emanate, nel corso degli anni, in materia di trasparenza dell’azione amministrativa, di riservatezza e di protocollo informatico. Individua nella organizzazione della documentazione e nella conservazione di archivi permanenti una prospettiva verso cui muoversi per il futuro e questo è possibile mediante una reingegnerizzazione delle procedure e l’utilizzo della tecnologia informatica.

Conservare il digitale: un confronto internazionale

Mario Durignon presenta il convegno internazionale, tenutosi ad Asolo il 29 settembre 2006, dal titolo “Conservare il digitale: un confronto internazionale” riportando sommariamente i temi e le questioni affrontate dai vari relatori intervenuti offrendo un panorama vasto in materia di conservazione dei dati e sull’utilizzo di tecnologie digitali nei vari settori.

Il Portale della Guardia Costiera

Il Comando Generale della Capitaneria di Porto, spiega Cristiano Aliperta, ha intrapreso il proprio percorso per comunicare con il cittadino già nel 1998, privilegiando i cd. new media e in particolare il web. Le 300 sedi della Guardia Costiera dislocate sul territorio nazionale sono infatti facilmente raggiungibili solo durante la stagione estiva, ed era quindi necessario trovare uno strumento che consentisse di comunicare con il pubblico anche in inverno. Il portale della Guardia Costiera è estremamente accessibile e consente raggiungere con un link i siti di tutte le capitanerie.Leggi tutto

Depositi accreditati per i documenti digitali

Guercio illustra alcuni punti chiave delle riflessioni e delle applicazioni dei progetti di qualità in corso a livello internazionale relativi ai nodi della conservazione digitale di cui tenere conto. In particolare sofferma l’attenzione sulla necessità di creare strutture condivise come i depositi digitali accreditati, in grado di avviare pratiche di qualità, coerenti e sostenibili di conservazione.

Leggi tutto

L’azione Digital Preservation Europe in una rete di best practice

Secondo Maurizio Lunghi, riprendendo i concetti espressi precedentemente da Alfredo Ronchi, nonostante il digitale abbia un enorme potenziale di utilizzo, presenta tutt’oggi elevate limitazioni nella conservazione dei dati. Quando il mondo si è affacciato al digitale, si pensava che la tecnologia fosse in grado di conservare e mantenere tutto; in realtà, a parte i costi elevati di gestione, è d’obbligo tenere in considerazione le scadenze temporali del digitale.

Leggi tutto

La nuova frontiera della formazione a distanza: l'Università Telematica

Donato Limone presenta l’attività dell’Università Telematica TELMA. Università istituita nel 2005 con DM 7.5.2004, oggi conta 6.500 iscritti. Le lezioni, strutturate seguendo dei moduli tematici, vengono trasmesse on line sia in formato audio-video che MP3 e sono integrate da documenti per eventuali approfondimenti. Notevoli sono i vantaggi offerti da un sistema di studi telematici: l’E-learning è uno strumento valido nel momento in cui offre risposte concrete a esigenze specifiche.

Leggi tutto

I servizi di interoperabilità evoluta del SPC

L’interoperabilità dei servizi è una realtà già consolidata nella Amministrazione Pubblica centrale italiana, che la interpreta come strumento mediante il quale è possibile sia ottimizzare le risorse economiche che ampliare le libertà di svolgimento dei propri obiettivi strategici.

Leggi tutto

C.I.G.S. – DATA FEDERATION

De Vecchis affronta le problematiche legate alla gestione documentale, alla interoperabilità dei dati e alla portalizzazione relative al Ministero del Lavoro. Dal 2003 il Ministero si è dotato di un sistema di protocollazione automatica dei documenti. La tecnologia proposta si basa sulla costruzione di metadati virtuali e il portale parla su modello virtuale.

Leggi tutto

Interoperabilità delle Banche Dati

Longobardi illustra i risultati scaturenti da una indagine effettuata dall’ISTAT e dall’AIPA relativa ai processi amministrativi, alle applicazioni e alle banche dati delle Amministrazioni centrali. E’ infatti emerso che la principale problematica legata alla interoperabilità delle banche dati sta nella mancanza di accessibilità e quindi di condivisione dei dati stessi da parte di Amministrazioni diversi da quelle che li producono e detengono.

Leggi tutto