Cerca: Saperi PA, PA digitale, Accountability, open government data

Risultati 11 - 18 di 18

Risultati

Il Manifesto per l’Open Government: la presentazione all’IGF Italia

Il 30 Novembre, presso il Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale della Sapienza, Università di Roma, verrà presentato il Manifesto per l’Open Government. Contestualmente alla presentazione del Manifesto, nel corso dell’incontro saranno illustrati i programmi futuri dell’Associazione Italiana per l’Open Government, che da esso vuole partire per sviluppare una linea di attività volta alla promozione e sensibilizzazione verso cittadini ed amministrazione sul tema dell’Open Government e sulle opportunità che esso offre.

Leggi tutto

Un'anomalia tutta italiana

E’ evidente che il percorso che abbiamo individuato per il  Manifesto per l’Open Government è conseguenza di un’anomalia tutta italiana. Negli altri paesi le proposte di open government nascono su iniziativa governativa come logica conseguenza di una cultura di governo basata su principi quali la trasparenza e la partecipazione. Da noi non è così...

Leggi tutto

Con MiaPA arriva una licenza per l’Open Data italiano

Anche sotto il profilo delle licenze l’Operazione MiaPA -  prima consapevole ed organica iniziativa statale di Open Data - segna una svolta.
Infatti, nella pagina in cui è disponibile il file con i dati “liberati” è espressamente indicato che è incoraggiata la libera e gratuita consultazione, estrazione, riproduzione e riutilizzo dei dati e delle informazioni e che, a tale scopo, i contenuti sono resi disponibili secondo i termini e le condizioni di un’apposita licenza: la Italian Open Data Licence (IODL) v1.0 beta.

Leggi tutto

Prima Conferenza Internazionale OGD, 15 -17 novembre. Per intelligenze open da tutto il mondo

Data.gov annuncia che il governo federale degli Stati Uniti ospiterà la Prima Conferenza Internazionale sull' OGD.

L’IOGDC - International Open Government Data Conference - si terrà a Washington D.C. il prossimo 15 – 17 novembre e chiamerà a raccolta le più brillanti e appassionate menti del Pianeta sull’OGD. Da Vivek Kundra, U.S. Chief Information Officer a Tim Beners – Lee, inventor of the World Wide Web... la lista dei partecipanti è aperta.

Leggi tutto

Amministrare 2.0: bilanci e prospettive oltre l'effetto "moda"

“La prima cosa da chiarire è che il 2.0 non è una tecnologia ma una filosofia che guida l’azione”. “2.0 – continua Michele Vianello – vuol dire condividere, mettere in rete, passare dal “mio” al “nostro”, in una logica di processo orizzontale”.  Nel mettere in guardia le pubbliche amministrazioni da facili slogan e meccanismi perversi, avverte che non servono grandi leggi, ma tre ingredienti imprescindibili: la trasparenza, la condivisione e l’ascolto dei cittadini sul modo in cui l’amministrazione si è organizzata, una figura responsabile dell'"apertura".

L'open government data, molla dell'economia immateriale

“La trasparenza può davvero far scattare la molla dell’economia immateriale. E’ questo che i politici ancora non si son fatti ben raccontare dai loro consulenti ed è questo che noi i dovremmo riuscire a  spiegargli”. Così Gianluigi Cogo apre la sua presentazione sugli open government data, sottolineandone il potenziale valore economico e di sviluppo. “Dobbiamo lavorare – spiega - fianco a fianco delle amministrazioni per passare da un e-government di stampo fordista - industriale alla vera e propria liberalizzazione dei dati”

Gli sviluppi del Manifesto Amministrare 2.0. I Documenti di supporto

“Il Manifesto Amministrare 2.0, frutto dei lavori della non – Conferenza Amministrare dello scorso anno, è sempre aperto, condiviso, emendabile. Il livello successivo che inauguriamo nella non –Conferenza di quest’anno è associare al Manifesto dei Documenti di supporto, degli approfondimenti tematici”. Così Gianni Dominici introduce i lavori della non – Conferenza 2010  centrata sul tema degli Open Government Data, illustrando la metodologia che guiderà i lavori del gruppo durante i mesi successivi. 

Grazie ai dati pubblici ecco la classifica dei politici lavoratori e fannulloni.

In occasione della presentazione del primo rapporto Camere aperte, realizzato in collaborazione con le associazioni Cittadinanzattiva e Controllo Cittadino, l’associazione openpolis ha presentato la sua nuova “creatura”: Openparlamento.it il sito interamente dedicato al monitoraggio parlamentare.

Leggi tutto