Cerca: Saperi PA, PA digitale, cloud computing

Risultati 101 - 104 di 104

Risultati

Cloud computing nella PA: come accelerare il percorso evolutivo in corso? Tavola rotonda

Antongiulio Bua interviene nella Tavola Rotonda in cui si discutono le opportunità del cloud computing per il settore pubblico e si avanzano proposte di azione per accelerare il processo evolutivo in corso. A partire dal case study  delle smart cities (cinque in tutta europa) in cui si è deciso di abbinare al cloud computing l’open data, si snoda una discussione in cui emergono una serie di esigenze e richieste. Tra queste, un ruolo di guida più forte per DigitPA, regole contrattuali chiare, sistemi  assicurativi di affidabilità,impegno e attenzione alla regolazione sovranazionale.

Leggi tutto

Presentazione del convegno "Ontology Cloud Computing per la comprensione dei bisogni dei cittadini"

Francesco Passerini presenta il convegno “Ontology Cloud Computing per la comprensione dei bisogni dei cittadini”, introducendo l’intervento di Derrick de Kerckhove. “Il cloud computing – dice - è il presente, ma con davanti un futuro molto interessante.”

 

 

Forza e criticità del cloud computing per l'elaborazione di informazioni

Perché un Istituto di ricerca si interessa di cloud computing? Lo spiega, nel suo intervento Giambattista Amati . Poter distribuire in maniera intelligente su macchine cluster pesanti algoritmi – spiega -  sarebbe una buona opportunità per un’organizzazione che, come la PA, si trova ad utilizzare algoritmi molto complessi di trattamento delle informazioni. Ma questo – sottolinea – apre di problemi  da affrontare: dai costi per l’uso reiterato all’uploading di dati molto pesanti.

Il fascino intelligente del Cloud computing

“Trovo il Cloud computing  un tema affascinante, perché rappresenta  un momento di maturazione nella storia della rete,  scandita appunto da tappe di maturazionedi tipo psico – tecnologico. Con questo intendo dire che la  mentalità della società e la tecnologia sono in rapporto di maturazione mutuale”. Così Derrick de Kerckhove apre il suo intervento, in cui spiega perché il cloud computing rappresenti la possibilità di avere a disposizione sulla rete non solo le informazioni ma anche il loro trattamento.

Leggi tutto