Cerca: Saperi PA, Economia, Efficienza, servizi pubblici locali

8 risultati

Risultati

Multiutility a confronto: è possibile rendere i servizi pubblici più intelligenti?

Lampioni e cassonetti intelligenti, smart grid, mobilità elettrica e telecontrollo, riduzione degli spechi alimentari e marketing digitale. Le soluzioni più “smart” dal punto di vista tecnologico per i cittadini le gestiscono le multiutility ossia tutte le aziende che sul territorio gestiscono e distribuiscono i servizi, dai rifiuti all’erogazione dell’acqua del gas o dell’elettricità. Il 17 ottobre a SMART City Exhinbition 2013 i più grandi attori del sistema si sono incontrati per discutere sui servizi intelligenti. Perché una città è smart solo se i suoi cittadini la percepiscono come tale.

Leggi tutto

Practice 1: Patrimoni scolastici & Società in house

La ASUB Spa è una delle prime società in Italia costituita in house providing, con la finalità di portare avanti un programma di censimento, monitoraggio, manutenzione del patrimonio immobiliare scolastico della Provincia di Napoli, con logiche di multiservice e global service.Leggi tutto

Ruolo e prospettive delle aziende di servizi pubblici

Bruno Spadoni riflette sugli esiti delle riforme degli enti pubblici locali. Si tratta di un processo riformatore molto lungo. Le imprese risentono del periodo di maggiore instabilità dell’assetto normativo. Spadoni analizza il disegno di legge Lanzillotta e sottolinea come, al pari del decreto Burlando e del decreto Letta, si collochi sul filone della sussidiarietà e della concorrenza nel mercato. Leggi tutto

Analisi del caso dell’azienda Salerno Energia S.p.a.

Matteo Picardi enuclea le fasi che hanno portato all’attuale struttura societaria dell’azienda Salerno Energia S.p.a. L’impatto della liberalizzazione ha comportato una nuova struttura organizzativa che ha richiesto l’inserimento di nuove figure professionali determinando anche un ritorno a Salerno di giovani professionisti che avevano maturato esperienze in altre aziende. Picardi sostiene che la credibilità di un’azienda si costruisca quotidianamente offrendo buoni servizi ai cittadini, senza pensare esclusivamente ai profitti.

Riflessioni sul decreto di riforma dei servizi pubblici locali

Francesco Manna esprime le sue considerazione sulla riforma del Governo sui servizi pubblici locali e mette in luce un problema legato all’enorme differenza tra società per azioni pubbliche o pubblico-private ricche e che producono utili, e tutte le altre piccole società sulle quali il decreto va ad incidere. La trasformazione di queste in aziende speciali si rivelerebbe positiva soprattutto per il reclutamento del personale, che tornerebbe ad avvenire per concorso pubblico, e per la regolazione degli appalti.Leggi tutto

La tutela dei cittadini nella riforma dei servizi pubblici locali

Fabio Picciolini formula alcune riflessioni in merito al disegno di legge sui servizi pubblici locali. Innanzitutto, la riforma è un atto necessario, in secondo luogo, l’Associazione Adiconsum non esprime una preferenza rispetto allo statuto pubblico o privato delle società di servizi: a monte di qualsiasi scelta, infatti, deve essere certificato il rispetto delle leggi di tutela per il lavoratore.Leggi tutto

Le Aziende Speciali nella riforma dei servizi pubblici locali

Per Carlo Deodato il tema della riforma dei servizi pubblici locali è un tema politicamente molto sensibile, poiché mette in gioco rilevanti interessi economici da parte degli addetti al settore e dei partiti. Il rischio che le Aziende Speciali vengano gestite con le stesse logiche clientelari e di inefficienza con le quali finora sono state gestite molte società in house esiste.Leggi tutto

Il Global Service per la gestione, la manutenzione ed il monitoraggio del patrimonio stradale del Comune di Pisa

Gilda Greco racconta come l’esigenza di un appalto pluriennale di manutenzione stradale sia nata all’interno degli uffici tecnici del Comune di Pisa. Nel marzo 2004 è stato pubblicato il bando di gara e nel mese di agosto l’appalto è stato assegnato con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Nel 2006 l’Amministrazione ha ceduto la gestione del contratto di global service a Pisa Mobilità, società in house istituita per la gestione degli interventi e dei servizi inerenti la mobilità.Leggi tutto