Cerca: Saperi PA, Economia, Qualità della vita, istat

10 risultati

Risultati

L'Istat mette in paniere la sharing economy

Nella galassia di fonti e dati, il paniere dei consumi dell’Istat mantiene un suo gusto nazional-popolare (non a caso molti di noi ne catturavano il nome, dai TG in sottofondo, quando ancora non ne capivano il significato). Per questo, la notizia dell’inserimento di consumi legati ai mezzi di trasporto in condivisione nel paniere 2015 ci dà il senso dei tempi prima ancora che l’allettante prospettiva di dati di dettaglio di un fenomeno in crescita.

Leggi tutto

Benessere equo e sostenibile, un nuovo strumento per le policy a FORUM PA 2013

Secondo il quadro concettuale proposto dall’Ocse, si ha un vero progresso della società quando si verifica un incremento del benessere equo e sostenibile. Partendo da questo assunto, il Cnel e l’Istat hanno avviato un processo per misurare il benessere attraverso indicatori condivisi a livello nazionale con il terzo settore, i sindacati e le associazioni di categoria, le associazioni femminili, ecologiste e dei consumatori.

Leggi tutto

Le condizioni economiche delle famiglie

Il master ha inteso fornire un sintetico quadro di riferimento delle principali misure attualmente utilizzate per l’analisi delle condizioni economiche delle famiglie, con particolare riferimento alle misure di povertà. Alla presentazione del contesto teorico e metodologico, che ha portato alla definizione e alla messa a punto dei principali indicatori e delle fonti di riferimento, è seguita l’illustrazione del contenuto e del significato dei principali indicatori.

Leggi tutto

Le condizioni economiche delle famiglie

Il master ha inteso fornire un sintetico quadro di riferimento delle principali misure attualmente utilizzate per l’analisi delle condizioni economiche delle famiglie, con particolare riferimento alle misure di povertà. Alla presentazione del contesto teorico e metodologico, che ha portato alla definizione e alla messa a punto dei principali indicatori e delle fonti di riferimento, è seguita l’illustrazione del contenuto e del significato dei principali indicatori.

Leggi tutto

Le condizioni economiche delle famiglie

Il master ha inteso fornire un sintetico quadro di riferimento delle principali misure attualmente utilizzate per l’analisi delle condizioni economiche delle famiglie, con particolare riferimento alle misure di povertà. Alla presentazione del contesto teorico e metodologico, che ha portato alla definizione e alla messa a punto dei principali indicatori e delle fonti di riferimento, è seguita l’illustrazione del contenuto e del significato dei principali indicatori.

Leggi tutto

Cosa influisce sul tuo benessere? Prosegue il lavoro di Istat e Cnel per andare “oltre il PIL”

Indagini per rilevare se gli italiani sono soddisfatti e cosa influisce maggiormente sulla loro percezione di benessere. Ma soprattutto un sito web dedicato per spiegare cosa significa misurare il benessere equo e sostenibile e chiedere il contributo di cittadini, istituzioni, centri di ricerca, associazioni, imprese. Prosegue così l’iniziativa congiunta del Cnel e dell’Istat per definire nuovi parametri sui quali valutare il progresso della societa.

Leggi tutto

Enrico Giovannini spiega il Benessere Equo e Sostenibile

Enrico Giovannini, Presidente dell'ISTAT in occasione del convegno "Oltre il PIL: l’impatto delle misure di benessere, sviluppo e qualità della vita sulle politiche dei Governi, delle istituzioni, delle imprese" di martedì 10 maggio 2011 a FORUM PA 2011 spiega perché il PIL non basta a misurare la crescita di una nazione e illustra i concetti di benessere organizzativo sostenibile e lavoro decente.

Leggi tutto

La provincia di Pesaro va (molto) oltre il PIL e punta diritta alla felicità

Grande attenzione e partecipazione al convegno “Oltre il PIL: l’impatto delle misure di benessere, sviluppo e qualità della vita sulle politiche dei Governi, delle istituzioni, delle imprese”. L’intervento di Matteo Ricci, presidente della provincia marchigiana che si è candidata a diventare “leader nazionale del benessere” con un progetto dedicato, forse anche un esempio da prendere in considerazione su scala nazionale per il futuro

Leggi tutto

Nuovi indicatori di benessere

 Dopo aver offerto una ricostruzione storica del perché il PIL sia stato per molto tempo l’unico indicatore del benessere delle società, Giovannini illustra le iniziative internazionali che negli ultimi anni si sono concentrate sula ricerca di indicatori più completi per misurare il progresso. Dal Programma OCSE del 2007 agli esiti della Commissione Stiglitz-Sen-Fitoussi voluta da Sarkozy, l’indicazione è quella di analizzare i livelli di quattro forme di capitale: economico, umano, sociale, naturale.

Leggi tutto

Per misurare la qualità della vita il PIL non basta

Anche l’Italia si attiva sul fronte del BES, il Benessere Equo e Sostenibile. È ormai operativo da qualche mese un progetto - lo studio durerà un anno e mezzo - di CNEL e ISTAT utile per sviluppare una serie di indicatori relativi alle diseguaglianze (non solo di reddito) e alla sostenibilità (non solo ambientale) che si pone l’obiettivo di focalizzare al meglio la situazione nazionale. Anche il prossimo FORUM PA dedicherà un ampio approfondimento al tema, con un convegno dedicato.

Leggi tutto