Cerca: Saperi PA, Economia, ricerca e sviluppo

Risultati 1 - 10 di 63

Risultati

Il buco e la foca

Sì, lo confesso, l’immagine pulita di un buco nel ghiaccio, intorno a cui stiamo tutti aspettando che emerga la mitica “ripresa” mi piace assai di più del famoso tunnel con una luce in fondo, che poi non sai mai se è l’uscita o un treno che ci viene addosso! Il punto è che, per quanto posso vedere, stiamo tutti aspettando infreddoliti che la foca esca di nuovo dallo stesso buco in cui si è inabissata. Ecco io credo che non sarà quello il buco da cui riuscirà e che con grande probabilità neanche sarà la stessa foca. Fuor di metafora già tre anni fa in un editoriale dal titolo “La crisi e poi?” citando Rampini incitavo a non sprecare la crisi, ma ad operarci per cambiamenti sostanziali non tanto e non solo nei processi e nei contesti (un po’ di liberalizzazioni, una spruzzata di incentivi, un goccio di semplificazione, un bicchierino di ricostituente alle nuove imprese), quanto nel nostro stesso immaginare il futuro e quindi nelle scelte strategiche di fondo. Molta acqua è passata sotto i ponti, ma ancora non vedo quella svolta che potrebbe aiutarci a non congelarci in un’attesa forse vana.

Leggi tutto

Basilicata Innovazione: il "modello AREA Science Park" si sposta al sud

La struttura, inaugurata il 17 febbraio scorso a Potenza, è finanziata dalla Regione Basilicata e vede come partner AREA Science Park di Trieste, il primo parco scientifico e tecnologico italiano. Obiettivo, mettere in contatto imprese e ricercatori lucani e creare sul territorio una struttura stabile a sostegno della competitività, secondo un modello di innovazione già sperimentato con successo da AREA in Friuli Venezia Gulia. Paolo Cattapan, già dirigente del Servizio trasferimento tecnologico di AREA e oggi amministratore delegato di Innovation Factory per il progetto Basilicata Innovazione, ci spiega questo modello e i motivi di questa alleanza.

Leggi tutto

Lo scenario della crisi dagli occhi delle imprese

Una delle conseguenze della crisi è che le imprese si trovano a fronteggiare non solo il calo fortissimo della domanda, ma anche gravi difficoltà nell’accesso al credito bancario. In questo contesto è fondamentale garantire continuità nell’afflusso di credito al sistema produttivo. E’ necessario fornire alle imprese liquidità sufficiente per superare questi mesi e arrivare fino alla ripresa economica. Non può esserci ripresa se non viene sbloccata la finanza.Leggi tutto

Premesse, azioni e direzioni del sostegno pubblico alle imprese

Andrea Bianchi analizza le peculiarità e gli effetti della crisi sul sistema delle imprese italiane (meno export, meno credito e crollo della fiducia) per poi illustrare gli interventi del Ministero dello Sviluppo Economico sia sul fronte della crisi materiale che su quello del sostegno al credito.Leggi tutto

Visioni d’insieme e percorsi di sostegno alle imprese nell’ottica della ripresa economica

Gigi Mastrobuono anima e coordina il dibattito promosso dal Ministero per lo Sviluppo Economico tentando di tracciare percorsi e guardare avanti nel quadro di una crisi che gli interventi degli altri relatori si occupano di approfondire. Collaborazione interistituzionale, attenzione alle varie dimensioni d’impresa, necessità di comporre una filiera istituzionale che non si sovrapponga e necessità del credito e della circolazione di liquidità sono le priorità individuate da Mastrobuono per uscire dalla crisi.

Innovazione, dalla teoria alla pratica: l’esperienza del Parco Scientifico Galileo

A una settimana dal FORUM DELL’INNOVAZIONE Nord Est torniamo a parlare di politiche per l’innovazione e del contributo che le eccellenze del territorio possono portare alla redazione di una strategia condivisa a livello nazionale. Lo facciamo con uno degli attori locali che ha partecipato al FORUM: Massimo Malaguti, Direttore Generale del Parco scientifico e tecnologico Galileo di Padova.

Leggi tutto

Una giornata del fare. L'intervento di Emma Marcegaglia alla Giornata Nazionale dell'Innovazione

Il Presidente di Confindustria apre la giornata Nazionale dell'innovazione, 9 giugno 2009, parlando della necessità di fare sistema per agevolare la ricerca e dello sviluppo del tessuto industriale e manifatturiero del nostro paese.
Leggi tutto

Le sfide della ricerca scientifica

"La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica" così recita l'articolo nove della Costituzione Italiana eppure sul versante dell'investimento nel sistema di Ricerca e Sviluppo, tra il 2002 ed il 2005 la quota di Pil destinata a questo scopo, da anni al di sotto dei livelli registrati nei principali Stati membri dell'Unione Europea, si è contratta ulteriormente (fonte: rapporto Censis 2008).
Se da un lato è necessario che la politica ristabilisca un ordine di priorità funzionale allo sviluppo del nostro Paese è pur vero che aspettare Godot non paga ed è quindi necessario, oltre che urgente, sviluppare modelli in grado di emanciparsi. Ne abbiamo parlato con Giancarlo Michellone, figura storica della ricerca in Fiat negli anni del boom economico, e attuale presidente del Consorzio Area Science Park di Trieste.

Leggi tutto

Mind in Italy: la Lombardia sostiene la ricerca contro la fuga dei cervelli

Bob under Glass

by Robert Fornal

Cnr e Regione Lombardia hanno presentato l'iniziativa Mind in Italy, pensata per offrire prospettive di lavoro ai migliori "cervelli" delle Università lombarde, e offrire nuove prospettive di lavoro ai laureati e diplomati di Istituti tecnici o scientifici superiori.

Leggi tutto

I consigli di un Nobel per rilanciare l'economia italiana

Edward Prescott

by Stefano Corso

Edward Prescott, il premio Nobel per l’economia che ha aperto FORUM PA 2008, offre il suo punto di vista sulla situazione economica e sullo stato della pubblica amministrazione italiana. Come può il nostro paese, e noi con lui, guadagnare punti in competitività ed essere più produttivo? Da dove bisogna partire e su cosa puntare? E quale dovrebbe essere il ruolo della pubblica amministrazione nel gioco delle parti?

 

Leggi tutto