Cerca: Saperi PA, Economia, infrastrutture di rete

Risultati 11 - 17 di 17

Risultati

La rete a Larga Banda nel progetto “GRANDE MANTOVA”

Benedetta Graziano sottolinea come le infrastrutture a banda larga debbano essere considerate logico-funzionali al pari della rete del gas e della rete idrica; la Pubblica Amministrazione deve incentivare lo sviluppo delle reti per la comunicazione e deve favorire la connettività come garanzia di accesso alla conoscenza da parte dei cittadini.Leggi tutto

Roma Wireless

Giandomenico Celata illustra l’esperienza di RomaWireless, un consorzio privato di aziende piccole e medie in collegamento con centri di ricerca, pubblici e privati, che sta diffondendo la tecnologia wi-fi su Roma. Il Comune di Roma ha fortemente caldeggiato la nascita del consorzio perché la disponibilità di larga banda è un fattore di competitività territoriale.Leggi tutto

Internazionalizzazione in rete

L’Italia è un Paese dalle grandi risorse, dai territori più variegati, dalle associazioni di categoria molto attive e ciò spesso implica molteplicità delle iniziative, da un lato, e mancanza di collegamento fra le stesse, dall’altro.Leggi tutto

WiMAX e Larghissima Banda per crescere e competere a livello internazionale

Le telecomunicazioni vivono oggi una forte evoluzione e dunque creano una opportunità di ammodernamento e di crescita del Sistema Paese. La tempistica e l’approccio sistemico con cui l’Italia affronterà la sfida della evoluzione delle reti è fondamentale per permettere al Paese di competere a livello internazionale.

Leggi tutto

La diffusione della Banda Larga in Italia ed in Europa

Quello della Banda Larga è un fenomeno dalle molte sfaccettature e in continuo mutamento, che presenta sia grandi opportunità che molti rischi. In Italia la maggiore problematica legata a tale fenomeno è quella della carenza infrastrutturale che ha determinato una creatività eccessiva ed una forte dispersione di risorse; da tale problematica scaturisca la necessità di un coordinamento a livello nazionale nel rispetto delle autonomie locali.

Leggi tutto

Un futuro sostenibile per il Po: costruzione di un programma di azioni condiviso

Il fiume Po costituisce un ecosistema complesso e dinamico che si evolve nel tempo con equilibri resi sempre più fragili a causa dell'intensificarsi della pressione antropica. L'esperienza ha dimostrato che un approccio settoriale alle questioni del fiume, oltre ad essere ovviamente parziale, può essere pericoloso. Solo una politica integrata nel settore della difesa del suolo, della tutela delle risorse idriche e ambientali e della valorizzazione del territorio è in grado di affrontare aspetti idraulici, biomorfologici, naturalistici ed economico-sociali.

L’aspetto ‘online’ del progetto IAOL

Susanna Sancassani spiega l’aspetto metodologico del lavoro online e l’ambiente digitale messo a punto. La piattaforma online e-project, sviluppata per questo progetto, consente di visualizzare con grande semplicità i profili di tutti i soggetti coinvolti, sia studenti, sia tutor, sia italiani sia cinesi.Leggi tutto