Cerca: Saperi PA, Economia, pianificazione territoriale

Risultati 11 - 20 di 26

Risultati

Sviluppo urbano e governo delle città: il caso di Genova

Urban Lab è il laboratorio urbanistico che Genova ha creato per la definizione del Nuovo Piano Urbanistico Comunale, e per condurre una serie di studi che corrono paralleli al Piano stesso e che riguardano gli ambiti ed i progetti particolarmente complessi della città.Leggi tutto

Un caso di studio: il programma di riqualificazione “Novello” a Cesena

Il progetto di riqualificazione “Novello” a Cesena ha l’obiettivo di diventare la nuova porta d’ingresso alla città. Le caratteristiche del progetto sono: un nuovo modo di vivere la dimensione urbana che non dimentica le politiche sociali, gli elementi di un moderno diritto alla mobilità in sicurezza, un nuovo sentire ambientale e culturale con la valorizzazione della Biblioteca Malatestiana.Leggi tutto

Paesaggio e Nuovo Piano: la pianificazione regionale

Pierluigi Properzi introduce il tema del rapporto tra pianificazione strategica e paesaggi regionali, con riferimento all’esperienza della Regione Abruzzo. Il tema della tutela e quello dello sviluppo nel nostro Paese sono sempre stati affrontati in maniera problematica e per certi versi dicotomica.Leggi tutto

Energia, clima, ambiente e Nuovo Piano

Simone Ombuen propone alcune riflessioni sul rapporto tra le nuove modalità di gestione delle trasformazioni territoriali contenute nel “Nuovo Piano” e le questioni emergenti dal fenomeno di metropolizzazione, che riguardano energia, ambiente e clima. Il territorio italiano si è sviluppato secondo un paradigma generale fondato sulla mobilità privata di massa e sul costo dell’energia relativamente basso e stabile. Tali condizioni, per l’aumento del costo dei combustibili fossili, sono strutturalmente mutate ed è sempre più evidente la necessità di puntare sul risparmio energetico.Leggi tutto

Il contributo dell’ approccio “design based” per la valorizzazione dei sistemi di sviluppo e del welfare locale

Il design e, in particolare il design dei servizi, come strumento per individuare le iniziative realizzate da comunità creative di cittadini e per implementarle dando vita a soluzioni, caratterizzate da un alto contenuto innovativo e da un orientamento “sostenibile”, che generino benefici per la qualità della vita e per l’ambiente.

Valle del Tevere e della Sabina: un modello policentrico di sviluppo

Bruno Manzi, Assessore allo Sviluppo Economico e alle Attività Produttive della Provincia di Roma ci parla del Programma Integrato di Sviluppo della Valle del Tevere e della Sabina, degli obiettivi che si vogliono raggiungere attraverso questo progetto e di come la provincia sta procedendo per realizzarlo.

Leggi tutto

Un Programma per lo sviluppo della Valle del Tevere e della Sabina

Con il progetto "Programma Integrato di Sviluppo della Valle del Tevere e della Sabina Romana" la Provincia di Roma intende favorire lo sviluppo delle notevoli potenzialità di un territorio ancora sotto utilizzato in chiave di marketing territoriale. In tal modo si vuole sollecitare l'interesse di potenziali investitori esteri, ma soprattutto dell'imprenditoria più vicina al territorio. Vi proponiamo una scheda di approfondimento sul progetto..

Leggi tutto

Piano d'azione per Kyoto

Piano di attuazione del Protocollo di Kyoto nella Regione Lazio: ridurre le emissioni di gas climalteranti e sviluppare l'economia e l'occupazione legata alle fonti rinnovabili e all'efficienza energetica.

Le STU come esempio di partnership pubblico privato

Ezio Micelli illustra che modo è possibile per l’amministrazione acquisire le aree necessarie senza ricorrere all’esproprio, spesso inefficace per ragioni finanziarie e procedimentali. La perequazione, per esempio, è uno strumento di politica fondiaria molto utile per recuperare le aree necessarie a promuovere il progetto di “città pubblica”. Altri mezzi possono essere la programmazione complessa, il project financing .Leggi tutto

Millenium

Il progetto ''Millenium'' nasce con l'obiettivo di disegnare un percorso di sviluppo di Cava de' Tirreni in una prospettiva di medio periodo che, attraverso il coinvolgimento di tutti gli attori locali consenta alla città di assumere un ruolo di ''centralità competitiva'' nell'ambito di un'area territoriale vasta, identificata nella Costa d'Amalfi. L'idea forza del progetto è incentrata su un ''grande evento'' in grado di mobilitare i potenziali di sviluppo della città: la celebrazione del ''Millenario'' della nascita dell'Abbazia Benedettina, prevista per il 2011.