Cerca: Saperi PA, Economia, programmazione e controllo

10 risultati

Risultati

Ciclo di vita di un fondo di finanziamento, dalla programmazione alla rendicontazione

La gestione dei fondi di finanziamento comunitari e nazionali (FESR, FAS, ecc.) è un processo articolato in più fasi: programmazione, bandi, istruttoria domande, rendicontazione, controlli, certificazione e monitoraggio. Pegaso 2000 è presente a fianco delle regioni che hanno deciso di muoversi verso l’informatizzazione di questo processo ed è in prima fila nella realizzazione di specifiche soluzioni informatiche.

Leggi tutto

La pianificazione strategica

Per la nuova programmazione dei fondi strutturali 2007-2013, la Regione Puglia ha deciso di dotarsi di uno strumento metodologico in grado di individuare le alternative possibili e le diverse possibilità di successo nella programmazione degli stessi fondi strutturali: la pianificazione strategica.Leggi tutto

Partnership per fare: la valorizzazione dei beni pubblici sul territorio

Le occasioni offerte dai beni pubblici presenti in gran numero sul territorio nazionale; le politiche di gestione attuabili in questo settore per rispondere ai temi emergenti che influiscono sulla città e sul territorio; il metodo e gli strumenti di governo dei beni pubblici per la riduzione della spesa, la razionalizzazione degli usi e la valorizzazione dei beni stessi, nell'ottica della partnership pubblico/privato, ma soprattutto di quella pubblico/pubblico attraverso lo strumento dei PUV (Programmi Unitari di Valorizzazione).Leggi tutto

Bilancio e contabilità della Repubblica: strumenti inadatti o male utilizzati?

È necessaria la riforma del bilancio dello Stato? O non c’è piuttosto un cattivo uso degli strumenti già a disposizione, per cui c’è una falsa esigenza di modificare questi strumenti?

Leggi tutto

Nuove tecnologie e sviluppo organizzativo: l’innovazione necessaria per un SSN competitivo.

La completa innovazione nel Sistema Sanitario si realizza quando il progresso scientifico e tecnologico, in risposta ai nuovi bisogni di assistenza e cura dei cittadini, incontra lo sviluppo organizzativo e gestionale delle strutture sanitarie. Nonostante in Italia si registrino alcune realtà estremamente positive, oggi il cittadino è costretto a scontrarsi con situazioni in cui è evidente il distacco tra l’innovazione, intesa come applicazione delle nuove tecnologie per la cura di malattie, e le strutture sanitarie preposte all’assistenza.Leggi tutto

Fondi comunitari: interventi generali sul meccanismo premiale

Il Quadro Strategico Nazionale 2007-2013 prevede un meccanismo premiale per le Regioni del Mezzogiorno per migliorare la qualità dei servizi offerti a cittadini e imprese. Si tratta di quattro obiettivi: innalzamento delle competenze degli studenti e della capacità di apprendimento della popolazione; incremento dei servizi di cura alla persona; miglioramento della gestione dei rifiuti urbani; miglioramento del servizio idrico integrato. Al raggiungimento di tali obiettivi (al 2009 e soprattutto al 2013), è subordinata la concessione di una premialità finanziaria, pari a 3 miliardi di Euro.Leggi tutto

Presentazione del meccanismo premiale degli obiettivi di servizio

Il forte divario esistente tra territori, soprattutto nel Mezzogiorno, per ciò che riguarda la qualità e la disponibilità di servizi per i cittadini solleva la necessità di intervenire per rimuovere gli ostacoli allo sviluppo ed all’efficacia delle politiche pubbliche. Da queste motivazioni Francesca Utili parte per illustrare dettagliatamente il meccanismo premiale degli obiettivi di servizio, approfondendo il senso alla base della scelta di adottare tale strumento di incentivazione finanziaria.Leggi tutto

Gli obiettivi di servizio: un modo di costruire la programmazione per obiettivi concreti

Paola Casavola introduce la parte del convegno in cui le regioni, che hanno adottato il meccanismo premiale degli obiettivi di servizio, presentano la loro esperienza. La relatrice sottolinea come tale strumento di incentivazione finanziaria permetta di costruire la programmazione per obiettivi concreti, e come sia la testimonianza del progresso sostanziale nel modo in cui il Mezzogiorno riflette e pensa a se stesso.Leggi tutto

Criticità relative al settore della esternalizzazioni nella Pubblica Amministrazione

Giovanni Gorla racconta come FISE-Assioma, l’Associazione che raggruppa le imprese che gestiscono i servizi integrati ad organizzazione manageriale avanzata, stia riscontrando sul mercato un utilizzo strategicamente non adeguato della gestione integrata da parte della Pubblica Amministrazione. I problemi principali sembrano essere la carenza di definizione degli obiettivi e la corretta valorizzazione del costo dei disservizi.Leggi tutto

Patto per lo Sviluppo

Il "Patto per lo sviluppo" contribuisce ad un aggiornamento e ad un rilancio del modello di sviluppo territoriale attraverso concreti progetti settoriali di intervento e attraverso la definizione di uno strumento innovativo: la Fondazione di sviluppo.