Cerca: Saperi PA, Economia, competitività

Risultati 31 - 40 di 78

Risultati

Sostenere la competitività e abbattere i costi delle imprese

Anche se la decisione di impegnare l’analisi solo sugli adempimenti informativi ha una sua ragione anche a livello di confrontabilità, è pur vero che è comunque opportuna una riflessione costante sull’utilità di alcune fattispecie oggettivamente richieste, sulle diverse tipologie di imprese, sulle diverse dimensioni e attività.

Leggi tutto

Dall’era del “fondo perduto” alla partnership per lo sviluppo

Andrea Vecchia racconta come è nato il metodo di Industria 2015 sottolineando la differenza tra la pianificazione strategica che esso prevede e i tradizionali strumenti di politica industriale italiani. Facendo numerose comparazioni con le esperienze più mature dei Paesi che hanno pianificato la politica industriale prima dell’Italia il DG di IPI illustra le scelte di fondo che sono alla base del Programma delineandone gli aspetti qualificanti, le prospettive che offre e i rischi che corre.

Industria 2015: scelte strategiche e azioni concrete per la competitività del sistema Paese

Andrea Bianchi apre il suo intervento a conclusione del convegno sottolineando come in esso sia emerso un linguaggio comune che per la prima volta ha accomunato gli operatori del settore privato con quelli del settore pubblico e come con Industria 2015 la Pubblica Amministrazione in qualche modo cambi pelle e percepisca il proprio ruolo di agente di sviluppo. Dopodiché Bianchi illustra analiticamente le varie fasi che hanno contraddistinto Industria 2015, i suoi punti di forza, le criticità emerse e le azioni concrete di sviluppo che ne derivano.

Lo Stato cattivo pagatore e l'impatto sul sistema di impresa

Il problema dei ritardati pagamenti costituisce una delle principali ragioni di indebolimento della capacità competitiva delle imprese italiane, e non solo per quelle di minori dimensioni. La situazione italiana di ritardo medio nei pagamenti, e di disconoscimento del diritto agli interessi, legali e di mora, non ha peraltro eguali nel resto dell'Europa.

Leggi tutto

Criticità informative e misurazioni da istituire nel quadro del sistema statistico nazionale

Gli argomenti discussi in quest’intervento spaziano dai rapporti tra le PPAA e le imprese agli aspetti sulla competitività per imprese, cittadini e PA, partendo dal posizionamento nazionale dell’indicatore internazionale di competitività fino ai ritardi nei pagamenti e quelle che sono le misurazioni disponibili a livello nazionale e internazionale. L’attenzione è stata focalizzata su quelle che sono delle criticità informative e le misurazioni che si possono istituire nel quadro del sistema statistico nazionale.Leggi tutto

L’Italia deve innovare per scatenare la creatività e la produttività del suo popolo

Nel corso della storia, gli Italiani sono stati innovatori e leader negli affari e nel commercio. Nel secondo dopoguerra l’Italia ha vissuto un miracolo economico che l’ha vista passare da una produttività pari al 50% di quella statunitense nel 1955 ad una produttività equivalente nel 1990. Se non fosse per il notevole aumento nell’importo delle tasse lungo questo periodo di tempo, l’Italia sarebbe oggi allo stesso livello degli Stati Uniti in termini di standard di vita. Intorno al 1995 la situazione è cambiata.

Leggi tutto

Il convegno inaugurale di FORUMPA 2008

Dopo tante trasformazioni e cambiamenti annunciati ecco finalmente la prima delle tante novità che accoglieranno i visitatori del FORUM PA 2008. Il 12 maggio prossimo la 19esima edizione aprirà al pubblico con un convegno inaugurale del tutto nuovo nella forma e nei contenuti.

Leggi tutto

Maggiore concorrenza e riconoscimenti per merito per una Pubblica Amministrazione più vicina al cittadino

Secondo Maurizio Beretta la Ricerca Giannini riesce a mettere a fuoco il problema dell’efficienza e dell’efficacia dell’Amministrazione, fattore determinante per lo sviluppo di un Paese e delle imprese. Oggi in Italia il sistema imprenditoriale non riesce a posizionarsi allo stesso livello delle aziende concorrenti e in tal senso sono necessari interventi a largo raggio. Due elementi devono essere presi in considerazione: più concorrenza in una logica di sussidiarietà tra pubblico e privato e maggiori riconoscimenti per merito all’interno della Pubblica Amministrazione.Leggi tutto

La promozione del portale Italtrade attraverso la keywords advertising di Google

L’Istituto per il Commercio Estero ha la peculiarità di rivolgersi, non tanto al singolo cittadino, quanto alle piccole e medie imprese italiane e, con la sua rete di uffici all’estero, di interfacciarsi con le aziende straniere. Nobili segue il progetto di Italtrade, un portale dell’Istituto rivolto ai navigatori esteri che ha come obiettivo la promozione del “Made in Italy” alle aziende straniere.

Leggi tutto

Il progetto ‘Trasferimento tecnologico per le PMI’

Questo progetto si colloca nell’ambito del documento unico di programmazione 2000-2006 della Regione Abruzzo, spiega Veronica Casciani, e riguarda l’azione 232, ovvero il Programma Regionale per l’Innovazione. Obiettivo generale del progetto è sperimentare un modello di governance dell’innovazione, in cui l’innovazione stessa sia intesa come un vero e proprio fattore produttivo discriminante per la competitività di un intero territorio.Leggi tutto