Cerca: Saperi PA, Intervento, Economia, concorrenza

9 risultati

Risultati

I servizi innovativi per rimettere in corsa lo sviluppo

All’interno di Confindustria – dice Alberto Tripi – si è deciso di dare sempre più importanza alla componente dei servizi innovativi e tecnologici perché ci si è resi conto di come questi possano essere il motore dello sviluppo del Paese. L’Assemblea del settore ha elaborato una Tabella di Corsa in cui individua i dieci punti prioritari su cui intervenire e un Cronometro dello Sviluppo in grado di misurare l’evoluzione del processo; nel suo intervento Tripi sviluppa gli argomenti su cui verte la prima e approfondisce il funzionamento del secondo.

Concorrenza e semplificazione per l'efficienza, la competitività e l'equità del sistema

Liberalizzazioni e semplificazioni si situano nel solco degli strumenti individuati dalla Strategia di Lisbona per la crescita e la competitività dell’UE. Il Ministero dello Sviluppo Economico intende utilizzare queste due leve per una società più dinamica e un mercato più efficiente, più competitivo e più equo. Per far questo - spiega Antonio Lirosi - il Ministero è riuscito a dotarsi di un’organizzazione che focalizza e orienta mission e strutture verso politiche fattoriali trasversali.

Risultati della XV legislatura e impegni dell’attuale legislatura per le liberalizzazioni

Nel suo intervento Gianfrancesco Vecchio propone una riflessione in tema di concorrenza e competitività nell’ottica della Strategia di Lisbona a partire dalla mappatura di quanto fatto nella scorsa legislatura. I temi sono quelli della semplificazione e delle liberalizzazioni, intese come elementi di spinta alla competitività. Tra gli impegni futuri vi è il recepimento della cd Direttiva.Leggi tutto

Liberalizzazioni e vantaggi per il cittadino

Paolo Saba propone un excursus sul processo di liberalizzazioni in Italia, ponendo l’accento sul nuovo ruolo dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato e sulle indicazioni in materia dell’Unione Europea. Il nuovo approccio, orientato al beneficio finale per il cittadino, si rispecchia nei cambiamenti alla stessa struttura organizzativa dell’Autorità, anche se Saba rileva un approccio italiano sostanzialmente minimalista e insufficiente alla tematica delle liberalizzazioni.

Leggi tutto

La cultura della concorrenza per lo sviluppo del Paese

Dalla cultura della concorrenza e dal modello sociale che ne deriva parte la conversazione tra Stefano Rolando e il Presidente dell’Autorità Antitrust Antonio Catricalà.

Leggi tutto

La cultura della concorrenza per lo sviluppo del Paese

Dalla cultura della concorrenza e dal modello sociale che ne deriva parte la conversazione tra Stefano Rolando e il Presidente dell’Autorità Antitrust Antonio Catricalà.

Leggi tutto

Ruolo e prospettive delle aziende di servizi pubblici

Bruno Spadoni riflette sugli esiti delle riforme degli enti pubblici locali. Si tratta di un processo riformatore molto lungo. Le imprese risentono del periodo di maggiore instabilità dell’assetto normativo. Spadoni analizza il disegno di legge Lanzillotta e sottolinea come, al pari del decreto Burlando e del decreto Letta, si collochi sul filone della sussidiarietà e della concorrenza nel mercato. Leggi tutto

L’Autorità Garante per la concorrenza ed il mercato: un organismo super partes

Roberto Malaman parla degli enti regolatori dell’energia e del ruolo dell’Italia in questo nuovo mercato. Sottolinea l’importanza dell’autonomia e dell’indipendenza dell’Autorità per garantire la stabilità della regolazione negli scenari di lungo periodo. Aggiunge che il regolatore dovrebbe avere lo stesso atteggiamento nei confronti di un soggetto pubblico o privato. Ritiene che la trasparenza sia un elemento fondamentale. Parla della rivoluzione organizzativa messa in atto a livello europeo intorno ai temi della liberalizzazione e delle autorità a garanzia della concorrenza nel mercato.

Scenario istituzionale e l’azione del Governo in materia di liberalizzazioni

Antonio Lirosi parla di due obiettivi espressi nella strategia di Lisbona: la diffusione della concorrenza nel settore dei servizi e il miglioramento della condizione dei consumatori in Europa. Descrive i disegni di legge in materia di liberalizzazioni e gli effetti attesi. Propone un primo bilancio dei risultati e delle novità seguite all’introduzione delle prime misure di liberalizzazioni. Riconosce una maggiore collaborazione tra ministeri e autorità indipendenti.Leggi tutto