Cerca: Saperi PA, Intervento, Economia, project financing

Risultati 1 - 10 di 11

Risultati

La questione delle partnership sotto il profilo della democrazia economica

Giuseppe Tripoli sottolinea come il confine dei settori che rientrano nell’ambito del pubblico sia in realtà molto variabile nel senso che al di là delle aree indicate dai teorici dello Stato minimo ci sono esigenze che ad un certo punto emergono e che non si possono non considerare come pubbliche, cioè come dimensioni che coinvolgono la collettività.

Leggi tutto

Il Ruolo delle Imprese Private nella Realizzazione delle Infrastrutture Urbane

Giancarlo Cremonesi è molto critico rispetto all’impostazione generalmente seguita dalle Amministrazioni Pubbliche nel partenariato pubblico/privato perché esse dovrebbe fare programmazione strategica e controllo, cosa che invece per lui non fanno. Cremonesi sottolinea anche la necessità di offrire agli investitori privati regole chiare e tempi certi e l’importanza di utilizzare alcuni beni pubblici (invece che venderli per coprire i buchi di bilancio...) come compensazione dei capitali privati investiti per la modernizzazione non più rimandabile del sistema infrastrutturale italiano.

Il partenariato pubblico-privato: dalla decisione Eurostat al public sector comparator

Per Massimo Coltellacci, il project financing può essere utilizzato anche per quelle opere nelle quali è la Pubblica Amministrazione ad essere utente, direttamente o indirettamente, dei servizi forniti; per ospedali, scuole ed uffici pubblici, infatti, potrebbe essere vantaggioso passare dal modello tradizionale, che prevede un appalto per la costruzione dell’opera, ad un partenariato pubblico-privato. Il Relatore, quindi, spiega in che modo debba essere strutturato tale modello, ed illustra un metodo per il calcolo della convenienza di questa nuova procedura: il public sector comparator.

Le STU come esempio di partnership pubblico privato

Ezio Micelli illustra che modo è possibile per l’amministrazione acquisire le aree necessarie senza ricorrere all’esproprio, spesso inefficace per ragioni finanziarie e procedimentali. La perequazione, per esempio, è uno strumento di politica fondiaria molto utile per recuperare le aree necessarie a promuovere il progetto di “città pubblica”. Altri mezzi possono essere la programmazione complessa, il project financing .Leggi tutto

PPP e Project Finance. Il trasferimento dei rischi e i payment mechanism nei contratti PPP

L’intervento di Cecilia Felicetti verte sui sistemi di monitoraggio e controllo dei servizi e della gestione, e relativi costi, affidati ad un operatore terzo nell’ambito del Project Finance e delle partnership tra Pubblico e Privato soffermandosi sui meccanismi di pagamento (ovvero la ripartizione dei rischi e delle responsabilità in termini finanziari). La Felicetti fa un quadro generale della Finanza di Progetto in Italia ed in particolare facendo riferimento al settore ospedaliero e dei trasporti.Leggi tutto

Il Project Financing nella Pa. L'esperienza degli Ospedali di Castelfranco Veneto e Montebelluna

Alessandro Vanzetto introduce gli obiettivi della concessione in regime di finanza di progetto per l’ammodernamento dei due ospedali di Castelfranco Veneto e di Montebelluna soffermandosi sui servizi e sulle attività di controllo e monitoraggio del concessionario.

Reingegnerizzazione dei sistemi informativi e di controllo. Il caso degli ospedali di Castelfranco Veneto e Montebelluna

Mario Po approfondisce gli aspetti relativi al Ref-monitor soffermandosi sull’importanza di una integrazione tra il Ref e gli altri sistemi informativi che gestiscono gli altri settori (contabilità, bilancio, tecnologia clinica ecc…); questo consentirebbe, nel caso della tecnologia clinica, un costante monitoraggio dell’attività produttiva e un’analisi della stessa volta al miglioramento dell’organizzazione.

Leggi tutto

Le concessioni di Project Financing

Gino Redigolo presenta il convegno “Reingegnerizzazione della struttura informativa e dei sistemi di controllo di servizi in outsourcing, global service, project financing” introducendo il progetto sulla concessione di finanza di progetto relativo alla ristrutturazione, al completamento e all’ampliamento degli ospedali di Castelfranco Veneto e Montebelluna. Nel secondo intervento Redigolo sottolinea l’importanza e l’utilità della finanza di progetto quale strumento per realizzare obiettivi senza il quale non sarebbe potuto essere possibile.

Il ruolo del Concessionario

Pier Renzo Olivato presenta il punto di vista della società concessionaria indicando i punti principali che costituiscono la convenzione con l’azienda concedente; in particolare pone l’attenzione su alcuni aspetti innovativi come la scelta delle società erogatrici dei servizi, il valore del Canone, di cui una parte è interamente investita in tecnologia e infine il Nucleo di Valutazione. Altra questione affrontata è l’integrazione tra il sistema informativo dell’Asolo Hospital Center e il sistema Ref della ULSS di Asolo.

Il project financing come strumento di valorizzazione dei beni immobili pubblici

Per Paolo Novi il project financing è diventato, lo dimostrano anche le cifre, uno strumento di valorizzazione dei beni immobili pubblici. Si può parlare di valorizzazione in due sensi: innanzitutto, l’upgrading del valore immobiliare del bene avviene con finanza privata; in secondo luogo, l’incremento del valore si accompagna spesso ad un uso del patrimonio più intelligente e più proficuo per l’Amministrazione.Leggi tutto