Cerca: Saperi PA, Intervento, Economia, qualità dell'ambiente

6 risultati

Risultati

Il ruolo delle Regioni nella produzione di energia da fonti rinnovabili

L’Italia ha preso l’impegno di raggiungere l’obbiettivo del 25% di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili entro il 2012. Per raggiungere lo scopo una via percorribile può essere rappresentata dalla ripartizione regionale degli obbiettivi ma Gianni Giaccaglia individua questo solo come un punto di partenza: il problema dello sviluppo delle fonti rinnovabili non sembra infatti essere legato tanto ad una questione di incentivi quanto piuttosto alla difficoltà di ubicare gli impianti sul territorio.Leggi tutto

Gli obiettivi per la gestione dei rifiuti urbani

Antonello Antonicelli parla degli interventi della Regione Puglia per il raggiungimento degli obiettivi di servizio previsti dal QSN 2007-2013 ed inerenti alla gestione dei rifiuti solidi urbani. Il relatore si sofferma, in particolare, sui punti di forza ed i punti di debolezza del sistema, illustrando gli indicatori scelti, i target specifici per ogni indicatore e le azioni predisposte per raggiungerli.Leggi tutto

Obiettivi di Servizio: l’esperienza della Regione Campania in relazione al sistema di gestione dei rifiuti

Alessandro Visalli illustra i criteri in base ai quali la Regione Campania sta costruendo il piano d’azione per il sistema di gestione dei rifiuti, con il meccanismo premiale degli obiettivi di servizio. Il Piano determina gli indicatori per la raccolta differenziata e fissa la scadenza per la verifica del target al 2013. La premialità viene assegnata qualora venga raggiunto un target non inferiore alLeggi tutto

Energia, clima, ambiente e Nuovo Piano

Simone Ombuen propone alcune riflessioni sul rapporto tra le nuove modalità di gestione delle trasformazioni territoriali contenute nel “Nuovo Piano” e le questioni emergenti dal fenomeno di metropolizzazione, che riguardano energia, ambiente e clima. Il territorio italiano si è sviluppato secondo un paradigma generale fondato sulla mobilità privata di massa e sul costo dell’energia relativamente basso e stabile. Tali condizioni, per l’aumento del costo dei combustibili fossili, sono strutturalmente mutate ed è sempre più evidente la necessità di puntare sul risparmio energetico.Leggi tutto

Il “Nuovo Piano dell’INU” per la trasformazione delle città

Le modalità di pianificazione contenute nel “Nuovo Piano” lanciato dall’INU consentono di affrontare la gestione e le trasformazioni urbane in modo diverso rispetto al passato, e risultano sicuramente più flessibili perché adattano gli strumenti ai problemi, ed individuano in maniera più agevole la scala di intervento più adeguata (in passato la scala adotta era quasi esclusivamente quella comunale).Leggi tutto

Consumo di suolo e modelli insediativi per uno sviluppo sostenibile del territorio

Gli aspetti negativi del consumo di suolo derivante dai processi di urbanizzazione consistono principalmente nella sottrazione di spazi alla natura ed all’agricoltura, nell’aumento dei consumi energetici, nella crescita della produzione dei rifiuti. Tale fenomeno, tornato recentemente all’attenzione dei media, non è legato all’aumento demografico ma soprattutto al cambiamento di stili di vita e ad una ripresa incontrollata del mercato edilizio.Leggi tutto