Cerca: Saperi PA, Economia

Risultati 951 - 960 di 1012

Risultati

La nuova frontiera della farmacogenetica

Secondo Giuseppe Novelli in Italia si registrano forti ritardi in alcuni settori del Biotech; tuttavia il nostro Paese si presenta particolarmente competitivo per quanto concerne la farmacogenetica sia nell’ottica del risparmio economico che del miglioramento della salute dell’uomo. È necessario quindi creare un network tra mondo scientifico e mondo industriale nel quale avvenga uno scambio di conoscenze. È importante quindi puntare su una formazione ad alto livello degli studenti e nell’impegno delle stesse aziende farmaceutiche ad investire nel Biotech.

Il programma di valorizzazione del patrimonio immobiliare della Regione Sicilia

Cosimo Aiello, presentando il progetto di valorizzazione degli immobili della Regione Sicilia, illustra la visione strategica del territorio sottostante l’iniziativa, le caratteristiche della società immobiliare di scopo, gli strumenti e le modalità utilizzate.Leggi tutto

Sintesi dell’esperienza della Regione Emilia-Romagna ed ERVET

Roberta Dall’Olio, illustrando i progetti Twinning finora realizzati, si sofferma ad effettuare alcune considerazioni riguardo le prospettive per il futuro di questi strumenti. In particolare sottolinea la rilevanza dei programmi di gemellaggio per favorire la partnership a livello sia centrale che regionale. Evidenzia tuttavia che i risultati finora ottenuti, che hanno consentito l’acquisizione di maggiori competenze da parte dell’amministrazione, avrebbero potuto essere maggiormente capitalizzati dai funzionari.

Twinning Light project

La Dottoressa Ekaterina Amova ha illustrato il progetto Twinning light in corso tra la Bulgaria, il Ministero dello Sviluppo Economico e il Formez, diretto ad assistere il Ministero bulgaro nello sviluppo della capacità amministrativa con azioni di monitoraggio, di valutazione e di gestione dell’Operational Programme Administrative Capacity attraverso un supporto diretto. Grazie alla collaborazione sono state sviluppate procedure per la verifica e il controllo ed è stato elaborato un nuovo programma di comunicazione dell’OPAC.

L’esperienza della Romania

L’intervento di Radu è volto anzitutto a sottolineare l’importanza, il successo e i benefici tratti dalla Romania dalla collaborazione, attraverso il Formez ai progetti di Twinnings portati avanti negli ultimi anni. Sono stati, infatti, creati training center che hanno dato un grande contributo alla riforma della Pubblica Amministrazione.Leggi tutto

Il ruolo della Regione Lazio: investimenti e ricerca

Raffaele Ranucci presenta il punto di vista della Regione Lazio indicando la ricerca come uno strumento di risparmio reale per la sanità e per la spesa sanitaria. L’intervento verte in particolar modo su alcuni progetti realizzati o in fase di realizzazione grazie al co-finanziamento della Regione e alla collaborazione con altri Enti (vedi il progetto Free Electrical Laser in collaborazione con Miur, Cnr, Infn ed Enea).

La partecipazione ai Twinning: dati Italiani

L’attenzione che Formez ha riservato ai Twinning è essenzialmente motivata dal convincimento che tale strumento, più che altri, consente un trasferimento di competenze tra Amministrazioni, favorisce la cooperazione amministrativa e la internazionalizzazione attraverso la messa in rete delle proprie esperienze e best practices. Leggi tutto

L’internazionalizzazione nel processo di ammodernamento della PA

L’azione del Formez, in ambito internazionale, è volta a contribuire a innescare e potenziare il processo di internazionalizzazione della P.A. per renderla esportabile, adeguando i sistemi locali ad un contesto competitivo come quello profilato dalla strategia di Lisbona. La dimensione internazionale e, ancora più quella europea, è da prendere sempre in considerazione quando si parla di modernizzazione delle P.A. L’apertura internazionale ed europea che il Formez ha portato avanti inLeggi tutto

Il Programma del MIBAC per il censimento tecnico e la gestione della sicurezza del patrimonio

Luciano Marchetti racconta l’esperimento del Ministero dei Beni Culturali su circa mille immobili, adibiti a musei, aree archeologiche e uffici, e pari ad una superficie di 2.200.000 metri quadri sparsi su tutto il territorio nazionale. Le necessità erano di: conoscere con esattezza la consistenza immobiliare dei beni; formare e riqualificare i dipendenti operanti nelle strutture; garantire la sicurezza degli immobili. Gli elementi raccolti dovevano entrare a far parte di una banca dati unificata, utile alla programmazione, gestione e mantenimento del patrimonio.Leggi tutto

La gestione integrata dei patrimoni scolastici comunali: l’esperienza del Comune di Reggio Emilia

Sandra Piccinini presenta l’esperienza di Reggio Emilia che nel 2003 ha affidato il sistema educativo da zero a sei anni all’Istituzione Scuole e Nidi d’Infanzia, uno strumento previsto dalla legge per la gestione dei servizi pubblici non a rilevanza imprenditoriale. Si è trattato del primo processo di innovazione gestionale poiché all’Istituzione, che ha un proprio bilancio di 25 milioni di euro, sono state affidate 32 tra scuole e asili nido ed un patrimonio immobiliare formato da 62 immobili che accolgono più di 5000 bambini.Leggi tutto