Cerca: sicurezza informatica

Risultati 71 - 80 di 84

Risultati

Esperienza del Comune di Segrate – Approccio alla ISO 27001

Alessandro Pozzoli racconta l’esperienza del Comune di Segrate e l’approccio avuto nella realizzazione del Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni. L’esigenza di un SGSI è nata dal crescente utilizzo delle nuove tecnologie ma anche dall’aumento dei rischi a cui i vari sistemi sono sottoposti. Il processo ha avuto inizio nel 2004 e, dopo la certificazione avvenuta nel 2005, il Comune è stato sottoposto a controlli per il mantenimento della certificazione.

Il ruolo strategico della sicurezza nel processo di innovazione della Pubblica Amministrazione Centrale

Gli obiettivi strategici del sistema nazionale di e-governement hanno come fattore comune i temi della privacy e della sicurezza. Con l’utilizzo delle nuove ICT si vuole rendere la Pubblica Amministrazione più veloce e trasparente, ma soprattutto al servizio del cittadino, incrementando la quantità e qualità dei servizi e quindi rafforzando il rapporto di fiducia nei sui confronti.Leggi tutto

Il Sistema di accesso centralizzato per le applicazioni Web del MEF

Nicoletti racconta l’esperienza di Consip presso il Ministero delle Economie e delle Finanze nell’impiantare un sistema di Access Management centralizzato per applicazioni web. Introducendo la CONSIP, che si configura come stazione appaltante per la Pubblica Amministrazione e il modo di sviluppare il progetto, si sofferma ad analizzare gli obiettivi finora raggiunti, quali quelli relativi alla certificazione digitale ed alla modalità di autentificazione, andando infine ad illustrare le prospettive per il futuro.

La sicurezza nei processi della Pubblica Amministrazione Centrale: il supporto della tecnologia Oracle

Espone la proposta di Oracle da un punto di vista tecnologico, per offrire una soluzione alle problematiche della sicurezza nel mondo dell’ICT. Oracle propone una soluzione che utilizzi controlli a livello della base dati, per proteggere i dati nel punto in cui risiedono e dove transitano, garantendone la loro sicurezza, integrità e disponibilità. Per rendere possibile ciò è necessario che le informazioni vengano filtrate in funzione di chi le utilizza e cifrate, e le operazioni tracciate per assicurarne il controllo.

Il ruolo strategico della sicurezza nel processo di innovazione della Pubblica Amministrazione Centrale

Carlo Mochi Sismondi ribadisce l’importanza del tema della sicurezza, che da tanti anni è stato trattato dal Forum PA, in stretta collaborazione con Oracle, e che oggi sta acquisendo sempre più rilevanza. Oracle si è dimostrata un’azienda innovativa che ha voglia di crescere nella PA con contenuti che rispecchiano pienamente lo slogan di Forum PA 2007 “Innovare per crescere”. Un’azienda, quella di Oracle, che ci permette di guardare al futuro, innovativa perché con la sua esperienza nel settore fa crescere il Paese e la sua PA.

La prevenzione con il GovCERT ed i CERT-SPC

Gianluigi Moxedano presenta il progetto GovCERT, istituito nel 2005 su proposta del Comitato tecnico nazionale sulla sicurezza informatica e delle telecomunicazioni nelle pubbliche amministrazioni. Il GovCERT rappresenta un punto di riferimento centralizzato per tutti i gruppi di risposta agli incidenti informatici, i cd. CERT-AM, creati nelle pubbliche amministrazioni in osservanza della direttiva 16/1/2002.Leggi tutto

Sicurezza di SPC

Mariangela Fagnani spiega quali siano i requisiti principali della sicurezza di SPC, ovvero lo sviluppo di un dominio affidabile (Trusted), costituito da una federazione di domini di sicurezza in cui i diversi soggetti si impegnano reciprocamente nell’attuazione delle misure di sicurezza, e quale sia il ruolo del Centro di Gestione di SPC.Leggi tutto

Il ciclo di vita del software. Strumenti e procedure per migliorare la sicurezza

Il tema della sicurezza per Postecom è fondamentale, sostiene Roberto Ugolini, in quanto la società si occupa dello sviluppo di software e servizi, soprattutto online, per Poste Italiane e per il mercato. Postecom è quindi responsabile di quanto appare sul sito delle Poste, cui sono registrati circa 2 milioni e 300 mila utenti e, di questi, circa 600 mila sono correntisti Bancoposta che operano online. In un’ottica di miglioramento della sicurezza si colloca, appunto, il processo di sviluppo sicuro del codice (SDLC).

La continuità operativa in INPS. L'esperienza del CUB

Dal 2003 l’INPS si è dotata di una soluzione di Disaster Recovery e Business Continuità, spiega Dionigi Spadaccia, per far fronte ad esigenze quali la protezione degli asset dell’Istituto, (dati, patrimonio software e hardware), l’affidabilità e la continuità dei servizi erogati e il ripristino dei servizi critici a seguito di disastro informatico.Leggi tutto

L'osservatorio della sicurezza

Gianfranco Pontevolpe presenta le attività dell’Osservatorio della sicurezza. Questa funzione, che il CNIPA svolge istituzionalmente da diversi anni, mira a rilevare lo stato di sicurezza della Pubblica Amministrazione.Leggi tutto