Cerca: partecipazione

Risultati 51 - 60 di 280

Risultati

Top-down o Bottom-up? Le due facce della Smart City

Approccio dall’alto (top-down) e approccio dal basso (bottom-up) vengono spesso percepiti come due diverse modalità di intraprendere il percorso verso la definizione di un’iniziativa smart city. In realtà, è impossibile immaginare lo sviluppo di una strategia di successo senza il corretto bilanciamento di entrambi, dato che stiamo parlando delle due facce di una stessa medaglia. Due approcci che sono rispettivamente legati alle azioni di due diversi attori ugualmente fondamentali: la pubblica amministrazione e la comunità locale. Soggetti che il processo di sviluppo della strategia smart city deve riuscire ad avvicinare, consolidando la loro capacità collaborativa. Purtroppo però, sono molte le città che faticano a tradurre questa interpretazione in termini operativi, proprio come nel caso di Rio de Janeiro.

Leggi tutto

Firenze, Camera di Commercio: nasce il Webcantiere, nuovo spazio d'aggregazione

Un cantiere digitale, innovativo e sostenibile. Ecco come si presenta lo storico palazzo della Camera di Commercio di Firenze in fase di ristrutturazione. Dentro si sta lavorando per far nascere la nuova casa delle imprese, fuori è possibile vivere l’area di piazza Mentana in modo inconsueto e stimolante.

Leggi tutto

Soluzioni ICT al servizio dello sviluppo locale: un contest a Pescara

La Provincia di Pescara in collaborazione con Pescarainnova organizza il contest LAB Pescara – le soluzioni ICT al servizio dello sviluppo locale, ultima tappa del Progetto  Pitagora (Piattaforma per l’Informazione Tecnologica), finanziato dal programma transfrontaliero IPA –Adriatic, finalizzato al raggiungimento di azioni pilota per ridurre il divario delle tecnologie dell’informazione e delle comunicazioni nell’area adriatica.

Leggi tutto

Regione Toscana: il Dibattito Pubblico è d'obbligo

La Toscana dà l’esempio e rinnova la sua (già attenta) legislazione in materia di partecipazione pubblica alle politiche locali. Con una nuova legge introduce delle importanti novità, a cominciare dal titolo “Dibattito Pubblico regionale e promozione della partecipazione alla elaborazione delle politiche locali e regionali”, fino a quella che si spera possa dare il buon esempio: l’obbligatorietà. Da oggi infatti gli Enti locali sono tenuti ad attivare il confronto con i cittadini.

Leggi tutto

Chicago non aspetta: a lavoro con i Civic hacker

Chicago ha rapidamente ampliato la propria attività di dati aperti negli ultimi anni e ha visto aumentare per dimensioni e sperimentazioni la propria comunità di civic hacker. Una coincidenza? No, negli USA hanno verificato che le persone se fornite degli strumenti usano le proprie competenze tecniche per contribuire a migliorare le città in cui vivono. Perché non dovrebbero? Non è più solo questione di trasparenza, ma di civic innovation. Aprire e aspettare non basta, siamo alla fase di gioco successiva e l’Italia non se ne è accorta.

Leggi tutto

La partecipazione, nella democrazia rappresentativa, rimane un dilemma irrisolto

Il tema della partecipazione pone un importante dilemma quando si parla di democrazia rappresentativa. Le iniziative più inclusive, infatti, sono quelle che si collocano fuori dal sistema politico tradizionale, nel quale, invece, i partecipanti non rispecchiano le caratteristiche socio-demografiche della popolazione. I cittadini più privilegiati sono più rappresentati nel sistema politico, mentre le iniziative non tradizionali vedono una forte partecipazione più allargata. Pubblichiamo un articolo di Tiago Peixoto in cui un confronto tra la presenza dei cittadini alle elezioni politiche newyorkesi del 2009 e al Bilancio Partecipativo (sempre di New York) del 2012, induce a riflettere sul valore e sul peso della partecipazione.

Leggi tutto

Roma, al via la consultazione pubblica sul Piano Traffico Urbano

Il Comune di Roma avvia un confronto pubblico sul nuovo Piano Generale del Traffico Urbano di Roma Capitale (PGTU) inviandolo ai 15 Municipi della Capitale per ricevere una valutazione, prima di essere approvato dalla Giunta il prossimo 31 gennaio 2014. Un percorso di partecipazione che vedrà coinvolti anche cittadini, associazioni e stakeholder prima di passare a commissioni e Consiglio Comunale per l’approvazione definitiva.

Leggi tutto

Open data: il Comune ha un hacker per amico

Una bella storia quella che ha per protagonisti alcuni piccoli/medi comuni della Romagna, voglia di cambiamento, spinta a migliorare e migliorarsi, attivismo civico ed open data. Una storia che mostra chiaramente come sia possibile introdurre innovazione reale in una amministrazione senza bisogno di grandi investimenti, ma solo con una buona dose di responsabilità, competenza e capacità di coinvolgimento… ah sì e con la “rete” ovviamente.

Leggi tutto

EU Open Data, l'Italia in azione

Presentato il Piano d’azione sugli Open Data del Governo Italiano, primo passo di un accordo in sede europea tra i paesi membri del G8. Lo si può consultare on line e in attesa che venga sottoposto alla consultazione pubblica, che si spera arricchisca il testo, illustriamo gli impegni assunti dal nostro Paese per i prossimi anni in materia di Open Data.

Leggi tutto

Torna a Napoli lo "Startup weekend": è tempo di innovazione sociale

Al via a Napoli, presso CSI – Centro Servizi Incubatore Napoli Est, la terza edizione dello Start up for social change. Dal 13 al 15 dicembre, dopo la positiva esperienza del primo “Social Startup Weekend” realizzato nel maggio 2012, si replica con una nuova tre giorni che segna il tempo dell’innovazione sociale.

Leggi tutto