Cerca: competitività

Risultati 81 - 90 di 126

Risultati

L’attività della Svimez

Il rapporto DPS è diventato uno strumento di lavoro estremamente utile per la ricchezza delle informazioni e la qualità delle analisi che contiene, sostiene Nino Novacco. Esso contribuisce ad aumentare la conoscenza economica del nostro Paese, in particolare arricchisce la dotazione nazionale di dati di carattere territoriale decisivi in un Paese come il nostro in cui sono presenti così profonde differenze territoriali nelle condizioni di sviluppo economico e sociale.Leggi tutto

La foresta: una risorsa ambientale ed economica

Francesco Vaccaio ribadisce la necessità di considerare le variazioni climatiche come elemento fondamentale per la definizione di corrette politiche di gestione del territorio. Propone di operare scelte funzionali alle necessità del paese facendosi guidare dalla ricerca e sviluppando nuovi campi di ricerca. Sottolinea che il ruolo delle foreste è centrale per la depurazione delle acque fognarie, il trattamento dei rifiuti e il depuramento dell’aria.Leggi tutto

I ritardi del Mezzogiorno nel mercato della competizione globale

Gianfranco Viesti propone uno scenario economico del Mezzogiorno attraversato da un profonda stagnazione soprattutto nelle zone adriatiche. Sostiene che la dimensione delle imprese sia un fattore determinante per il loro successo nel mercato della competizione globale. Rimarca la centralità del ruolo delle città per il rilancio dell’economia. Ritiene che i fondi strutturali debbano essere aggiuntivi per alcuni interventi chiave per la competitività del paese.Leggi tutto

La programmazione per lo sviluppo del Mezzogiorno: dal QCS 2000-2006 al QSN 2007-2013

Morena Diazzi sottolinea la progressiva omogeneizzazione dei rapporti di stesura della programmazione all’interno delle politiche regionali. Descrive lo stato dell’arte delle attività produttive dell’Emilia Romagna, sottolineando gli investimenti in formazione. Illustra le articolazioni del P.O.R emiliano. Rimarca il ruolo delle alleanze tra la regioni per aumentare la competitività del settore della ricerca scientifica sul mercato europeo.

Specificità, cultura e tecnologia per un Paese competitivo.

Andrea Pontremoli fornisce tre punti attraverso i quali capire come innovazione, cultura e sviluppo si intersecano: la globalizzazione come esaltazione delle specificità di un Paese su cui puntare per una maggiore competitività in un mercato globale; le conoscenze, il know how, il sapere e la cultura di un Paese e di un popolo come elementi differenzianti; le tecnologie come strumento per realizzare, in modo trasversale, i propri obiettivi tenendo in considerazione il carattere open di una tecnologia.Leggi tutto

La cultura come fattore di competitività di un Paese.

Ivanhoe Lo Bello, prendendo spunto da un concetto espresso dal Ministro Nicolais, conferma quanto la cultura rappresenti uno dei fattori più importanti per la competitività di un Paese. Leggi tutto

L'innovazione necessaria in un mondo globale

Il Ministro Nicolais, prendendo spunto da titolo del convegno, sottolinea come lo sviluppo di un Paese dipenda dall’innovazione e dalla cultura proprio perché quest’ultima è un elemento fondamentale per rendere un Paese e un'azienda più competitivi in uno scenario globale. Leggi tutto

Coinvolgimento di autori e attuatori delle politiche di programmazione: il caso della Calabria

Giovanni Soda sottolinea la necessità di coinvolgere gli autori e gli attuatori delle politiche di programmazione per la responsabilizzazione di tutti gli attori della filiera istituzionale. Porta la testimonianza di un partenariato istituzionale in Calabria per la costruzione dei P.O.R sui fondi strutturali. Parla dei volumi di esportazione che si realizzano in Calabria per evidenziare la bassissima competitività della regione. Sottolinea alcune delle criticità della programmazione 2000-2006.

Le azioni di semplificazione verso le imprese

Secondo Raffaello Sestini, la semplificazione si lega strettamente al concetto di liberalizzazione e di libertà economica. Nel programma di governo la liberalizzazione è espressa come sistema per scoraggiare le rendite monopolistiche e corporative, per migliorare la qualità ed il prezzo dei servizi, per tutelare i consumatori e garantire la concorrenza tra gli operatori.Leggi tutto

Programmazione e strategie di lungo periodo per la ricerca e l’innovazione

Andrea Bonaccorsi parla delle politiche di programmazione e dell’importanza di investimenti nei settori della ricerca scientifica. Le politiche della ricerca e dell’innovazione devono tener conto di ritorni economici molto alti in tempi molto lunghi, per questo motivo occorre una visione strategica di lungo periodo. Sottolinea la necessità di opportune verifiche che impediscano la sostituzione della spesa privata con finanziamenti pubblici.Leggi tutto