Cerca: Riforma PA, Atti FORUM PA 2008

Risultati 21 - 30 di 139

Risultati

Agenzia delle entrate: un sistema di rilevazione dell'efficacia

Rispetto ai tanti aspetti importanti legati alla gestione della formazione, come si colloca oggi l’Agenzia delle Entrate? Un punto cruciale sul quale si lavora da tempo, è la formazione, più legata alle progressioni che all’investimento per le persone e per l’organizzazione, tant’è che nei piani formativi, si distingue la formazione performativa da quella certificativa.

Leggi tutto

Il manager e l'innovazione: uno stimolo per la PA

La burocrazia frena le aziende e le spinge verso il basso nella competizione globale : 14 mildi di € la spesa annuale per oneri amministrativi. Altrettanto pesante è il costo per i singoli cittadini. Leggi e leggine ma anche la percezione di una carenza nel funzionamento della macchina amministrativa. La dirigenza pubblica può reagire anche in presenza dei vincoli e degli effetti negativi della legge Bassanini, mutuando i principi di management delle aziende private?Leggi tutto

Le condizioni incentivanti dei comportamenti virtuosi nel pubblico impiego

Giuseppina Baffi concentra il suo intervento sugli strumenti che possono portare il dipendente ad avere una maggiore passione per il proprio lavoro. Sotto questo aspetto individua due punti critici: quelle zone grigie di passaggio di competenze all’interno del procedimento amministrativo frammentato in cui si annida l’assenza di responsabilità e alcune situazioni in cui il pessimo ambiente fisico di lavoro si ripercuote negativamente sull’approccio psicologico alle mansioni.

Leggi tutto

Knowledge Cafè: lanciare sogni nella PA

Paolo Martinez, aprendo il Knowlegde Cafè dedicato al tema della e-democracy, presenta il metodo innovativo del Knowledge Cafè, adottato da svariate organizzazioni per facilitare lo scambio e la condivisione di idee e per stimolare la creatività. Nell’illustrate le regole di condivisione, invita a essere visionari, ricorda come prima o poi la visione si realizzi e come sia importante lanciare “sogni” anche all’interno della PA.

Quanto incide la PA nella vita quotidiana: un fattore da non dimenticare!

Partendo dal proprio percorso personale e dal raffronto tra esperienze diverse, in campo privato e in campo pubblico, Eliana De Martiis evidenzia caratteristiche e criticità della PA italiana, portando per conoscenza diretta l’esempio della Regione Lombardia. Privato e pubblico sono due mondi lontani per molti aspetti: nella PA manca l’Organizzazione con la O maiuscola che c’è nelle realtà private e spesso, in effetti, accadono cose davvero difficili da immaginare per chi non si trova all’interno di questo sistema.

Leggi tutto

Premiare e punire significa tutelare

Cesare Vaciago afferma che non esistono differenze sostanziali tra l’impiegato privato e quello pubblico. In tutto il mondo ogni tipo di impiego si divide in un 25% di persone che tirano la barca, un 25% di persone che sono la zavorra e un 50% di persone che si comporta a seconda di come vede trattati i primi e i secondi. Le due leve che devono essere garantite per via normativa per una sostanziale riforma del lavoro pubblico nella visione di Vaciago sono: 1. la possibilità di punire e premiare i dirigenti; 2. uno scivolo adeguato per incentivare il prepensionamento.

La Banca dati al femminile dell’INAIL

Liana Veronico presenta la Banca dati al femminile dell’INAIL. Nella sua presentazione spiega perché è stata creata, come si colloca tra gli strumenti informativi dell’INAIL, come vengono elaborati i dati. Attualmente on line, la Banca dati è divisa in 2 macrosezioni: Donna, lavoro e società e Donna, rischi e danni da lavoro. La prima è articolata in Popolazione, Lavoro e Società, la seconda in Infortuni sul lavoro e Malattie professionali.

Leggi tutto

Presupposti e valore delle decisioni di qualità

SAP Italia ha collaborato all’organizzazione di un convegno di riflessione sulle modalità di organizzazione delle informazioni di qualità necessarie per razionalizzare le spese della PA ed applicare un adeguato controllo di gestione. Augusto Abbarchi apre i lavori sottolineando l’importanza dell’accountability e dello sviluppo di una visione economica che integri quella puramente finanziaria che sembra essere prevalente nell’Amministrazione Pubblica.

Il ruolo delle scuole di formazione pubblica in termini di sviluppo manageriale

La voce critica dell’Asfor sottolinea gli aspetti caratterizzanti delle scuole di formazione, cercando di rilevare quanto facciano in termini di sviluppo manageriale nella PA. Tra gli aspetti negativi, l’irrisolta questione della riorganizzazione, prevista dalla finanziaria 2007, che ha determinato uno stato di incertezza anche all’interno di tutto il sistema delle scuole di formazione pubblica.

Leggi tutto

Il principio di responsabilità come chiave di volta per le PA che funzionano

Rino Tarelli rifiuta le formulazioni che nell’ultimo anno hanno costruito l’immagine dei fannulloni perché le considera incapaci di offrire una valutazione seria dei problemi. Bisogna invece a suo avviso ripartire dalle professionalità dei manager pubblici per costruire un sistema fondato sulla responsabilità e la competenza invece che sull’appartenenza politica.

Leggi tutto