Cerca: Riforma PA, Atti FORUM PA 2009

Risultati 21 - 30 di 210

Risultati

Ricambio generazionale e innovazione: accettare la sfida delle autonomie locali

Nel mezzogiorno, in particolare in alcune realtà locali, quello che serve per innovare profondamente la macchina dell’amministrazione non è centellinare gli ingressi dei giovani, ma introdurre un flusso forte di nuove leve che garantisca il ricambio generazionale. Questa la conclusione dell’intervento di Giovanni Speranza, che esamina la situazione del Comune di Lamezia Terme, sottolineando le differenze esistenti tra gli enti locali del mezzogiorno e l’importanza di accettare fino in fondo la sfida che si è aperta con la riforma del Titolo V della Costituzione.Leggi tutto

La misurazione come confronto interno ed esterno delle amministrazioni pubbliche

La partecipazione ad un gruppo di lavoro coordinato da FORUM PA per la definizione sperimentale dei sistemi di indicatori e modelli di benchmarking per la PAL, rappresenta per Vittorio Severi, Direttore Generale del Comune di Cesena, una straordinaria occasione per riflettere sulla significatività e l’incidenza che il lavoro di ogni singolo collaboratore interno all’amministrazione può avere sul valore del servizio offerto al cittadino.Leggi tutto

L'educazione come chiave di volta per ottenere il merito

L'individuazione della classe dirigente avviene il più delle volte per il forte legame delle persone alla sfera politica e non sempre per particolari meriti o capacità. Se le scelte avvengono in questo modo, cosa ne è dell'etica pubblica? Come avviene la valutazione della classe dirigente? La risposta di Caligiuri sta nel cambio di cultura da parte della politica e e nella necessità di investire in una maggiore istruzione ed educazione per ottenere successivamente il riconoscimento del merito.

La scelta di nominare il Direttore Generale: un bilancio dopo dieci anni di esperienza amministrativa

Giordano Conti, Sindaco uscente del Comune di Cesena, racconta la sua scelta, maturata all'inizio della sua esperienza amministrativa, di nominare la figura del Direttore generale per portare avanti un processo di innovazione all'interno dell'ente.Leggi tutto

Il Codice degli appalti, l’innovazione e la collaborazione pubblico-privato

Una riflessione sull’aspetto giuridico legale del rapporto pubblico-privato e, quindi sul Codice dei contratti pubblici, il Dlgs 163/2006. L’eredità del passato, sottolinea Camanzi, si vede da come il codice tratta la qualificazione delle imprese, la procedura di aggiudicazione e i criteri di scelta: prevale il criterio del costo su quello del valore, c’è uno svilimento delle parti innovative.Leggi tutto

Riduzione degli oneri e dei tempi: prospettive della nuova stagione di semplificazione

Si parla di una nuova stagione della semplificazione, ispirata soprattutto alla misurazione: un passo avanti, secondo Andrea Simi, poiché si comincia a scoprire, sulla base di parametri oggettivi, dove si può e si deve semplificare. Commentando i primi Piani predisposti sulla base del decreto legge n. 112/2008, che introduce il meccanismo "Taglia oneri amministrativi", Simi sottolinea quanto sia grande il carico di oneri informativi che grava sul sistema economico complessivo e quanto questo debba pesare, anche in termini di tempo, sulla vita quotidiana dei cittadini.Leggi tutto

Formez: la formazione per una PA più moderna

La relazione inquadra il ruolo del Formez, ormai diventato strumento in house quindi braccio operativo del Dipartimento Funzione pubblica, nel contesto del piano industriale dell’attuale governo. Un ruolo – sottolinea Villani – che risponde all’esigenza di selezionare, creare, produrre, favorire una nuova classe dirigente, una nuova PA, secondo i principi ispiratori fortemente voluti dal ministro Brunetta ed espressi all’interno della legge 15 del 2009. Il Formez, quindi, vuole portare avanti una formazione non sterile, ma finalizzata alle esigenze di una PA moderna e innovativa.Leggi tutto

Ricambio generazionale e problemi di programmazione all’interno degli enti locali

Portando come esempio l’esperienza del Comune di Cagliari, la relazione si sofferma sul problema dell’innalzamento dell’età media dei dipendenti e sul tema del ricambio generazionale come strumento di innovazione all’interno della PA e analizza, in particolare, il problema della programmazione degli enti locali e degli ostacoli che questa incontra. Farris sottolinea come, a fronte di misure di contenimento e razionalizzazione della spesa pubblica sostanziate in un blocco delle assunzioni, non si sia offerto un modello organizzativo agli enti locali.Leggi tutto

Gli ostacoli al rinnovamento nella PA locale e i possibili rimedi

Come è nata l’idea di lanciare un progetto organico per il ricambio generazionale all’interno della PA locale del mezzogiorno, che possa dare il via a una stagione di riforme e innovazione? La riflessione sulla classe dirigente italiana (una delle più vecchie d’Europa, per non parlare poi del confronto con gli Stati Uniti) e sul fatto che in Italia i giovani non sono valorizzati si è accompagnata al bilancio dell’esperienza del Progetto RIPAM e alle istanze di chi ha partecipato a quel percorso formativo.Leggi tutto

Introduzione al convegno “Servizi Pubblici e sostenibilità: un contributo del Formez”

Il sistema pubblico si trova in una fase di innovazione, di trasformazione delle modalità di produzione e gestione dei servizi. All’interno di questa fase, che vede attivi i processi di esternalizzazione, liberalizzazione, incremento di competitività; la gestione eco-compatibile delle risorse è stata considerata come una delle variabili della qualità della servizio offerto dalle PA, capace di incidere, nel complesso, sulla qualità della vita del cittadino. Tina Quarto – FORMEZ – introduce il testo di ultima pubblicazione del Formez: “Sostenibilità, competitività ai servizi pubblici”.Leggi tutto