Cerca: Riforma PA, Efficienza, misurazione e valutazione

Risultati 11 - 20 di 22

Risultati

Riforma Brunetta: a che punto siamo?

Alfredo Ferrante introduce il convegno “A due anni dalla riforma, cosa è cambiato e cosa no?”, che tenta di chiarire soprattutto i seguenti aspetti: quanto la “riforma Brunetta” è legata alle precedenti riforme della PA (quelle avviate da  Amato-Ciampi e  Bassanini) e poi, soprattutto, quanto e come la PA è cambiata, per operatori e cittadini, a seguito del dlgs 150/2009.

Leggi tutto

La valutazione della performance nei Comuni. Il servizio della redazione de "La PA che si vede"

Il Dipartimento della Funzione Pubblica, in collaborazione con FORMEZ PA, ha avviato il Progetto "Valutazione delle performance" per sostenere i comuni delle Regioni Obiettivo Convergenza nella gestione del ciclo delle performance, quale presupposto per il miglioramento dei servizi pubblici. Se ne è parlato a FORUM PA 2011 nel convegno "Dalle leading practices al rafforzamento delle competenze: la gestione del ciclo della performance nei Comuni". Il servizio realizzato dalla redazione della web tv "La PA che si vede".

Leggi tutto

La rivalutazione della performance organizzativa.

Pietro Barrera si sofferma sulla cosiddetta performance organizzativa, un aspetto della legge sottovalutato, per cui ciò che conta è lo spirito di squadra. L'attuale enfasi assolutizzante sulla performance individuale è invece legata al fatto che si fa leva sulla competizione interna per favorire il risultato finale, l'unico che preoccupi realmente il cittadino, a cui non interessa invece la capacità individuale dei dipendenti e dei dirigenti. Da qui deriva l'attuale attenzione alle cosiddette fasce di merito.

Leggi tutto

La sfida della performance: coniugare efficienza, efficacia, economicità, sicurezza e qualità

Mauro Nori spiega come si collocano le tecniche di valutazione delle perfomance all’interno dell’istituto. Dopo aver percorso l’evoluzione dei processi interni dell’INPS degli ultimi 30 anni,  che ha portato al controllo di gestione, illustra le nuove sfide rappresentate dalla proattività ossia dalla capacità di una struttura organizzativa e tecnologica di entrare in connessione con la rete degli enti locali o socio sanitari, in rapporto paritario. L’INPS si propone come il sistema nervoso centrale del sistema del welfare del nostro Paese.

Leggi tutto

Dalla misura quanitativa delle pervormance a quella qualitativa

Antonio De Luca illustra l’innovazione dell’INPS per quanto riguarda la misurazione delle performance nell’ottica del controllo di gestione. Per valutare la performance il volume dei servizi prodotti è sicuramente un indicatore importante, ma non può bastare. La misura della qualità, sia di interna ai processi sia di percepita all’esterno, è infatti fondamentale e occorre trovare indicatori validi.

Leggi tutto

La Riforma Brunetta dal 2009 ad oggi

Filippo Patroni Griffi inquadra la Riforma Brunetta indicando da dove si partiva nel 2009 e dove si ha intenzione di arrivare.

Il generale processo di privatizzazione del pubblico impiego, in particolare, aveva generato un rafforzamento del sindacato e una deresponsabilizzazione del dirigenza infiacchendo i processi di controllo e di valutazione interni. Anche sul versante della qualità percepita, le norme vigenti non erano riuscite a fare molto e, più in generale si assisteva ad un proliferare di modelli e prassi e norme differenti su questi temi.

Leggi tutto

L'INPS di fronte alla sfida dell'innovazione della Riforma Brunetta

Mauro Nori presenta una testimonianza delle iniziative che l’INPS sta portando avanti per adeguarsi alle norme previste dalla riforma Brunetta. Nel farlo Nori ripercorre il percorso in direzione dell’innovazione attuato negli ultimi trent’anni dall’Istituto. Da un lato l’automazione e l’efficientamento dei processi interni e dall’altro il controllo di gestione. Così facendo, fin dagli anni Ottanta,  l’INPS ha potuto snellire la propria struttura passando da 40.000 a 27.000 dipendenti e, contemporaneamente, raggiungere un’elevata efficienza interna, azzerando il ritardo storico.

Leggi tutto

Il ciclo della performance e la politica dei mille fiori

Intervenendo al convegno “Dalle leading practices al rafforzamento delle competenze: la gestione del ciclo della performance nei Comuni", il Ministro Brunetta  ricorda il suo punto di vista sulla riforma, sostenendo che “la cosa principale è che l’onda di cambiamento diventi un cambiamento collettivo che, aldilà della norma, sappia entrare nei gangli della pubblica amministrazione, a qualsiasi livello e, soprattutto, sappia entrare nelle persone che ci lavorano”.

Leggi tutto

E' finalmente possibile misurare i comportamenti. Contributo di Gianni Scopetani

“L’ammodernamento tecnologico e organizzativo della pubblica amministrazione si è rilevato insufficiente a garantire l’atteso miglioramento di efficacia ed efficienza.” Da questa constatazione parte il lavoro di analisi di Gianni Scopetani, Responsabile Area Sviluppo, manutenzione delle metodologie di Audit e Risk assessment, D.C. Ispettorato Audit e Sicurezza dell' INPS e la sua proposta di una nuova metodologia per l’audit nei servizi e nella PA. A seguire vi proponiamo un suo contributo di sintesi del lavoro presentato nel testo “Metodologia per l’audit nei servizi e nella PA. La misurazione dei comportamenti: tecniche e strumenti innovativi”, edito da FrancoAngeli mentre vi diamo appuntamento a FORUM PA 2011 per un approfondimento sul tema.

Leggi tutto

Docenti e scuole: la sperimentazione sul merito. Opportunità o rischio?

Riceviamo e pubblichiamo un articolo di Fulvio Benussi, docente di scuola secondaria superiore, giornalista pubblicista e Professore a contratto di Informatica giuridica pubblica presso l’Università degli studi di Milano Bicocca. Si è occupato di formazione iniziale e in servizio degli insegnanti e dei Dirigenti scolastici e ha tenuto corsi di formazione professionale e F.S.E. sulle nuove tecnologie.

Leggi tutto