Cerca: Riforma PA, Governance

Risultati 361 - 366 di 366

Risultati

Il federalismo e la riforma della politica e delle Istituzioni

Per Fabio Sturani la prima questione da affrontare riguarda il tema della riforma della politica e delle Istituzioni, attuando lo spirito federale e, ad esempio realizzando il Senato delle Regioni e delle Autonomie Locali come sede di rappresentanza e di compensazione nei confronti del Governo centrale. L’ANCI ha assunto le proprie responsabilità ed ha fornito la propria disponibilità alla riduzione del numero dei consiglieri comunali, degli assessori e dei rappresentanti degli Enti e delle Aziende, alla semplificazione istituzionale ed amministrativa.

Federalismo fiscale e gestione della finanza degli Enti Locali

Per Santo Grasso, negli ultimi anni, sull’onda della normativa improntata a principi di decentramento amministrativo, si è ricorso sempre più spesso all’applicazione di nuove modalità di gestione di servizi comunali, all’interno di rinnovati assetti costituzionali.

Leggi tutto

Il federalismo fiscale ed il disegno di legge per l’attuazione dell’art. 119 della Costituzione

Loreto Del Cimmuto, introducendo il convegno sul tema del federalismo fiscale e della gestione della finanza negli Enti Locali, parla del recente accordo stretto tra le Regioni sullo schema di disegno di legge presentato dal Governo per l’attuazione dell’art. 119 della Costituzione; per il Relatore è necessario che vi sia una tenuta d’insieme del sistema delle Autonomie locali e regionali di fronte a questo appuntamento e che si pongano premesse condivise per il nuovo sistema fiscale e tributario.

Strategia di Lisbona e capitale umano: gestire il cambiamento

Se non si investe in innovazione non è possibile rilanciare l’economia, afferma Amalia Vetromile, e ciò vale sia per le imprese sia per la Pubblica Amministrazione. E’ cresciuta, infatti, la consapevolezza che proprio nell’innovazione risiede la chiave per far ripartire lo sviluppo e la competitività del Paese, per aumentare la produttività nelle imprese, per migliorare la qualità dei servizi pubblici.

Leggi tutto

Un bilancio sulle attività del Ministero per le Politiche Giovanili.

Giovanni Lolli fa una prima verifica e un primo bilancio dell’attività del Ministero sottolineando come l’Italia abbia colmato un divario tra gli altri Paesi dell’Unione grazie all’istituzione di un dicastero con compiti e obiettivi che erano sempre a carico di altre istituzioni non sempre in grado di gestire politiche del genere.

Leggi tutto

L'ANCI per i giovani

Roberto Pella sottolinea l’impegno e il ruolo dell’ANCI nel settore delle politiche giovanili. L’istituzione del Ministero ha dato la possibilità agli enti locali di avere un punto di riferimento per le linee guida da seguire e per un eventuale coordinamento. Secondo Pella la Politica non ha ancora compreso l’importanza di investire sui giovani e su politiche giovanili coraggiose.

Leggi tutto