Cerca: PA digitale, Atti FORUM PA 2008

Risultati 1 - 10 di 125

Risultati

Il Responsabile della conservazione

L'attuale normativa attribuisce al Responsabile della conservazione un ruolo essenziale nell'ambito della gestione dell'intero processo di conservazione sostitutiva assegnandogli precisi compiti e specifiche responsabilità. La complessità delle attività e le rilevanti responsabilità attribuite al Responsabile della conservazione comportano la necessità di fornirgli le necessarie competenze giuridiche, tecniche ed organizzative per implementare nella propria organizzazione sistemi per la conservazione di documenti informatici.

L’identità digitale in ICAR e in People: criticità ed opportunità

Massimiliano Pianciamore parla dell’architettura, delle opportunità e delle prospettive del modello ICAR per la gestione dell’Identità Digitale Federata.

Leggi tutto

Le ICT al servizio dell'integrazione

Le tecnologie includono e avvicinano, tanto più quando si assiste ad un’accelerazione della progettazione e dello sviluppo tecnologico. Oggi l’innovazione richiede degli interventi attuali che mettano in sinergia e a sistema i vari attori e le varie iniziative esistenti.

Leggi tutto

L’identità federata in SPCoop

Francesco Tortorelli, illustrando il modello di gestione delle identità digitali nel sistema pubblico di connettività e cooperazione, parla della sua contestualizzazione nel quadro normativo, e dei servizi realizzati a livello nazionale che, in linea con le regole vigenti, consentiranno di dare pieno valore legale ai modelli proposti.

Leggi tutto

Inclusione sociale nella società dell’informazione

La e-inclusion è un importante obiettivo socio-economico degli sviluppi della ICT in Europa, il suo focus è la partecipazione di tutti gli individui e le comunità in tutti gli aspetti della società dell’informazione. Le politiche di e-inclusion, perciò, mirano a ridurre le differenze nell’uso dell’ICT e a promuovere il suo uso per abbattere l’esclusione e migliorare la situazione economica, le opportunità di lavoro, la qualità della vita, la partecipazione e la coesione sociale.

Leggi tutto

L'iniziativa europea e-Inclusion

La presentazione verterà sulla considerazione degli investimenti per l'inclusione digitale come delle opportunità economiche e non più come un costo sociale. Sarà dato rilievo all'iniziativa europea sulla e-Inclusion nei diversi aspetti di coordinamento delle azioni a livello comunitario, di ricerca e di innovazione.

La struttura informatica del Comune della Spezia. La rete a servizio dei cittadini

Il dirigente della struttura informatica del Comune della Spezia presenta l’esperienza di SpeziaNet Rete Civica accessibile. Il Comune si è cimentato in questa sfida dell’innovazione avviando da alcuni anni un percorso di modernizzazione per rendere più trasparenti, efficaci ed efficienti i servizi, anche grazie all’aiuto della semplificazione delle procedure e di un piano per l’innovazione. Il rinnovo della rete civica è stato l’occasione per attivare un innovativo percorso di verifica pratica di accessibilità e usabilità.

Leggi tutto

Il governo delle informazioni: una necessità infrastrutturale per la PA. Il caso InfoCamere

Nella società dell’informazione disporre di una tecnologia di accesso alle informazioni intuitiva ed efficace rappresenta sempre più una necessità imprescindibile. Ciò è tanto più vero per la Pubblica Amministrazione, laddove le esigenze di ristrutturazione dei processi, dell’abbattimento dei costi di gestione della burocrazia, della crescente domanda di trasparenza ed accessibiltà ben si coniugano con la sfida di una generale riqualificazione nella gestione dei documenti strutturati e non strutturati.

Leggi tutto

Il ruolo di Poste Italiane nel processo di dematerializzazione del Comune di Vicenza

Per spiegare quale ruolo potrebbe avere Poste italiane nel processo di dematerializzazione e gestione documentale, il responsabile dei servizi digitali di PI porta come esempio il progetto di gestione documentale attuato per il Comune di Vicenza. Si tratta di una sperimentazione sul territorio della provincia che si è posto un obiettivo specifico: passare a un sistema di gestione documentale che consenta di semplificare i processi interni, far circolare le informazioni, ridurre i costi e i tempi, che contenga gli sprechi, renda il comune efficiente, efficace e trasparente.

Leggi tutto

Gestione documentale e conservazione sostitutiva a norma CNIPA

A due anni dal lancio del servizio di Conservazione Sostitutiva dei Bollettini Postali, che ha permesso la dematerializzazione di oltre un miliardo di documenti cartacei, Postecom offre in modalità outsourcing la Gestione Documentale e Conservazione Sostitutiva di qualsiasi tipologia di documento. Fattori distintivi del servizio sono: sicurezza, semplicità di utilizzo e immediatezza nel reperimento di dati e documenti.