Cerca: PA digitale, Atti FORUM PA 2008

Risultati 1 - 10 di 125

Risultati

Inclusione sociale nella società dell’informazione

La e-inclusion è un importante obiettivo socio-economico degli sviluppi della ICT in Europa, il suo focus è la partecipazione di tutti gli individui e le comunità in tutti gli aspetti della società dell’informazione. Le politiche di e-inclusion, perciò, mirano a ridurre le differenze nell’uso dell’ICT e a promuovere il suo uso per abbattere l’esclusione e migliorare la situazione economica, le opportunità di lavoro, la qualità della vita, la partecipazione e la coesione sociale.

Leggi tutto

L'iniziativa europea e-Inclusion

La presentazione verterà sulla considerazione degli investimenti per l'inclusione digitale come delle opportunità economiche e non più come un costo sociale. Sarà dato rilievo all'iniziativa europea sulla e-Inclusion nei diversi aspetti di coordinamento delle azioni a livello comunitario, di ricerca e di innovazione.

La struttura informatica del Comune della Spezia. La rete a servizio dei cittadini

Il dirigente della struttura informatica del Comune della Spezia presenta l’esperienza di SpeziaNet Rete Civica accessibile. Il Comune si è cimentato in questa sfida dell’innovazione avviando da alcuni anni un percorso di modernizzazione per rendere più trasparenti, efficaci ed efficienti i servizi, anche grazie all’aiuto della semplificazione delle procedure e di un piano per l’innovazione. Il rinnovo della rete civica è stato l’occasione per attivare un innovativo percorso di verifica pratica di accessibilità e usabilità.

Leggi tutto

Il governo delle informazioni: una necessità infrastrutturale per la PA. Il caso InfoCamere

Nella società dell’informazione disporre di una tecnologia di accesso alle informazioni intuitiva ed efficace rappresenta sempre più una necessità imprescindibile. Ciò è tanto più vero per la Pubblica Amministrazione, laddove le esigenze di ristrutturazione dei processi, dell’abbattimento dei costi di gestione della burocrazia, della crescente domanda di trasparenza ed accessibiltà ben si coniugano con la sfida di una generale riqualificazione nella gestione dei documenti strutturati e non strutturati.

Leggi tutto

Il ruolo di Poste Italiane nel processo di dematerializzazione del Comune di Vicenza

Per spiegare quale ruolo potrebbe avere Poste italiane nel processo di dematerializzazione e gestione documentale, il responsabile dei servizi digitali di PI porta come esempio il progetto di gestione documentale attuato per il Comune di Vicenza. Si tratta di una sperimentazione sul territorio della provincia che si è posto un obiettivo specifico: passare a un sistema di gestione documentale che consenta di semplificare i processi interni, far circolare le informazioni, ridurre i costi e i tempi, che contenga gli sprechi, renda il comune efficiente, efficace e trasparente.

Leggi tutto

Gestione documentale e conservazione sostitutiva a norma CNIPA

A due anni dal lancio del servizio di Conservazione Sostitutiva dei Bollettini Postali, che ha permesso la dematerializzazione di oltre un miliardo di documenti cartacei, Postecom offre in modalità outsourcing la Gestione Documentale e Conservazione Sostitutiva di qualsiasi tipologia di documento. Fattori distintivi del servizio sono: sicurezza, semplicità di utilizzo e immediatezza nel reperimento di dati e documenti.

L’esperienza del reclutamento nelle amministrazioni centrali dello Stato: l’art. 97 della Costituzione vale ancora?

Il Presidente dell’Associazione Dirigenti per l’innovazione introduce il convegno, dal titolo provocatorio, “L’esperienza del reclutamento nelle amministrazioni centrali dello Stato: l’art. 97 della Costituzione vale ancora?”. Nato con l’intento di esaminare i problemi delle PPAA di questi ultimi anni, il dibattito parte da due fenomeni: il primo è la devastante esperienza dell’applicazione dell’art.

Leggi tutto

Conservazione digitale: le linee guida Assinform

La relazione verte sulle caratteristiche dei supporti di registrazione digitale in funzione della conservazione delle registrazioni nel lungo periodo. Il documento, approntato da Assinform, definisce alcune linee guida utili alla scelta delle tecnologie dei supporti di memorizzazione digitale da adottare per la conservazione delle informazioni digitali, nonché l'indicazione di una serie di procedure minime da seguire per garantire la protezione dei dati nel lungo periodo.

Leggi tutto

Opportunità di cedere in outsourcing i processi documentali

Le attività che vengono oggi date in outsourcing sono meno generiche di un tempo e più specifiche delle peculiarità dell’azienda. Sono sempre più vicine al core business dell’azienda e spesso richiedono autonomia decisionale da parte dell’outsourcer e quindi una conoscenza specifica del contesto aziendale in cui opera. Ma quali driver guidano la scelta dell’outsourcing? Innanzitutto, la riduzione dei costi, la creazione di valore (accesso a competenze specialistiche) e il miglioramento dell’efficienza.

Leggi tutto

Ridurre il digital divide: Eldy, una proposta concreta

Eldy è il software semplificato per consentire agli anziani di navigare in internet, chiacchierare, scrivere email etc. Eldy è gratuito su www.eldy.org ed è stato scelto da molte pubbliche amministrazioni per abbattere il digital divide (Regione Lombardia, Regione Friuli, etc). Demo del sistema; condivisione dell'esperienza e delle statistiche. (Eldy ha oltre 100.000 utenti in Italia)