Cerca: PA digitale, Atti FORUM PA 2011

Risultati 221 - 225 di 225

Risultati

Cloud Computing per la PA : scenario complessivo e punti di attenzione

L'adozione del Cloud computing rappresenta una opportunita' senza precedenti per introdurre nella PA innovazione, flessibilita' e controllo dei costi. Questi benefici possono essere raggiunti solo con una conoscenza completa dei temi che questo modello implica, l'adozione di standard organizzativi, di processo e tecnologici idonei per guidare correttamente l'integrazione di questo paradigma nei propri sistemi informatici. Questo modulo vuole condividere con gli ascoltatori i temi chiave per una corretta comprensione del Cloud Computing.

Università 2.0: lo studente come membro della community.

Secondo Marco Lanzarini, il vero saltò di qualità da compiere all'interno della rivoluzione 2.0 è quello tra la nozione dello studente come utente, concetto ancora legato ad una cultura burocratica, a quello di cliente, ossia colui a cui dobbiamo ciò che gli serve. La prospettiva cambia poi ulteriormente se da cliente passiamo a considerarlo come membro della community, nel senso che gli viene dato ciò che chiede ma all'interno del contesto in cui si riconosce per interessi, bisogni, esigenze, per cui entra in gioco il concetto di social network.

Leggi tutto

Nuvole di documenti: il Cloud Content Management come strategia di dematerializzazione? Un approccio alternativo per una reale opportunità di semplificazione: Fatturazione elettronica PEC e conservazione sostitutiva.

Per molte organizzazioni le piattaforme di servizio cloud (o ancora già conosciute come SaaS – Software as a Service – in tutte le sue declinazioni) sono viste come una alternativa meno costosa e meno impegnativa per distribuire le applicazioni. Quello che sembra meno ovvio è come cambiano i processi di business e l’organizzazione di un Ente che si rivolge al cloud. Accedere al cloud significa modificare la propria organizzazione verso la flessibilità.

Leggi tutto

Università 2.0: la rete Garr.

Enzo Valente presenta il Consortium Garr, ossia la rete internet delle università e dei centri di ricerca dell'Italia, a cui ne corrisponde una ogni paese d'Europa e del mondo. Si forma così un sistema interconnesso a livello mondiale, parallelo a quello della rete tradizionale. Nel Belpaese il Garr si occupa in particolare di garantire la federazione roaming e l'autenticazione federata.

Leggi tutto

Un sistema informativo integrato per la valorizzazione dell’attività di ricerca dell’Università della Calabria. POLARiS