Cerca: PA digitale, egovernment

Risultati 1 - 10 di 13

Risultati

Il concorso che premia i progetti di innovazione sviluppati dalle PA

Il Premio EGov è arrivato alla sua XI edizione: si tratta di una manifestazione dedicata alla PA, che premia i migliori progetti di innovazione sviluppati dalle Pubbliche Amministrazioni, centrali e territoriali. Nell'edizione 2015 il Premio Egov incontra i territori nel vero senso della parola. Si svolgerà infatti in tre tappe, che idealmente attraverseranno l’Italia:

Leggi tutto

eGov, dall'EU le soluzioni open pronte all'uso per la PA

La Commissione Europea ha pubblicato nuove informazioni in merito a quasi venti soluzioni di eGovernment create dal programma ISA per le Pubbliche amministrazioni europee. Le soluzioni, molte delle quali open source, sono accessibili gratuitamente e possono essere adottate in numerosi ambiti.

Leggi tutto

Strategie open: a Palermo i dati aperti sono un piacere, non un dovere

Dimentichiamo gli obblighi e le sanzioni. Se vogliamo fare open data ci dobbiamo divertire. Con questo approccio il team open data del Comune di Palermo lavora per far entrare la cultura del dato aperto in tutti gli uffici comunali. E per farlo punta su condivisione di conoscenze e adozione di tecnologie amiche, che facilitino il lavoro di chi deve liberare i dati e offrano un plus di aggiornamento in tempo reale a chi li vuole riutilizzare.

Leggi tutto

Condividere l’innovazione: il modello di Firenze Digitale

Fare innovazione è sempre più difficile, l’offerta di servizi e applicazioni da parte della Rete è dinamica ed evoluta, e la Pubblica Amministrazione si trova oggi ad un bivio: continuare ad innovare, rimettendosi costantemente in discussione e aprendosi continuamente al dialogo, abbandonando per sempre l’auto-referenzialità, oppure lasciare che lentamente e progressivamente i cittadini utilizzino contenuti e servizi non garantiti dalla parte pubblica. Con l’idea di promuovere un Rinascimento Digitale, a Firenze si cerca di stimolare un circolo virtuoso di valorizzazione dei servizi digitali già presenti in città, di condivisione fra Enti, cittadini e imprese di quanto è già stato fatto, di promozione delle conoscenze e competenze e di iniziative di attrazione e networking fra aziende IT sia locali che internazionali.

Leggi tutto

Multe e contravvenzioni, quanto incassano i Comuni?

Tramite la polizia locale, i Comuni incassano soldi per infrazioni al Codice della Strada. Tutti hanno regole diverse sull’ammontare delle contravvenzioni, e soprattutto non tutte le città riescono ad incassare allo stesso modo dalle multe fatte. La classifica è guidata da Bologna, Milano e Firenze.

Leggi tutto

Bologna, da Provincia a Città metropolitana: gli Open Data come processo

Il percorso Open data della Provincia di Bologna è partito in un momento molto particolare: la trasformazione dell'ente in Città Metropolitana. Eppure, nonostante la fase di transizione, la Provincia è riuscita a proseguire il processo di apertura dei dati iniziato nel 2013. Ha capito che come ogni attività organizzativa, anche per gli Open Data, va governato l’intero processo, con un approccio intersettoriale che coinvolga direttamente chi produce e gestisce i dati.

Leggi tutto

Accesso alle informazioni pubbliche: la normativa italiana è soddisfacente e al passo col resto del mondo?

Il contributo che vi proponiamo si inserisce nel vivace dibattito, in materia di Accesso Civico (art.5 del Decreto 33/2013), aperto in occasione del webinar "Trasparenza, diritto di accesso e Open Data, facciamo chiarezza" [qui gli atti] , recentemente organizzato da FORUM PA. Il Decreto prevede il diritto dei cittadini ad accedere solo ed unicamente a quei documenti che la PA è obbligata a pubblicare. Un ambito di applicazione del diritto sostanzialmente limitato alle inadempienze della PA. Quindi ci chiediamo: il FOIA - Freedom of Information Act è la soluzione per non ridurre la trasparenza a quanto previsto dalla norma? E', così come è oggi inteso, l'azione corretta per realizzare il pieno accesso civico?

Leggi tutto

Smart disclosure e "government as a platform"

La smart disclosure (rilascio intelligente) consiste nell’esportare verso il web in modalità machine-to-machine i nostri dati personali detenuti dalle varie PA e da altre entità (banche, associazioni di categoria). Mediante l’uso di tecnologie di autorizzazione digitale, l’esportazione si rivela sicura poiché ogni dato viene fornito solo previa autorizzazione digitale del proprietario stesso. La smart disclosure aprirebbe scenari assai innovativi, tra cui la fine del monopolio della PA sui servizi di eGovernment e la realizzazione del “government as a platform”.

Leggi tutto

Open Data Index 2014, in dataset crescono lenti

L’Open Data Index 2014, pubblicato a dicembre dall’Open Knowledge, mostra che, nonostante alcuni progressi, la maggior parte dei governi ad oggi non fornisce informazioni chiave in un formato accessibile a cittadini e imprese. Nel complesso, mentre non vi era un miglioramento significativo nel numero di set di dati aperti (87-104), la percentuale di set di dati aperti in tutti i paesi esaminati è rimasta bassa, solo l'11%. Un forte danno non solo in termini di trasparenza. Come ha infatti recentemente stimato McKinsey e altri, i potenziali benefici a livello economico derivanti dall’apertura dei dati sono stimati oltre 1 trilione di dollari.

Leggi tutto

Comune di Cagliari, app e nuovi dataset per portale Open Data

Aveva già ricevuto a settembre di quest'anno la Menzione Speciale del premio E Gov per il progetto OpenData & OpenService, ora il Comune di Cagliari pubblica nove nuovi set di dati in formato aperto attraverso lo spazio dedicato sul portale web.

Leggi tutto