Cerca: lotta alla corruzione

Risultati 81 - 90 di 92

Risultati

futuro@lfemminile premia le pari opportunità

futur@lfemminile - il progetto di responsabilità sociale di Microsoft - offre un contributo importante al riconoscimento e la valorizzazione di  progetti volti a promuovere azioni positive per la realizzazione delle pari opportunità con il supporto delle tecnologie.

Leggi tutto

Entriamo nel merito: sì ma ci vuole coraggio, spesso essere bravi non è una virtù in questa PA, nonostante i proclami

“ENTRIAMO NEL MERITO: una migliore PA per superare la crisi”: questo è lo slogan della nostra campagna di comunicazione per la ventesima edizione del FORUM PA.Ma per entrare nel merito e, per usare un’espressione cara a Brunetta, per “metterci la faccia” ci vuole coraggio e non sempre tali sforzi, specie se compiuti da dipendenti pubblici, sono coronati da lodi e incoraggiamenti.

Leggi tutto

FORUM PA ‘09 premia l’innovazione e le eccellenze

group airtime

Foto di Vlad M

La parola d’ordine è: segnalate, segnalate, segnalate! Sono infatti ai nastri di partenza diversi Premi, che avranno il loro momento culminante nel corso di FORUM PA ‘09 (Fiera di Roma, 11-14 maggio 2009). Ma il loro successo dipende dalla qualità delle candidature che arriveranno attraverso le form di segnalazione on line già disponibili sui siti delle singole iniziative: SFIDE, Protagonisti dell’innovazione, Best practice Patrimoni pubblici, Lavoriamo insieme.
Senza dimenticare INCHIESTA PA, di cui abbiamo già parlato la scorsa settimana.

Leggi tutto

Parte l'allelanza tecnologica tra CNIPA e Alto Commissariato Anticorruzione

Potenziare il sistema informativo dell’Alto Commissario per la lotta alla corruzione al fine di migliorare la raccolta ed il trattamento dei dati e delle informazioni necessari allo svolgimento delle funzioni di indagine, di monitoraggio della spesa, di studio e analisi dei fenomeni di corruzione e di illecito nella pubblica amministrazione. Con questi obiettivi, il prof.

Leggi tutto

La Guardia di Finanza nella lotta alle irregolarità e alle frodi nell’erogazione di finanziamenti nazionali alle imprese ed in materia di spesa sanitaria.

Alberto Reda illustra il ruolo e le azioni della Guardia di Finanza quale forza di polizia economico-finanziaria a tutela del corretto impiego delle erogazioni pubbliche e in materia di contrasto alle frodi perpetrate a danno del Servizio Sanitario Nazionale. Afferma che nel settore degli incentivi nazionali nel triennio 2004-06 la presenza ispettiva si è consolidata intorno ai duemila interventi operativi per anno, molto più numerosi sono gli interventi nella spesa sanitaria. Reda si sofferma ad illustrare le principali fenomenologie fraudolente.

Cultura della legalità e diminuzione dei costi della politica per combattere la corruzione.

Bruno Ferrante ritiene non sia semplice rilevare se oggi il livello di corruzione rispetto al 1992 sia cambiato. Ferrante commenta un’analisi di Stefano Rodotà sul costo della politica. Ferrante a proposito della decisione di Gherardo Colombo di lasciare la magistratura dichiara di comprenderne le ragioni e ritiene che nel nostro paese, in cui ristagna un basso livello di legalità e si addensano egoismi diffusi, ci sia bisogno di investire nella creazione di una cultura legalitaria.Leggi tutto

L'Iitalia e la lotta alla corruzione: una battaglia da vincere per il rilancio del Paese

Franco Locatelli introduce il tema della tavola rotonda: una strategia contro la corruzione. Nella memoria storica del Paese quando si parla di lotta alla corruzione si pensa a Tangentopoli, ci si chiede se rispetto ad allora qualcosa è cambiato. Locatelli ritiene che migliorare le infrastrutture e riportare un adeguato del livello di legalità sia fondamentale per riuscire ad attrarre investimenti, anche internazionali, nel nostro Paese. Nel suo secondo intervento fa riferimento ad una dichiarazione di Davigo in cui si cerca di capire dove risieda l’anomalia italiana.Leggi tutto

Proposte operative per la lotta alla corruzione: ancora molte ombre sulla penisola italiana

Locatelli chiede chiarimenti sull’opportunità di fare ricorso ad un denunciante civico per contrastare la corruzione, attraverso un sistema di premi. Nerozzi e Vicanolo, con alcune riserve, si dichiarano favorevoli. Iannantuono solleva alcune critiche sulla proposta. Davigo ritiene che pagare i denuncianti non sia una soluzione efficace e sottolinea come la repressione della corruzione in Italia non sia omogenea: in vent’anni a Reggio Calabria risultano due condanne per corruzione. Il sistema è più impermeabile dove è più pervasivo: si scopre meno corruzione dove ce ne è di più.

Il ruolo della Guardia di Finanza e gli strumenti operativi per la lotta alla corruzione

Giuseppe Vicanolo descrive le attività investigative condotte dalla Guardia di Finanza che, secondo il proprio ruolo istituzionale di polizia economica finanziaria, è coinvolta in prima linea nella lotta alla corruzione. Egli descrive i sistemi messi a punto dalla criminalità organizzata per sfuggire ai controlli fiscali. Vicanolo illustra i dati registrati dalla Guardia di finanza su reati commessi contro la pubblica amministrazione nel 2006 attraverso i quali si registra un aumento del 50%.Leggi tutto

Strategie per abbassare il tasso di corruzione nel nostro Paese: esperienze a confronto.

Davigo ritiene che non ci sia nessuna ragione per ritenere che il livello di corruzione nel nostro Paese sia diminuito dal momento che non ne sono state rimosse le cause. E’ ragionevole ritenere che questa sia aumentata a discapito della capacità repressiva. E’ pure vero, aggiunge, che gli indici di corruzione percepita sono un terreno scivoloso ma è il parametro utilizzato dagli investitori e dalle aziende per fare delle scelte. Studiare il fenomeno della corruzione è il primo passo da compiere.Leggi tutto