Cerca: Economia, Atti FORUM PA 2009

Risultati 1 - 10 di 22

Risultati

Puntare sugli enti locali per la ripresa economica

L’ANCI, l’UPI, la Lega delle autonomie da sempre si battono per richiamare l’attenzione sul ruolo che gli enti locali sono chiamati a svolgere per soddisfare bisogni pubblici in continua espansione, specie in campo sociale.Leggi tutto

La crisi, gli interventi, le piccole e medie imprese

Presumibilmente il 2009 verrà catalogato come uno dei peggiori anni dal dopoguerra. Andrea Brasili propone un’analisi dettagliata dell’andamento della crisi in corso, in particolare focalizzandosi sull’economia italiana e sulle diverse misure di sostegno messe in atto, tra cui quelle rivolte alle pmi, a partire dalla rilevazione degli elementi di fragilità, delle necessità e delle prospettive del tessuto imprenditoriale. Conclude con una serie di raccomandazioni per policy immediate e misure di più ampio raggio.

Lo scenario della crisi dagli occhi delle imprese

Una delle conseguenze della crisi è che le imprese si trovano a fronteggiare non solo il calo fortissimo della domanda, ma anche gravi difficoltà nell’accesso al credito bancario. In questo contesto è fondamentale garantire continuità nell’afflusso di credito al sistema produttivo. E’ necessario fornire alle imprese liquidità sufficiente per superare questi mesi e arrivare fino alla ripresa economica. Non può esserci ripresa se non viene sbloccata la finanza.Leggi tutto

L’Europa e Barack Obama

All’interno del ciclo “Colloqui a scena aperta” Stefano Rolando incontra Gianni De Michelis, a cui chiede un panorama dello scenario internazionale odierno. De Michelis parte dal presupposto che necessiti una governance multilaterale per un mondo globale multipolare. Per arrivarci occorre trovare un punto di compromesso e la difficoltà maggiore delle leadership dei Paesi più importanti sarà quella, una volta trovato, di venderlo alle rispettive comunità.

Leggi tutto

L’Europa e Barack Obama

Gianni De Michelis per inquadrare lo scenario internazionale odierno parte dal presupposto che necessiti una governance multilaterale per un mondo globale multipolare. Per arrivarci occorre trovare un punto di compromesso e la difficoltà maggiore delle leadership dei Paesi più importanti sarà quella, una volta trovato, di venderlo alle rispettive comunità.

Leggi tutto

Premesse, azioni e direzioni del sostegno pubblico alle imprese

Andrea Bianchi analizza le peculiarità e gli effetti della crisi sul sistema delle imprese italiane (meno export, meno credito e crollo della fiducia) per poi illustrare gli interventi del Ministero dello Sviluppo Economico sia sul fronte della crisi materiale che su quello del sostegno al credito.Leggi tutto

Visioni d’insieme e percorsi di sostegno alle imprese nell’ottica della ripresa economica

Gigi Mastrobuono anima e coordina il dibattito promosso dal Ministero per lo Sviluppo Economico tentando di tracciare percorsi e guardare avanti nel quadro di una crisi che gli interventi degli altri relatori si occupano di approfondire. Collaborazione interistituzionale, attenzione alle varie dimensioni d’impresa, necessità di comporre una filiera istituzionale che non si sovrapponga e necessità del credito e della circolazione di liquidità sono le priorità individuate da Mastrobuono per uscire dalla crisi.

Start-up delle imprese sequestrate alle mafie: strategie e linee di intervento

"A sostegno degli interventi finanziari per lo start-up delle imprese sequestrate alle mafie potrebbe essere importante il ruolo dei Confidi ed il successivo intervento del Fondo Centrale di Controgaranzia, che può intervenire a copertura delle garanzie r

Come sostenere le pmi in tempo di crisi

Roberto Giovine propone una disamina dei problemi legati all’acceso al credito da parte delle pmi, spiegando come ci sta muovendo per ovviare alle conseguenze più drastiche. Da un lato si sollecita lo Stato per il potenziamento degli strumenti di garanzia pubblica, dall’altro si sottolinea la necessità di definire un nuovo modo di lavorare per banche e le imprese sul territorio oltre a nuove regole e pratiche di pagamento. Fondamentale il ruolo delle associazioni.

L'impegno della Camera di Commercio di Milano contro la crisi

Roberto Calugi presenta le tre linee di impegno principali per la Camera di Commercio di Milano nel sostegno alle pmi, ovvero l’accesso al credito, l’internazionalizzazione, l’innovazione. Le prime due – spiega - sono finalizzate al recupero della competitività, la terza attiene al posizionamento del sistema Paese in una prospettiva più lunga.