Cerca: Economia, Sfide 2007

Risultati 1 - 10 di 24

Risultati

Polo per la creatività e l'innovazione (divario Digitale e wi-max)

La creazione di un Polo Europeo per la creatività e l'innovazione, in un contenitore ad alto valore aggiunto, in partnariato allargato ad alte competenze di settore oltre alla necessaria messa a regime dei principi e degli indirizzi espressi dai Presidenti delle Regioni del Mezzogiorno può costituire l'occasione di un Osservatorio sull'attuazione delle Strategie di Lisbona.

Ingredienti e Presupposti per la costruzione di un Sistema Turistico Locale Integrato

Considerando la Montagna un'opportunità per l'intero sistema socioeconomico locale, si fa strada la necessità di uno strumento in grado di rappresentare le idee di sviluppo territoriale in merito alle attività economiche, educative, ai servizi erogati e più in generale in percorsi di sviluppo per la valorizzazione dell'area. L'idea chiave per il rilancio economico si fonda sulla costruzione di un Sistema Turistico Locale Integrato finalizzato all'integrazione ed al coordinamento delle attività turistiche e socioeconomiche che più rappresentano la vocazione territoriale della zona.

CORINNA - Co-operation of Regions for Innovation

CORINNA è un progetto cofinanziato dalla CE nel quadro del PIC INTERREG IIIC che persegue il principale obiettivo di aiutare il processo di massimo sviluppo del potenziale di innovazione tecnologica delle regioni coinvolte (regioni di confine di Italia, Slovenia, Austria e Ungheria).

Un futuro sostenibile per il Po: costruzione di un programma di azioni condiviso

Il fiume Po costituisce un ecosistema complesso e dinamico che si evolve nel tempo con equilibri resi sempre più fragili a causa dell'intensificarsi della pressione antropica. L'esperienza ha dimostrato che un approccio settoriale alle questioni del fiume, oltre ad essere ovviamente parziale, può essere pericoloso. Solo una politica integrata nel settore della difesa del suolo, della tutela delle risorse idriche e ambientali e della valorizzazione del territorio è in grado di affrontare aspetti idraulici, biomorfologici, naturalistici ed economico-sociali.

Il Piano di Sviluppo Sostenibile del Comune Ascoli Piceno

L'obiettivo del piano è il coordinamento e la sistematizzazione delle politiche ambientali, attraverso la sperimentazione di un nuovo approccio che consenta di intervenire efficacemente e in maniera esemplare su specifici programmi e progetti già avviati dall'amministrazione con effetti concreti ed immediatamente riscontrabili, che consentano l'abbassamento del livello di degrado ambientale, economico e sociale dell'area oggetto di interventi.

Piano Strategico del Canavese

Gli elementi del rilancio dell'area del Canavese ruotano attorno agli ''agenti di differenziazione'', cioè a risorse strategiche capaci di integrare e rinnovare i ''beni competitivi'' del territorio canavesano. E' pertanto necessario un approccio complessivo alle tematiche della competitività e del rilancio, anche attraverso l'elaborazione di un piano strategico per lo sviluppo delle potenzialità dell'area.

Un Piano Strategico e di Posizionamento per Mattinata ed il Gargano

La missione della Società Consortile "Matinum" (partecipata dal Comune di Mattinata, dalla Comunità Montana del Gargano e da altri 131 Soci comprendenti associazioni di categoria, enti no profit e soggetti imprenditoriali privati) è attivare l'interesse e la partecipazione paritaria degli attori politici, economici e sociali in relazione alle necessarie scelte per uno sviluppo economico rispettoso dell'interesse della comunità locale e per il riposizionamento di Mattinata e del Gargano come destinazioni turistiche competitive.

Promo-Valle: progetto di sostegno alle aziende artigiane della Valle Brembana

Il progetto ha l'obbiettivo di supportare, in modo concreto e specialistico, un campione di imprese artigiane della Valle Brembana, mediante interventi mirati di consulenza personalizzata di alto livello, in modo da sostenerne la competitività, la produttività e i livelli di occupazione, in un'ottica di rafforzamento del tessuto produttivo locale.

Sistema Integrato per la nautica da diporto: nel Porto dell'Emilia Romagna, a Ravenna, lo ''Sbocco'' per il Distretto romagnolo.

Il progetto si è posto l'obiettivo di individuare delle strategie operative finalizzate al rafforzamento del livello della coesione territoriale nell'area romagnola operante nel settore della nautica da diporto, per raggiungere alti livelli di efficienza nella gestione di un sistema integrato e dedicato, in assenza di un centro urbano di grandi dimensioni ed importanza internazionale ma con molti centri di dimensioni medie e piccole, creando così le condizioni per una massa critica territoriale tale da rendere possibile la competizione a livello globale.

MAESTRO

Il Progetto MAESTRO nasce per rispondere alle esigenze di: rafforzare il sistema turistico-culturale locale; contribuire all'innovazione degli approcci didattici alla cultura e alla fruizione dei beni culturali; sostenere un reale processo di integrazione nell'ambito della formazione degli operatori turistico-culturali; consolidare le reti corte (relazioni con le aree limitrofe) e sviluppare reti lunghe con istituzioni culturali dell'area adriatica. Sono coinvolti nel progetto enti italiani, croati, albanesi e bosniaci.