Cerca: Economia, turismo

Risultati 1 - 10 di 13

Risultati

Economia collaborativa: modello Airbnb in Italia

Con 60.000 spazi messi a disposizione on line, l'Italia è il terzo stato al mondo per annunci attivi sulla piattaforma Airbnb, attraverso cui privati possono offrire alloggio temporaneo a terzi. Il caso "Airbnb" presentato da Mattia Stifanelli, country manager italiano è il punto di partenza della discussione sull'economia collaborativa, in cui sembrano rientrare a pieno titolo anche le attività business.

  • Cod. lab.228
  • 10/05/2011
  • 10:00 - 12:00
  • Padiglione 9
  • Stand 5A

Marketing territoriale low cost in 3D

Cultura in Calabria tra innovazione e tradizione

Light of the Moon

by Roel

Le nuove tecnologie sono lo strumento scelto dalla Regione Calabria per far conoscere e promuovere il proprio patrimonio storico, archeologico e culturale. Due i progetti avviati che, attraverso l’incontro fra tradizione e innovazione, mirano al rilancio turistico della Regione in una chiave diversa dal classico turismo balneare: “Sistema museale e Rete museale virtuale” e “Calabria Excelsa”, il primo incentrato sul patrimonio archeologico della Magna Grecia Calabrese, il secondo su tutta l’offerta di qualità della Regione, con un occhio particolare al turismo legato ai luoghi sacri.

Leggi tutto

“@lbergo diffuso”: banda larga e turismo nei borghi aquilani

Scanno

by Lost Bob

Nell’era di internet e della comunicazione globale le distanze si annullano, almeno in senso virtuale: così anche località isolate, come quelle di montagna, possono essere raggiunte con un click. È quello che accadrà in provincia dell’Aquila, grazie a un progetto che abbina, al recupero di borghi e centri storici per trasformare in strutture ricettive edifici attualmente inutilizzati, la realizzazione di un’infrastruttura telematica a banda larga, per permettere al turista di essere sempre informato sulle iniziative (eventi, mostre, percorsi) ed eventualmente di effettuare prenotazioni in alberghi e ristoranti, o acquistare biglietti per spettacoli, visite guidate, e altro ancora. 

Leggi tutto

I Tesori dell'Adriatico tra Italia e Paesi balcanici

Le dimore storiche dell'area adriatica sono un patrimonio da recuperare e valorizzare in chiave turistica. Per questo è nato il progetto "I Tesori dell'Adriatico" (I.TES.A.), approvato e co-finanziato dalla Comunità Europea, facente capo ai fondi destinati allo sviluppo regionale del Programma Adriatico Interreg III. Vi proponiamo una scheda di approfondimento sul progetto.
 

Leggi tutto

"I Tesori dell'Adriatico": un patrimonio da valorizzare

Giulio Bellemo, Presidente dell'Associazione "Ville Venete & Castelli", ci parla del Programma Interreg I.TES.A. "I tesori dell'Adriatico",  di cui è ideatore e coordinatore, e fa il punto sugli strumenti normativi presenti in Italia per il rilancio del settore turistico-culturale.

Leggi tutto

“I sentieri della memoria”: sicurezza e fruibilità dei Beni Culturali. Un servizio per l’arte, un’opportunità per il turismo

Gallotti illustra il lavoro svolto per la realizzazione del progetto “I sentieri della memoria”. Il lavoro di schedatura, effettuato da 20 persone suddivise per area, ha permesso la raccolta di circa 1600 opere presenti nel territorio della regione Sardegna, che sono state inserite, successivamente, in una banca dati per la creazione di un sistema informatico geografico. La carta di accesso realizzata è accompagnata da una guida suddivisa in 3 sezioni, che fornisce al visitatore informazioni utili per una sua migliore fruizione.

“I sentieri della memoria”: carta di accesso del territorio della Regione Sardegna

Il progetto “I sentieri della memoria”, afferma Gizzi, nasce dalla convinzione che un territorio conosciuto, percorso e visitato in modo consapevole sia più sicuro, e con l’intento di fornire a tutti i soggetti uno strumento per la conoscenza della realtà territoriale, sulla quale mettere in atto azioni coordinate volte all’eliminazione del rischio.Leggi tutto

Campus Val Calore

L'Unione dei Comuni Val Calore, area cuore del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano - Patrimonio Mondiale dell'Umanità, Riserva di Biosfera, Green Globe, Diploma Europeo della Biodiversità - detiene un patrimonio di diversità culturale e naturale di rara ed unica bellezza. Su tale patrimonio si intende puntare in termini di valorizzazione culturale, formativa, informativa attraverso la realizzazione di una ''Università del Turismo Sostenibile'' pubblico/privata, concepita come campus territoriale strettamente legata alle diverse vocazioni dei Comuni.

Ingredienti e Presupposti per la costruzione di un Sistema Turistico Locale Integrato

Considerando la Montagna un'opportunità per l'intero sistema socioeconomico locale, si fa strada la necessità di uno strumento in grado di rappresentare le idee di sviluppo territoriale in merito alle attività economiche, educative, ai servizi erogati e più in generale in percorsi di sviluppo per la valorizzazione dell'area. L'idea chiave per il rilancio economico si fonda sulla costruzione di un Sistema Turistico Locale Integrato finalizzato all'integrazione ed al coordinamento delle attività turistiche e socioeconomiche che più rappresentano la vocazione territoriale della zona.