Cerca: Intervento, Atti FORUM PA 2011

Risultati 11 - 20 di 816

Risultati

Diritto d'autore e tutela della proprietà industriale

Gianluca Scarponi focalizza il suo intervento sulla lotta alla contraffazione, un tema più generico di quello della tutela del diritto d’autore toutcoutr. In Italia c’è una separazione tra tutela del diritto d’autore e tutela della proprietà industriale, ma per Scarponi è necessario operare in sinergia per mettere a sistema risorse e competenze.

Il contrasto alla diffusione illegale di contenuti come tutela degli autori

Alessandro Occhipinti affronta l’argomento della tutela del diritto d’autore con una provocazione: per favorire la lotta al mercato illegale dei contenuti on line occorre utilizzare tutte le possibilità della comunicazione. Nel suo intervento la tutela del diritto d’autore si configura come un vero e proprio scontro con i sostenitori della libera circolazione dei contenuti in rete, sostenitori, in realtà di un pratica illegale.

Le nuove norme per i reati di violazione del diritto d'autore

Tommaso D’Onofrio si focalizza sul tema dei reati di violazione del diritto d’autore e sulle recenti modifiche del Decreto Legislativo 231/01. In particolare D’Onofrio spiega come alla luce delle variazione introdotte nel 2009, un’organizzazione (pubblica o privata, anche se ditta individuale) che non preveda nella propria struttura un protocollo specifico per impedire reati di violazione del diritto d’autore, è soggetta a pene che vanno da sanzioni pecunarie a sanzioni interdittive.

Leggi tutto

Il mercato illegale del software in Italia

Matteo Mille presenta le istanze degli operatori IT che in Italia stanno innovando il settore della distribuzione dei contenuti in rete e che ogni anno subiscono un danno ingente da parte della diffusione illegale del software in rete. Oltre il 49% del software in circolazione in Italia è contraffatto (15 punti sopra la media europea) e limitare questo fenomeno vuol dire favorire gli investimenti in innovazione del settore, ma anche contribuire allo sviluppo economico del paese.

Leggi tutto

Valutazione ed eccellenza

Open Data e sviluppo economico

Federico Morando offre una sintetica prospettiva su cos'è l’Open Data, qual è il suo potenziale economico, e quali sono i principi che stanno emergendo a riguardo. Le Pubbliche Amministrazioni spesso hanno dei dati che usano per i fini conferiti loro dagli obblighi di legge, ma che possono essere utilizzati anche per scopi inattesi.

Leggi tutto

Nuovi modelli organizzativi del sistema sanitario toscano e trattamento dati automatizzato

Gioacchino Bellone, dopo aver presentato l’ESTAV - l’ Ente per i Servizi Tecnico-amministrativi di Area Vasta - Nord Ovest della Toscana, illustra l’architettura di sistema ideata per tutelare la sicurezza del dato nei processi di assistenza e di cura. Chiave del sistema è il consenso informato da parte del cittadino all’utilizzo del dato, anzi a tre utilizzi differenti del dato. Tuttavia inserire un elemento così vincolante introduce una criticità nel sistema.

Leggi tutto

L'acceso alla rete

Le nuove sfide nella tutela dei dati sanitari sul web

L’intervento di Luigi Montuori si concentra sui rischi per i dati sulla salute dei cittadini, derivanti dall’uso che oggigiorno si fa del web. Il Garante si è mosso su due versanti differenti: il primo è quello dell’utente, cercando di diffondere cultura e conoscenza consapevole dei pro e dei contro degli strumenti informatici, mentre il secondo è quello dei gestori dei siti web (pubblici o privati), obbligando al rispetto di una serie di accorgimenti per un utilizzo corretto.

g-cloud: cloud computing per la PA

Roberto Masiero analizza i principali effetti virtuosi dell’introduzione del Cloud Computing nei sistemi di gestione della PA, sottolineandone parallelamente alcune criticità. “Già singolarmente con i nostri device siamo tutti in Cloud” nota Masiero, ora bisogna organizzarci per mandarci anche le imprese, le organizzazioni e la PA.

Leggi tutto