Cerca: Intervento, Atti FORUM PA 2011

Risultati 61 - 70 di 816

Risultati

Il CRM nell’epoca del Cloud Computing Come i modelli di fruizione as-a-service stanno modificando il concetto di CRM

Da qualche anno a questa parte si assiste ad un cambiamento profondo del significato di CRM: mentre in origine il CRM vedeva la centralità esclusiva del Cliente, oggi si ha modo di apprezzare, anche guardando alle dinamiche del settore pubblico, come questa centralità venga affiancata con quella di Processo. La relazione con il Cliente non è più qualcosa che ha valore solo in quanto tale, ma viene invece esperita attraverso i processi che lo vedono partecipe.

Leggi tutto

Professionisti e dematerializzazione degli adempimenti. Il professionista come pubblico ufficiale

Nel suo intervento Matteo Capuani presenta una proposta di collaborazione tra il Consiglio Nazionale Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori e la pubblica amministrazione locale in un settore ben preciso, che è quello dell’edilizia. L’oggetto è la presentazione delle pratiche relative al Testo Unico sull’Edilizia.

Leggi tutto

Azienda ULSS digitale per l’autonomia del cittadino

La tecnologia digitale ha la capacità di trasformare positivamente il rapporto cittadino/Amministrazione.

Leggi tutto

Riconoscimento dei musei di qualità dell'Emilia Romagna

Laura Carlini presenta il progetto realizzato dall'Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna (IBACN), preposto allo sviluppo del sistema museale regionale.

Leggi tutto

Verso la sanità digitale: un approccio federato

L’intervento di Alberto Daprà affronta il tema della sanità digitale dal punto di vista tecnico, partendo dall’analisi delle iniziative avviate da alcune regioni ed estraendo da esse alcuni elementi utili per una messa a sistema dei singoli progetti. Il primo requisito fondamentale è quello degli investimenti, sia in formazione delle risorse umane, sia processi di change management, entrambi ancora troppo sottodimensionati.

Leggi tutto

Iter certi e certficazione garantita. Cosa chiedono gli architetti alla dematerializzazione

Nella visione di Antonio Gatto, per l’Ordine degli architetti quella della dematerializzazione è una rivoluzione epocale, equiparabile al passaggio dal tecnigrafo al computer. Proponendo un’analisi dello stato dell’arte nel settore di sua competenza, si dice convinto che a mancare non siano tanto le risorse né le competenze tecniche all’interno della pubblica amministrazione locale, quanto piuttosto le sinergie. “Per il nostro settore  - sostiene - nel progettare i processi di dematerializzazione bisogna partire  dalle cose che danno un beneficio a professionisti e cittadini.

Leggi tutto

Defending Public Assets and Enhancing Management Transparency: the experience of The Brazilian Office of the Comptroller General

Mario Spinelli illustra le attività per la prevenzione della corruzione messe in piedi dall’Unità di Audit Interno della Presidenza della Repubblica Brasiliana (CGU). Tra queste una delle più notevoli è il portale www.transparencia.gov.br, che raccoglie una serie di informazioni e servizi utili al cittadino esposti con linguaggio semplice e accessibile, oltre che i rendiconti dell’attività amministrativa delle istituzioni pubbliche e degli enti responsabili dell’organizzazione di singoli eventi.

Tra ospedale e territorio: ruolo delle cure intermedie

Fortunato Rao nel suo intervento presenta l’innovativo modello integrato di rete ospedale territorio a cui Ulss n. 16 Padova sta lavorando già dal 2003. “L’implementazione e il perfezionamento di questo modello – spiega Rao – ha permesso di diminuire notevolmente i tassi di ospedalizzazione, portando risposte sempre più appropriate e vicine ai bisogni di salute espressi dal paziente”.  E continua: “abbiamo riorganizzato i servizi secondo il disegno di tre cerchi concentrici al cui centro è il paziente. I servizi sono quelli dell’ospedale, della medicina convenzionata, del distretto.

Leggi tutto

Intervento al convegnio O.04 "Iniziative di Social Networking nella PA: Agorà, un anno dopo!"