Cerca: Intervento, valutazione e misurazione

Risultati 101 - 110 di 237

Risultati

“PA un anno dopo: facciamo il punto”

In apertura dei lavori della 20a edizione di Forum PA. Andrea Pamparana intervista il Ministro Renato Brunetta su ciò che è stato fatto in un anno di lavoro e sugli scenari che si aprono alla vigilia dell’approvazione dei decreti delegati che stabiliscono l’impianto della riforma.

La misurazione del Welfare State. Metodi e risultati

Il problema che caratterizza il Sistema Paese quando parliamo di misurazione e valutazione non è la mancanza di un popolo della misurazione, ma un problema connesso alla produzione dei dati presso le amministrazioni pubbliche. La caratteristica dei dati amministrativi, sostiene Marco Zanotelli, Direttore Ufficio Studi e Ricerche dell’INPS, è data dal fatto che non sono dati statistici. Mancano cioè degli standard concettuali che consentano la produzione di informazioni omogenee che a loro volta consentano la realizzazione di indicatori utili, capaci di porre a confronto realtà differenti.Leggi tutto

Lavorare per obbiettivi. L’esperienza della Camera di Commercio di Milano

Vittoria De Franco, Camera di Commercio di Milano, riporta il percorso intrapreso dall’Ente nella dotazione di sistemi di controllo, gestione e valutazione dell’attività amministrativa.Leggi tutto

Entriamo nel merito. La PA riparte dalla valutazione e dalla promozione della qualità

Presentazione del convegno conclusivo di Forum PA "Entriamo nel merito” La PA riparte dalla valutazione e dalla promozione della qualità". Nel corso dell'incontro sono state premiate le amministrazioni pubbliche che hanno partecipato al premio Lavoriamo Insieme indetto dal Ministro per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione in collaborazione con Forum PA

Misura PA: semplicità, significatività esterna e obiettività. La cultura degli indicatori.

Il Piano eGov 2012 è un progetto di tipo organico che deve guidare le realizzazioni dell'innovazione nella PA. Non è banale: ancora fino a ieri molte attività erano ancora di tipo prototipale e sperimentale e ben poco c'era di realizzato e organico che i cittadini potessero sperimentare e misurare. Il Piano ha 27 obiettivi che si articolano in più di 80 progetti. L'obiettivo 19 si intitola "trasparenza ed efficienza della PA". Esattamente in questo obiettivo 19 si inquadra perfettamente il progetto "Misura PA", un'idea eccellente, dai risultati incredibili.Leggi tutto

Presentazione del progetto Misura PA

Anna Villa, Ufficio Studi e Formazione FORUM PA, presenta il Progetto Misura PA commissionato dal Ministro Brunetta e svolto da FORUM PA in collaborazione con Lattanzio e Associati per la misurazione e rappresentazione dell’azione amministrativa. Anna Villa espone le modalità con cui sono state scelte le macroaree di indagine - un numero di policy pari a 10 -, le modalità e i problemi metodologici con cui sono stati scelti gli indicatori e la costruzione di 100 misure - dati puri e relativi – che consentono il confronto dell’azione amministrativa a livello territoriale.

Introduzione e presentazione del Progetto MisuraPA

MisuraPa, progetto commissionato dal Ministro Brunetta e svolto da FORUM PA in collaborazione con Lattanzio e Associati, misura alcune dimensioni e rappresenta alcuni aspetti dell’azione amministrativa. La caratteristica di questo progetto è data dalla sua capacità di rendere disponibili delle misure che possano essere utili sia per il decisore politico che per il cittadino. I dati, gli indici di aggregazione costruiti in riferimento a nove policy dell’azione amministrativa, sono stati raccolti in un unico luogo –www.misurapa.it – continuamente monitorato.Leggi tutto

Le iniziative formative nella PA

La programmazione e l’orientamento della formazione devono essere visti come delle vere e proprie leve al cambiamento che, accompagnate al processo di valutazione rigoroso, contribuiscono all’ottimizzazione del processo di modernizzazione. La PA è costituita, in termini formativi, da realtà molto diversificate.Leggi tutto

Un punto di vista “tecnico” sui prevedibili effetti dei Decreti Delegati (ex legge Delega 15/09)

Michele Camisasca afferma che con la “riforma Brunetta” del lavoro pubblico si è davanti ad un’effettiva rivoluzione, che saluta con entusiasmo facendo notare però che sulla valutazione, sul merito, sui premi, sulla trasparenza, sulla contrattazione e sul ruolo della dirigenza non si è all’anno zero perché molte cose in alcune realtà, come in Regione Lombardia, sono già state fatte.Leggi tutto

L’INPS per l’utente: accesso, trasparenza, valutazione e controllo

Gregorio Tito analizza i processi sui quali, in INPS, già agisce la riforma del lavoro pubblico e individua la possibilità di un impatto significativo dei decreti delegati all’interno delle organizzazioni. A due condizioni: che all’utente sia permessa un’irruzione sistematica e istituzionalizzata all’interno del processo di erogazione e valutazione dei servizi; e che il ruolo della dirigenza sia riportato ai principi dell’autonomia e della responsabilità.