Cerca: Intervento, Efficienza, e-gov 2012

3 risultati

Risultati

La dematerializzazione al centro del Piano E-gov 2012

Già da anni il Codice dell'Amministrazione Digitale prevede il diritto dei cittadini di colloquiare con le amministrazioni pubbliche per via telematica e l'obbligo per la Pa della gestione elettronica e dell'archviazione sostitutiva dei documenti. Come spesso accade il rischio che queste rimangano enunciazioni di principi è forte se non si opera per una diffusione massiccia di tecnologia efficiente ed integrata, per un intervento profondo sui processi organizzativi, per regole certe e processi definiti.Leggi tutto

Il Piano e-Government 2012

Il settore pubblico vive un contesto di pressione dato dalla richiesta reale e crescente di innovazione di servizio. Tuttavia il processo di modernizzazione deve scontrarsi con diversi gap che caratterizzano e distinguono il mondo pubblico da quello privato. Nella sua riflessione, Danilo Broggi, amministratore delegato CONSIP, pone l’attenzione sull’importanza dell’analisi di processo, analisi previa e necessaria all’introduzione di una qualsiasi ICT.Leggi tutto

La comunicazione istituzionale sul web: l’occasione per una nuova relazione con il cittadino

La società dell’informazione , così come sottolineato nel piano E-Government 2012, è un tassello fondamentale per reinventare il rapporto che la PA intrattiene con i cittadini. Gli investimenti in infrastrutture e in tecnologie informatiche sono necessari non solo per attuare i processi di dematerializzazione e quindi procedere all’informatizzazione dei servizi che le PAC ma soprattutto PAL offrono agli utenti, ma anche per attuare un nuovo tipo di comunicazione che sappia colmare la distanza tra il cittadino e l’isitituzione-amministrazione.Leggi tutto