Cerca: Intervento, Governance, formazione

8 risultati

Risultati

Nuovi modelli organizzativi e aspetti legislativi per il riconoscimento della figura dello psicologo

Il processo di aziendalizzazione del SSN presuppone da parte dei legislatori e, più specificatamente, degli operatori e professionisti un cambiamento di cultura e di approccio. Partendo dal fatto che il processo è stato pensato per creare un sistema più efficiente, più appopriato e che fosse attento alle risorse a disposizione, secondo Palma è necessario fare ancora notevoli sforzi affinchè i bisogni di salute del cittadino siano soddisfatti.Leggi tutto

Gli ammortizzatori sociali: problematiche e prospettive

In un momento di crisi globale che colpisce fortemente il mondo del lavoro, come agisce la Regione Piemonte per fronteggiare la perdita di numerosi posti di lavoro? Albert fa una panoramica sulla situazione in Piemonte, successiva alla crisi economica, e analizza le problematiche legate agli ammortizzatori sociali utilizzati in aiuto ai lavoratori.

Potere di indirizzo e coordinamento per la formazione del personale pubblico

Giovanni Coinu, Università degli Studi di Cagliari, percorre le tappe legislative salienti alla ricerca del soggetto competente in materia legislativa e amministrativa nell’ambito della formazione pubblica e dei pubblici dipendenti.Leggi tutto

La crisi del governo della formazione pubblica: alcune tappe legislative

Anna Armone – UFPPA - indaga l’aspetto prettamente giuridico del “Progetto Competenze”, percorrendo le tappe legislative salienti (dalla direttiva Frattini, al titolo v° della Costituzione; dall’articolo accessorio 165-7bis al decreto legislativo 300) lungo le quali si assiste alla graduale scomparsa della consegna, dagli Enti Locali e dalle Amministrazioni Centrali, dei piani formativi e i relativi piani di investimento.Leggi tutto

L'esperienza della Regione Lazio: una filiera tra istruzione, formazione e lavoro per i giovani

Alessandra Tibaldi concentra il suo intervento sulla necessità di potenziare la cooperazione interistituzionale tra gli enti locali e quelli centrali in materia di politiche giovanili. Leggi tutto

I rapporti con la Politica e i contratti dei dirigenti

Francesco Ripa di Meana risponde alle domande di Roberto Turno sui rapporti dei Direttori Generali con la Politica indicando la posizione e il punto di vista della FIASO sul tema. Per Ripa di Meana è normale che le Regioni scelgano i manager dal proprio interno sulla base dell'indirizzo politico ma è auspicabile tuttavia un confronto a livello nazionale. Ripa di Meana si esprime inoltre sul management in sanità, sui rapporti con i clinici e con la Politica e sulla formazione di una classe dirigente adeguata.

Una politica di risorse integrate per la gestione del patrimonio forestale

Valerio Prignachi ribadisce la proposta dell’Uncem per la creazione di una cabina di regia per la definizione del piano nazionale forestazioni. Solleva i temi della produzione di biomasse e sostiene la necessità di opportune riflessioni sul tema per operare scelte adeguate. Sostiene il ruolo dell’agricoltore per la gestione del territorio di cui è responsabile. Ritiene importanti due direttrici: la formazione e le norme sulla forestazione.

Ricerca e formazione per la valorizzazione dei beni archeologici

Marcello Guaitoli ribadisce la necessità di lavorare con sistemi rigorosi ed interoperabili che consentano la migliore concoscenza della esistenza e ubicazione del reperto archeologico. Occorre raccogliere dati in maniera precisa, ma soprattutto non dimenticarsi di quel contenitore di dati, il terreno, che contiene la maggior parte dei dati, ma che è ancora inesplorato. Proprio per questo, risulta fondamentale indirizzare la formazione verso le attività pratiche e l’intervento sul campo, per una migliore conoscenza, conservazione e valorizzazione dei beni archeologici e culturali.