Cerca: Intervento, e-learning

Risultati 11 - 20 di 37

Risultati

Qualità nell'e-learning

L’intervento ha inizio con una premessa sulla qualità della formazione on-line che è un aspetto fondamentale poiché la cattiva formazione crea seri danni per il discente, per il committente che è in questo caso la PA e per i cittadini.

Leggi tutto

Asfor e i processi di accreditamento

Nel 1989 è stato creato il processo di accreditamento dei master che è stato via via sviluppato. Si è colta l’esigenza di dare delle linee guida a chi in Italia volesse utilizzare l’e-learning che per essere efficace deve integrare infrastrutture ICT con diverse metodologie e altri fattori. Occorre investire in una fase di co-progettazione e gestione del processo formativo. La PA sta iniziando a fare questi interventi, ma ciò che occorre di più è capire il risultato e vedere come l’intervento formativo ha valorizzato le risorse. L’e-learning è uno degli elementi della buona formazione.

Leggi tutto

Rapporto annuale sulla formazione e l’e-learning

In questo intervento viene proposto il “Rapporto sulla formazione annuale a tutti i livelli di governo”. Si è studiato l’andamento dell’e-learning rispetto alle altre modalità di formazione nell’ultimi 3 anni. Dal 2007 al 2008 nei ministeri la formazione e-learning è calata per poi riprendersi nel 2009, questi numeri vanno ad agire su una grossa fetta di mercato. Nella PA ci sono in realtà una serie di problemi nella gestione dell’e-learning.

Leggi tutto

E-learning nell'education

Il cast degli organismi che facevano parte dell’organizzazione è composto da dodici attori che cercano di diffondere questo tema. Ci sono Ministeri, Agenzie Pubbliche, il Coordinamento delle Regioni e Associazioni, per declinare l’e-learning a vari livelli sul territorio nazionale. L’idea è di capire come il tema di e-learning può essere un elemento di innovazione all’interno di scuola ed università. La penetrazione dell’ e-learning nell’università è più semplice rispetto alla scuola, ci sono anche corsi di laurea completamente in modalità e-learning.

Leggi tutto

Il Ministero dell’Istruzione e la rete di formazione e-learning

Dal punto di vista quantitativo siamo una delle amministrazioni più grandi dove la formazione e il sevizio sono fondamentali per qualunque tipo di innovazione. I tempi di ricambio del personale sono epocali e quindi la formazione e il servizio sono fondamentali. Le scuole sono dislocate su tutto il territorio nazionale, quindi per arrivare capillarmente ad ogni istituto si adotta un modello di formazione e-learning. Questo va ad innovare la qualità degli interventi, dando a tutti ovunque si trovino sul territorio la possibilità di avere la medesima formazione.

Leggi tutto

Nuove esperienze formative per la AUSL di Ragusa

A fronte di esigenze sempre maggiori da parte delle strutture sanitarie e degli operatori, l'AUSL di Ragusa ha sperimentato esperienze formative più innovative. Il progetto Salus.net ne è un esempio. Nato nel 2006 con l'obiettivo di sfruttare le potenzialità della tecnologia per offrire una formazione a distanza, il progetto è realizzato in collaborazione con l'ULSS 8 di Asolo e altre realtà italiane. Manno evidenzia criticità e potenzialità dell'e-learning e lo stato dell'arte oggi in Italia.

Scuola digitale in Emilia-Romagna

Nel 2002-2004 è stata creata in Emilia-Romagna un rete a banda larga con una copertura della totalità dei territori emiliano-romagnoli con una altissima percentuale di collegamenti in fibra ottica. L’aspetto strategico e politico del progetto è stato quello favorire la nascita e la diffusione di un approccio integrato da parte di tutti gli Enti della regione per l'adozione di finalità e processi comuni. Da questa premessa è nato PiTER – piano telematico dell’Emilia-Romagna – capace di inquadrare in modo pragmatico le modalità con cui vengono gestite tutte le progettazioni della regione.Leggi tutto

L’innovazione tecnologica cambia la scuola

Rossella Schietroma, Direzione Generale per gli Studi e la Programmazione e per i Sistemi Informativi del MIUR, percorre le tappe significative dell’intervento del Ministero in materia di innovazione tecnologica, evidenziando tre diverse generazioni: 1985-2000 periodo in cui l’azione del Ministero è stata quella di avvicinare i docenti e gli insegnati all’uso del computer; la generazione 2000, in cui si è assistito all’esplosione della rete e, infine, la generazione 2007 in cui emerge una frattura tra generazioni, tra coloro che vengono definiti digital

Leggi tutto

Piano E-Government 2012: obbiettivo scuola. L’innovazione tecnologica cambia la scuola

Il piano E-Government 2012 prevede, tra gli obbiettivi settoriali, un intervento in ambito scolastico e universitario.Leggi tutto

La multimedialità a scuola. L’impatto della LIM – lavagna interattiva multimediale - sulla didattica

Daniele Barca, docente di area umanistica, presenta la simulazione dei potenziali usi della LIM – lavagna interattiva multimediale – in un classe didattica, mettendo in evidenza i punti di forza dello strumento. In particolare, la LIM, si presenta come uno strumento di interazione, collaborativo e flessibile, capace di prestarsi a lezioni sia di stampo tradizionale che innovative. Sottolinea inoltre il significato e l’impatto della multimedialità in una lezione didattica e la grande capacità dello strumento di poter integrare l’aspetto relazionale con l’aspetto didattico