Cerca: Intervento, e-learning

Risultati 21 - 30 di 37

Risultati

La multimedialità a scuola. L’impatto della LIM – lavagna interattiva multimediale - sulla didattica

Daniele Barca, docente di area umanistica, presenta la simulazione dei potenziali usi della LIM – lavagna interattiva multimediale – in un classe didattica, mettendo in evidenza i punti di forza dello strumento. In particolare, la LIM, si presenta come uno strumento di interazione, collaborativo e flessibile, capace di prestarsi a lezioni sia di stampo tradizionale che innovative. Sottolinea inoltre il significato e l’impatto della multimedialità in una lezione didattica e la grande capacità dello strumento di poter integrare l’aspetto relazionale con l’aspetto didattico

Le Pari opportunità nella Pubblica amministrazione come strumento per il superamento dei divari di conoscenza

Presentazione di un progetto di formazione, realizzato attraverso moduli di e-learning, che ha coinvolto Regione Liguria, Università degli Studi di Genova, ARPAL (Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente Ligure) e DATASIEL come ente esecutore.Leggi tutto

Dalle reti sociali alle comunità on line e ritorno

L’intervento illustrerà le principali esperienze in ambito europeo di social network che coinvolgono operatori del pubblico impiego e il progetto del Formez di costruzione di uno spazio on line dedicato a tutti gli innovatori della PA.Leggi tutto

La nuova frontiera della formazione a distanza: l'Università Telematica

Donato Limone presenta l’attività dell’Università Telematica TELMA. Università istituita nel 2005 con DM 7.5.2004, oggi conta 6.500 iscritti. Le lezioni, strutturate seguendo dei moduli tematici, vengono trasmesse on line sia in formato audio-video che MP3 e sono integrate da documenti per eventuali approfondimenti. Notevoli sono i vantaggi offerti da un sistema di studi telematici: l’E-learning è uno strumento valido nel momento in cui offre risposte concrete a esigenze specifiche.

Leggi tutto

Organizzazione, competenza e tecnologia nella PA

Quando la PA si pone obiettivi strategici, afferma Alberto Marinelli, deve tenere in considerazione che organizzazione, competenze e tecnologie sono fattori interdipendenti. Si parla molto di e-Government e di tutte le strategie d’intervento per favorire la trasformazione digitale della PA, ma le aspettative rispetto alle potenzialità delle tecnologie sono ingenue, poiché esse sono solo dei fattori abilitanti che possono risultare utili o non servire affatto.

Leggi tutto

Verso un modello di sviluppo territoriale

I workshop e le attività svolte per lo Sportello per la Montagna e per la sperimentazione di uno Sportello per il Cittadino in area montana fanno parte di un progetto empowerment, finanziato dal Dipartimento della Funzione Pubblica e gestito dal Formez, in collaborazione con Uncem, Formautonomie, Formambiente e Consorzio Lazio ’92.

Leggi tutto

Il modello di Formazione

Il primo breve intervento di Walter Gatti è incentrato sull’utilità della formazione e dell’e-learning nella TV Digitale e sul senso del T-Learning nei processi formativi universitari. Walter Gatti, nel secondo intervento, presenta la K Communication e la sua attività e i progetti realizzati di T- Learning con particolare attenzione agli aspetti formativi sulla piattaforma del Digitale Terrestre e all’elemento di interattività che trasforma l’utente da passivo ad attivo.

Un centro servizi per il digitale a Torrevecchia Teatina

Maurizio Preziuso presenta Udanet e l’attività di gestione dell’infrastruttura telematica nell’ambito dell’e-learning svolta all’interno dell’Università Telematica “Leonardo Da Vinci” dal un punto di vista tecnico e funzionale.

La programmazione della formazione, premessa essenziale per una amministrazione che cambia

Una delle problematiche principali in materia di formazione nell’ambito delle pubbliche amministrazioni è quello della programmazione delle attività formative.Leggi tutto

Come funzionano i Pocket Salute

Luca De Marchi presenta i Pocket Salute con una rappresentazione video al termine del suo intervento. L’idea di realizzare questo progetto nasce dall’esperienza della ULSS 8 di Asolo maturata precedentemente nel settore dell’e-learning e messa successivamente a disposizione per l’educazione alla salute. Il progetto ha visto il costituirsi di un Comitato Scientifico e l’identificazione di un partner per la realizzazione del programma. L’obiettivo è di mettere la tecnologia al servizio dell’educazione alla salute e quindi delle politiche di inclusione sociale.