Cerca: Intervento, Sviluppo e Competitività, governo del territorio

Risultati 1 - 10 di 12

Risultati

Lo sviluppo sostenibile del territorio: il Piano strategico Città delle Bormide

La presentazione illustra il Piano strategico della Città delle Bormide, promosso dalla Provincia di Savona in attuazione del Piano Territoriale di Coordinamento provinciale.Leggi tutto

La pianificazione come condizione necessaria per lo sviluppo del territorio

L’Assessore Conti apre il suo intervento con una riflessione sulla governance, concetto fondamentale ma il cui uso inflazionato e indiscriminato rischia di nascondere l’assenza di politiche di government. Per affrontare realmente i problemi del governo del territorio Riccardo Conti sostiene la necessità di un ritorno alla formulazione di Piani: Piani che abbiano caratteristiche di nuova generazione, che siano strutturali e non conformativi. Solo dei buoni Piani pubblici garantiscono infatti – spiega Conti – la promozione dell’integrazione e l’apertura di un rapporto innovativo con il mercato.

La riflessione sulla dimensione amministrativa come leva dello sviluppo dei territori urbani

Paola Paduano illustra il ruolo assunto dal DPF all’interno dell’elaborazione di politiche atte ad affrontare il fenomeno della moltiplicazione della città sotto il profilo dell’incremento della popolazione.Leggi tutto

L’identità della Regione Sicilia

Dopo la nascita dell’alleanza per il sud il Movimento per l’Autonomia di Raffaele Lombardo ha conquistato un rilievo nazionale e la Presidenza della Regione Sicilia. Partendo proprio dal rapporto tra il contesto politico nazionale e una Regione a Statuto Speciale come la Sicilia il Presidente Lombardo, intervistato da Stefano Rolando, affronta i grandi temi che individua come prioritari per il governo del suo territorio: investimenti, sconfitta della criminalità, grandi opere e fiscalità speciale.

L’identità della Regione Sicilia

Dopo la nascita dell’alleanza per il sud il Movimento per l’Autonomia di Raffaele Lombardo ha conquistato un rilievo nazionale e la Presidenza della Regione Sicilia. Partendo proprio dal rapporto tra il contesto politico nazionale e una Regione a Statuto Speciale come la Sicilia il Presidente Lombardo, intervistato da Stefano Rolando, affronta i grandi temi che individua come prioritari per il governo del suo territorio: investimenti, sconfitta della criminalità, grandi opere e fiscalità speciale.

I contenuti strutturali nel Nuovo Piano e la Metropolizzazione del territorio

Federico Oliva illustra i contenuti strutturali del Nuovo Piano intendendo con esso non il modello della riforma – e cioè l’articolazione del Piano in componente strutturale e componente operativa – ma l’aggiunta a quel modello di nuovi temi e nuove responsabilità che vengono da uno scenario territoriale che nel frattempo si è evoluto a causa della metropolizzazione del territorio, ovvero di quel fenomeno di insostenibile esplosione della città che mette in crisi il concetto di Piano Comunale strettamente riferito ai confini amministrativi tradizionali.

Proposte e riflessioni per lo sviluppo delle comunità montane

Scanu evidenzia come sia fondamentale uscire da una logica che misura azioni ed iniziative politiche per parametri, in quanto incapace di cogliere le realtà specifiche che sono presenti in una comunità complessa come quella di una nazione ed di uno Stato. Si deve, invece, procedere attraverso una logica per criteri, visti come il frutto di un processo di civiltà che, se vuole essere utile, deve essere costantemente aggiornato.

Leggi tutto

Il Programma Operativo Nazionale "Sicurezza per lo Sviluppo del Mezzogiorno d'Italia"

Piro illustra le attività svolte dal PON Sicurezza, il programma con cui il Ministero dell’Interno gestisce, sul territorio, la pianificazione dei fondi strutturali, per creare condizioni di sicurezza nel sud Italia ed eliminare il gap esistente con il resto del Paese. La difesa del nostro patrimonio artistico e architettonico è uno degli obiettivi principali del PON Sicurezza, che si realizza soprattutto attraverso interventi di messa in sicurezza delle aree archeologiche, monitoraggio del patrimonio e mappatura del territorio.Leggi tutto

“I sentieri della memoria”: carta di accesso del territorio della Regione Sardegna

Il progetto “I sentieri della memoria”, afferma Gizzi, nasce dalla convinzione che un territorio conosciuto, percorso e visitato in modo consapevole sia più sicuro, e con l’intento di fornire a tutti i soggetti uno strumento per la conoscenza della realtà territoriale, sulla quale mettere in atto azioni coordinate volte all’eliminazione del rischio.Leggi tutto

Finalità della misura 1.3 del PON Sicurezza

La Vacca spiega come è stata portata avanti la misura 3 dell’Asse 1 del PON Sicurezza che si indirizza, essenzialmente, allo sviluppo e adeguamento delle tecnologie del sistema informatico e di comunicazione per la sicurezza. In particolare, sono state svolte attività di intervento per la tutela delle risorse culturali, con la finalità di potenziare il sistema di controllo tecnologico del territorio per migliorare la protezione e la legalità nelle grandi aree archeologiche e museali.Leggi tutto